Utente 797XXX
Salve,
ho una bimba di 19 mesi, che circa un mese fa ha avuto un secondo episodio di convulsioni febbrili(il primo episodio ad 11 mesi). Questa volta un pò prima della crisi ha avuto degli scatti nel sonno(almeno 3), tipo quando sogniamo di cadere e quindi saltiamo nel sonno.
Ora a distanza di un mese, la situazione sembra normalizzata (dico questo perchè a seguito delle convulsioni la bimba si è presentata x diversi giorni molto irritata e piagnucolona, forse dovuta anche ad una stomatite che le era nel frattempo comparsa), solo che abbiamo notato che spesso durante il giorno si accaldano le manine e i piedini, spesso anche la fronte, ma se le misuro la febbre non supera i 36,5 - 37,0 , poi dopo 15-20 minuti torna freschissima!! Inoltre nell'ultima settimana durante il sonno ha degli scatti ed a volte si lamenta. potrebbe essere una conseguenza delle convulsioni ??
Sottolineo però che sono una mamma che lavora ed ho notato che la bimba sta iniziando a capire il distacco del mattino (viene portata dai nonni) però essendo una bimba molto tranquilla e solare subito si distrae e gioca con tutti.
La bimba dall'età di 3 mesi dorme nella sua culla, però si addormenta prima con noi...nei periodi di febbre dorme sempre con noi ed ultimamente è capitato che nel pieno della notte si sveglia e mi chiama piangendo e vuole che la porti nel lettone...ovviamente accontentata per non traumatizzarla.
Mi devo preoccupare...è solo un periodo di nervosismo o può esserci dell'altro?
Grazie in anticipo per il tempo che vogliate dedicarci.

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010



Gentile Signora,
le Convulsioni febbrili non provocano alcuna conseguenza. L'irrequietezza che la bambina mostra è sicuramente dovuta al distacco dalla mamma,come intuitivamente ha pensato anche Lei e come accade a quasi tutti i bambini,nelle stesse condizioni.
Cordiali saluti