Utente 110XXX
buonasera Dottore
Mia figlia ha 22 mesi e' presenta fin dalla nascita una cisti all'arcata sopracigliare sx. Essendosi ingrossata abbiamo optato per l'intervento. L'esame ecografico effettuato ad aprile ha evidenziato come la cisti sia ipoecocena, solida, di contorni molto netti e posta in piena sottocute,senza infiltrazioni ai tessuti adiacenti, con origine presumibilmente sebacea.Il chirurgo ci ha paventato la remota possibilta' che si possa danneggiare quel nervo che da'la sensibilta' al sopracciglio e al naso, aggiungendo che in circa6-8 mesi la situazioni si ristabilisce con il nervo reciso che si risalda da solo. la cisti e' posta in corrispondenza di quella 'fossetta'che si sente passondo un dito sotto il sopracciglio. vorrei sapere se questa possibilita' sia reale e se i tempi di recupero siano questi e con queste modalita'; e soprattutto cosa patira' la bimba in questo lasso di tempo. Eviterei infatti, che la cura sia peggiore del male
grazie

[#1]  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Buondì,
ma come mai avete optato per l'intervento? Solo perchè ingrossata o invece perchè infetta? Sconsiglio sempre, soprattutto ai èpiccolini interventi non utili, ancorchè effettuati da me, tenendo sottocontrollo la situazione.

Cari saluti

Mocci
Luigi Mocci MD