Utente 820XXX
Gentile Dottore
Mio figlio di appena 15 giorni, da circa 2 giorni e soprattutto la notte manifsta un leggero mal di gola, che da quanto riusciamo a capire io e mia moglie è tipo gola secca, (lo sentiamo dal suo respiro) non mi sembra che a lui dia molto fastidio questa cosa, infatti mangia e dorme regolarmente, salvo qundo soffre delle coliche per le quali diamo delle gocce prescritte dal pediatra che lo aiutano a "Scoreggiare" e quindi a rilassarsi.
Il nostro pediatra queta settimana è in ferie vorremmo qualke indicazione x il mal di gola.
Purtroppo con il caldo di questi giorni sicuramente ci sara stata una situazione di caldo/freddo che gli ha causato qusto mal di gola cmq non ha muco né raffreddore il bimbo è alattato al seno
resto in attesa di una getile risposta

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore,
il vostro è solo un un sospetto.Da quanto Lei ha riferito, sembra che il bambino soffra solo di coliche gassose.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 820XXX

Grazie per la risposta,
Lunedi il giorno in cui lei ha risposto effettivamente sembrava che il imbo non avesse + nulla, respirava regolarmente, cmq dietro pressioni di mia oglie siamo andati al prontosoccorso per farlo vedere da un pediatra, il quale si è allineato con la sua stessa diagnosi (ha guarato la gola ha misurato la febbre e ha sentito i Polmoni).
Purtroppo ieri sera ha iniziato di nuovo e stanotte oltre a starnutire un paio di volte ha cominciato ad avere veramente il mal di gola sempre secco, respiro pesante difficoltà a mangiare e dormire e fa come se si schiarisse la Voce, può gentilmente darmi qualke indicazione, visto che il mio pediatra ritorna dalle ferie martedi' prossimo?
Abiamo misurato la temperatura non ha febbre, non si vede muco nel naso, xò stamattina all'alba abbiamo sentito che la tosse (ma non è proprio tosse come quella dei grandi) da secca sta diventando umida, si sente tipo il suono del catarro nei polmoni, spero di essere stato chiaro.
Grazie Ancora

[#3]  
40088

Cancellato nel 2010
Gentile signore,
quando un lattante è raffreddato,per favorire la sua respirazione nasale e quindi anche la possibilità di alimentarsi regolarmente(i lattanti, quando hanno difficoltà di respiro nasale,hanno anche difficoltà di alimentarsi),si fa una spruzzata per narice con uno spray(non gocce) a base di soluzione fisiologica; poi si aspira il muco con un aspiratore nasale.Se necessario tali manovre si possono effettuare
spesso durante la giornata, soprattutto prima delle poppate.
Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente 820XXX

Grazie 1000 xla celere risposta,
Andiamo in farmacia a procurare il necessario.
Vorrei un altro consiglio gentilmente, xkè credo che noi genitori sbagliamo qualkosa se il bimbo sta male.
le espongo quanto segue...in questo periodo c'è molto caldo e umidità, in casa abbiamo 30 - 32 gradi di temperatura, in un primo momento tenevamo l'aria condizionata spenta e il bambino vestito leggero (pannolino e body smanicato) abbiamo visto xò che sudava e gli si erano fatte le bollicine al collo, allora abbiamo iniziato ad usare il climatizzatore a 26° senza fare arrivare l'aria direttmente sul bambino e al tempo stesso lo abbiamo coperto di + (tutina completa e lenzuolo di cotone), le bolle sono sparite il bambino dorme + tranquillo, ma il dubbio mio adeso è che l'aria sia troppo secca e quindi gli causa questo fastidio.
Resto in attesa di un gentile riscontro
Saluti

[#5]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore
è vero, l'aria secca può provocare secchezza delle prime vie respiratorie e, quando c'è presenza di muco, anche secchezza del muco. Ma se ricorre alle manovre che vi ho suggerito il problema si risolve.
Comunque il condizionatore và usato perchè dà sollievo
quando fa caldo, soprattutto ai bambini.
Cordiali saluti e buona estate