Utente 219XXX
buonasera volevo chiedere un parere riguardo a una tac eseguita da mia madre che ha l'età di 52 e fuma da circa 40 anni. Questo è l'esito dell'esame:
a carico di entrambi i polmoni si osservano sfumate aree di iperdensità parenchimale a "vetro smerigliato", alcune delle quali con strutture bronchiolari contestuali, compatibili in prima ipotesi con alterazioni di natura flogistica ma comunque meritevoli, al fine di escludere ipotesi di altra natura, di controllo tc tra due mesi dopo terapia medica e di correlazione clinico anamnestica. Lieve inspessimento delle pareti bronchiali con strie disventilatorie bilateralmente. Cavità pleuriche libere da versamento. Pervie le vie aeree principali. Linfonodi delle dimensioni massime inferiori al cm si osservano nella loggia del barety e in sede pre-carenale.
Il medico di famiglia le ha prescritto l'antibiotico clavulin per 6 giorni. Secondo voi è sufficiente questa terapia? oppure ritenete sia giusto contattare uno specialista? Secondo voi questo quadro clinico è da considerare preoccupante o non è nulla di grave? Attendo al più presto una Vostra risposta, grazie per la Vostra disponibilità, Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Come e' descritto nella TC che lei riporta ci sono zone polmonari che aprrebbero di origine infiammatorie, ma che vanno controllate nel tempo, perche' non si puo' escludere che vi siano patologie di altro tipo, dal momento che la signora fuma da 40 anni.
Certo e' che se la paziente continua fumare e' del tutto inutile che esegua indagini di controllo.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza