Utente 107XXX
Buongiorno, mio figlio ha 28 mesi, lo scorso anno la pediatra aveva, durante la visita, abbassato la pelle del glande al bimbo, io poi ho tentato di fare la famosa "ginnastica prepuziale" ma un po' perchè il bimbo non voleva e facevo fatica un po' perchè mi fa impressione, non l'ho quasi mai fatta. Nelle ultime visite la pediatra non gliel'ha piu' fatta. Dato che ieri ho provato a tirare giu' la pelle e resta un po' ancora chiuso, ho notato che attorno ha sanguinato leggermente nei taglietti (pochissimo). Non è che sanguinando e poi cicatrizzando, puo' peggiorare nel senso che poi si crei fimosi sul serio perchè si forza? Ho sempre paura a fare questa ginnastica, ho paura di lacerazioni della pelle . Cosa occorre fare? devo insistere lo stesso anche se sanguina? o ci sono delle creme da apporre?
Premetto che il bimbo è sempre stato bene mai avuto infezioni o altro.
GRAZIE.

[#1]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gent ma Mamma,

vi sono molti pareri a volte discordanti sulla ginnastica prepuziale, personalmente la vedo così:

1. è del tutto inutile nei mesi in cui il piccolo non ha ancora controllo sfinterico x feci ed urine , visto che portano spesso il pannolino ed il prepuzio, è stato creato da Madre NATURA, sempre più brava di noi, per proteggere le vie urinarie dalla infezioni trasmesse per via fecale.

2. se non vi sono motivi di infezioni urinarie ricorrenti o altre patologie associate, forse è più utile una manovra decisa di retrazione fatta magari con della pomata anestesiologica locale, per togliere tutte le fisiologiche impurità che si creano regolarmente sul glande.

l'elasticità della cute è sì importante per il futuro fisiologico del maschietto, una retrazione sbagliata della cute, crea micro lacerazioni che cicatrizzandosi, aumentano il rischio di creare vera fimosi.

3. le creme sono a base cortisonica e devono essere impiegate in alcuni casi.

sono del parere che una visita specialistica urologica o chirurgico pediatrica
potrebbe dirimere ogni suo lecito dubbio.

se volesse sbirciare sul mio sito personale linkato su medicitalia troverà informazioni a riguardo.

cordialmente.
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Grazie mille Dottore!

[#3]  
40088

Cancellato nel 2010
Gentile signora,
io rispetto il parere personale del collega Dr. Cutrupi,ma devo ricordare che le "Linee Guida
Pediatiche", già da alcuni anni, sconsigliano assolutamente le manovre forzate di scoprimento del glande del bambino( la famosa "ginnastica prepuziale"). Perchè,
nella maggior parte dei casi, esse provocano effetti negativi:lacerazioni con conseguente cicatrizzazione
e quindi peggioramento della situazione,sanguinamenti e sofferenza del bambino. Risulta una manovra inutile e innaturale perchè,nel 95% circa, intorno ai 5-6 anni, il prepuzio si dilata e si stacca spontaneamente dal glande.
Solo il 5% circa, a tale età, avrà bisogno di una parziale circoncisione, in anestesia locale, da parte di un Chirurgo Pediatra.
Cordiali saluti.


[#4]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gent.mo Collega,

conosco molto bene le linee guida internazionali, visto che come specialista certificato partecipo alla stesura per ESPU ed EAU, e l'ultimo aggiornamento lo abbiamo steso per l'anno 2008.

infatti ho detto alla sig.ra di guardare sul mio sito per informazioni dettagliate in merito alla fimosi ed alla terapia proponibile.

Sono dell'avviso però che per un'attenta osservazione sia dal lato fisiologico che da quello prettamente chirurgico è molto meglio osservare lo sviluppo dei piccoli pazienti per meglio indirizzare i loro genitori, indi per cui amo applicare le pomate cortisoniche in quegli stadi in cui si debba aggiungere un piccolo minimo sforzo per la totale retrazione fisiologica.

la lisi ambulatoriale che non amo è il mio personale tentativo di agevolare i piccoli pazienti che presentano ancora dopo un "wait & see" di almeno 5 anni, il famoso stato di Sub-Fimosi.

il resto viene ovviamente da se.

scusa per le precisazioni, ma credo che l'obiettività sia la miglior terapia, in tutto.

cordiali e collegiali saluti

Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria