Utente 310XXX
Buongiorno
Ho un bimbo di 3 anni, vispo, iperattivo che non definirei mangione. Al controllo di crescita del terzo anno la nostra pediatra ci ha detto che è cresciuto poco, facendo scaturire la preoccupazione della mamma e, di conseguenza, anche la mia. Calcolando che ha 3 anni appena compiuti, pesa 13,2 kg, altezza 93,5 cm, che nell'ultimo bilancio di salute ( 10 mesi fa ) il peso era 11,4 kg e l'altezza 83 cm e che un bimbo molto attivo e non ha mai mangiato tantissimo, ci dobbiamo preoccupare o devo cambiare PLS?
In attesa di un vostro parere, vi auguro buon lavoro.

Cordiali saluti!!

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
in considerazione dei valori, direi di non preoccuparsi più di tanto. Anche se risulta non essere aumentato di peso, al momento il suo peso è tra il 10° e il 25° percentile e quindi non è da considerare preoccupante.
Valutate l'andamento della crescita con le prossime visite e valutate eventuali variazioni dietetiche o accertamenti con il vostro pediatra se l'incremento ponderale non dovesse essere soddisfacente.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#2] dopo  
Utente 310XXX

Grazie mille dottore ( scusi per il ritardo ma ho avuto qualche problema ). La pediatra ci ha consigliato di togliere il latte dall'alimentazione, provando a fare i prick-test. Ma lui, assumendo derivati del latte non ha né problemi intestinali né alcuna manifestazione cutanea, e credo sia inopportuno privarlo di cose che a volte mangia di gusto. Poi, può essere troppo piccolo per eseguire prick-test o l'età é giusta?

[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Salve,
i prick test possono essere eseguiti a partire dai 3 anni. Visto l'assenza di altri sintomi, forse aspetterei ad eliminare degli alimenti dalla normale dieta ed eseguirei prima gli esami consigliati dal vostro pediatra, aggiungendo eventualmente anche gli esami per la celiachia.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/