Utente 397XXX
Gentili, vi scrivo per un parere. Mia figlia, 4 anni, ho notato avere un alito pestilenziale circa una settimana e mezza fa, ma non ci ho dato peso, nemmeno ricordo se si trattasse di odore di frutta matura. Dopo qualche giorno ha accusato dolore alla pancia e episodi di vomito, senza mai dissenteria o febbre. Visitata da due diversi pediatri, entrambi hanno concluso che si trattasse di un virus in via di guarigione che non è riuscito a provocare disturbi intestinali e febbre. Nei giorni seguenti la bambina accusa sempre mal di pancia, riferisce localizzato all'ombelico, sempre verso sera. Inoltre manifesta inappetenza (quando ha dolore alla pancia) e sonnolenza/spossatezza, sempre quando compare il dolore addominale. La pediatra ha fatto fare gli esami delle urine ritirati dopo una settimana dall'esordio dei sintomi i quali rilevano corpi chetonici con valore 5, mentre l'intervallo dice che dovrebbero essere assenti. Non ho avuto possibilità di parlare con la pediatra perché ieri sabato ed oggi domenica, la stessa non è presente. Abbiamo cominciato a far mangiare caramelle alla bambina e somministrare una bustina al giorno di biochetasi a partire da ieri sera immaginando si tratti di acetone. Ma nell'ipotesi che i corpi chetonici siano spia di acetone, è possibile che il malessere, il dolore di pancia e la stanchezza insorgano sempre nel tardo pomeriggio mentre al mattino e primo pomeriggio la bambina gioca serena ed è arzilla? Ho notato che la bambina non finge mal di pancia perché di per sè è un uragano e nel momento in cui insorge il dolore al pancino si spegne diventando buia. Sono molto preoccupato che si possa trattare di qualcosa di grave e se potessi avere un parere sarei grato, domani che è lunedì le farò fare l'ennesima visita dalla pediatra.
Grazie molte per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
probabilmente i corpi chetonici nelle urine sono da ricondurre ai pregressi episodi di vomito. Giustamente, in questi casi è utile somministrare liquidi e zuccheri alla bambina, ovviamente Vi consiglio di far valutare la bambina alla pediatra curante e nel caso di ripetere l'esame urine per escludere la persistenza dei corpi chetonici.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#2] dopo  
Utente 397XXX

La ringrazio molto dottore, oggi acquisterò gli stick in farmacia per valutare la presenza o meno di acetone e solo domani la pediatra la vedrà perché oggi è assente.
Spero si risolva, in definitiva quello che mi inquieta è il mal di pancia da una settimana e il fatto che sia solo pomeridiano, e senza dubbio non simulato.

[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Per questo è importante che la bambina venga visitata dal vostro pediatra e capire la natura della sintomatologia dolorosa.
Buona giornata.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#4] dopo  
Utente 397XXX

Grazie di nuovo, buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
A Vostra disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/