Utente 174XXX
Ho 32 anni, fumatore da quasi 6 anni a questa parte. Fino a un anno e mezzo fa fumavo anche 10 sigarette al giorno, poi ho iniziato a ridurre, ora ne fumo 3-4 al giorno. Due sorelle di mio nonno materno che sono morte una a 34 anni e una a 82 per tumore polmonare. Mia nonna materna ha avuto invece una fibrosi cistica ai polmoni che ha troncato la sua vita dopo 10 anni di sofferenza. Ad aprile di quest'anno ho avuto una bronchite, al termine della quale, sentivo ancora presenza di catarro molto in profondità al polmone dx. In seguito ho iniziato a sentire una specie di ostruzione parziale al grosso bronco dx, tra la scapola e il capezzolo (si dice così per gli uomini?). Alcuni momenti spariva, altri la sento di nuovo. La sento di più dopo aver fumato. Se butto fuori l'aria con forza sento in quel punto un fastidio tipo quello della gola infiammata. In alcune giornate è accompagnato da leggeri dolori sotto il muscolo del "capezzolo", tra il suddetto e il sottospalla dx e sulla spalla. Tosse non c'è, ho avuto qualche volta del pizzicore in gola dal lato dx, ma mi sono sforzato di non tossire. Ho appetito, non sento affaticamento della respirazione, anche se percepisco questa ostruzione parziale. Temo sia un tumore allo stadio iniziale, o forse è peggio rispetto a quanto credo?

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, non è possibile fare una diagnosi con questi elementi ma senza poterla visitare, quindi le consiglio di rivolgersi per una visita al suo medico che, se lo riterrà opportuno, le farà eseguire degli accertamenti. Intanto, dato che il disturbo si fà sentire più marcatamente dopo aver fumato, le suggerisco di non fumare, o almeno di provare a farlo.
Cordiali saluti
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin