Utente 333XXX
Salve. In seguito ad una tac del torace, vorrei un vostro consulto. la seguente è stata fatta ad una signora di 54 anni. Di seguito vi scrivo quello che mi è stato scritto nel foglio.
Al controllo td-metrico attuale riduzione della componente distelettasica post-scissurale parenchimale in regione basale posteriore del polmone di SIN. Sostanzialmente invariati i restanti reperti in particolare permane il diffuso ispessimento settale con bronchiectasie loco-regionali nel contesto attribuibili ad esiti di pregressa flogosi basale.
Noto quadro di pneumopatia cronica.
Sono apprezzabili linfoadenopatie con diametro compreso entro imm 15 in sede paratracheale e finestra aorto-polmonare.

nelle poche scansioni eseguite in sede sottodiaframmatica si apprezza formazione litiasica nel rene di SIN(mm 5) e formazioni di tipo cistico in sede parapielica.
Spondilosi dorsale diffusa.

Attendo un vostro consulto. grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La descrizione è quella di un quadro di pneumopatia (con bronchiectasie e distelettasie),
per il quale è opportuno un controllo pneumologico periodico (che probabilmente la signora già esegue).

Reperto occasionale è il riscontro di un piccolo calcolo renale sinistro.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 333XXX

salve. la ringrazio per la risposta. vorrei chiederle se il problema si può risolvere. la signora è ormai tanti anni che si porta dietro una brutta tosse accompagnata da catarro. l'inverno praticamente lo passa sotto antibiotici, ormai ne è rimasto solo uno che può prendere, perchè a tutti è allergica.
c'è qualche cura per il problema, o se lo deve portare dietro a vita?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come deducibile da quanto ho scritto in replica #1
("è opportuno un controllo pneumologico periodico")
trattasi di problemi cronici, non reversibili da gestire e controllare periodicamente.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it