Utente 473XXX
Buona sera volevo chiedere un consulto in merito ad un disagio che dura da martedì. Praticamente appunto martedì mi sono svegliato con un forte mal d'orecchie e per attenuato mi sono preso una tachipirina. Il problema però è che quel dolore dura da martedì, mercoledì sono andato dal medico di base che mi ha fatto l'analisi alle orecchie con quel coso con la luce (perdonate l'ignoranza non ricordo il nome) e non ha trovato nessun tipo di otite purulenta e che quindi l'antibiotico non serve, però a me da quel giorno il dolore non ha fatto altro che aumentare, non so cosa fare, prendo la tachipirina 3 volte al giorno da martedì e mi fa sempre più male e neanche la tachipirina allevia i sintomi, quando deglutisco fa ancora più male e comunque sono molto raffreddato in generale. Non so come farlo passare, mi impedisce di fare tutto, studiare, lavorare, uscire, divertirmi, concentrarmi, e neanche la tachipirina allevia ormai più il dolore, vi prego ditemi cosa fare, devo andare in pronto soccorso a chiedere un consiglio e a farmi visitare da un esperto?

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
8% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Io tornerei dal proprio medico. probabilmente adesso la sintomatologia e l'esame clinico può essere più evidente, per cui il Medico sarà in grado di giudicare meglio la situazione.
Non trascurerei la cosa come mi sembra giustamente il suo atteggiamento e desiderio.
Cordialità
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo problema perdura, è importante che lei sappia che una malposizione mandibolare , indotta da una malocclusione dentaria, può provocare anche una sofferenza dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e, generando un conflitto fra il condilo mandibolare e l'orecchio, può causare anche la sintomatologia dolorosa da lei descritta.
Anche la letteratura scientifica riporta che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici è a questo possibile conflitto che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La branca dell'Odontoiatria che si occupa di questo argomento si chiama Gnatologia.
La cosa più importante rimane una vera competenza ed esperienza del dentista-gnatologo nei problemi dell’Articolazione TemporoMandibolare (ATM), e soprattutto, visto il suo caso, nei rapporti fra ATM ed orecchio.
Può trovare altre notizie sull’argomento visitando il mio sito internet.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata all’articolo linkato qui sotto-
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com