Utente 162XXX
Gentile Dottore, le chiedo di potermi aiutare a comprendere in modo chiaro questa risposta di una radiografia fatta da mio padre che ha 72 anni, che soffre di malattia intestiziale ed e' cardiopatico. H avuto la broncopolmonite, ha sintomi di affanno e tosse. Ha lavorato in una falegnameria per molti anni.


..-ATTUALMENTE CON LA METODICA DATI RADIOGRAFICI ESEGUITI NON SI DOCUMENTANO SICURE IMMAGINI RIFERIBILI A LESIONI PLEUROPARENCKINALI A FOCOLAIO IN ATTO. ACCENTUAZIONE DEL DISEGNO VASCO PRONCHIALE BILATERLAE. SEMI DI ENFISEMA. SONO FIDDUSE STIRE DI SVENTILATORIE A LIVELLO DEI CAMBI POLMONARI. OMBRA CARDIOVASCOLARE NELLA NORMA. AORTA IPEROPACA E CALCIFICATA. NON SEGNI DI PNX. IPOESPANSI I SEMI CASTROFENICI, PREVALENTEMENTE A DESTRA. AL PERSISTERE DELLA RIFERITA SINTOMOLOGIA CLINICA SI CONSIGLIA LA VALUTAZIONE SPECIALISTICA ED APPROFONDIMENTO DIAGNOSTICO CON ESAME TAC URGENTE-..

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, dalla risposta che lei ci riporta, il babbo ha una bronchite cronica enfisematosa con delle diffuse zone dei polmoni ove l'aria giunge male (strie disventilatorie) per motivi che non ho abbastanza elementi per chiarire. L'esame non chiarisce se ci siano focolai polmonari in atto, dice che non c'è pneumotorace (PNX) e che i polmoni sono limitati nella loro espansione forse per passati processi infiammatori pleurici.
Quanto dice sull'aorta è riconducibile a fenomeni calcifici non insoliti per l'età.
Quindi tutto dipende dalla clinica attuale e dalla valutazione del curante in merito al proseguimento delle indagini.
Cordiali saluti.
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin