Utente 130XXX
Gentili Dottori,

vorrei un vostro parere riguardo a questo episodio e al referto della radiografia:

la notte tra sabato e venerdì ed il giorno successivo mio fratello, età 42 anni, ha accusato bruciore di stomaco e in seguito la comparsa di palpitazioni che sono durate fino ad un'ora durante la notte. A seguito di ciò l'abbiamo portato al Pronto Soccorso, esami del sangue ed ECG sono risultati nella norma.
Esattamente un anno fà, in questo stesso periodo ha avuto un episodio identico, sono state ripetute le analisi del sangue, sempre nei limiti della norma ed esami specialistici in cardiologia, al momento non saprei riferire quali, risultati comunque negativi.
Di seguito vi scrivo il referto del pronto soccorso in seguito ad rx torace e translaterale:

Non si evidenziano lesioni parenchimali a focolaio in atto. Note di iperinsufflazione polmonare. Strie fibrose apico-sottoclaveari bilaterali che stirano le ombre ilari verso l'alto. Pinzettatura anteriore della pleura diaframmatica dx.

Anamnesi: accede per palpitazioni e sensazione di bruciore epigastrico-retrosternale, analogo episodio nel passato, pregressi accertamenti - ecg e ecografia - negative per patologie valvolari o discinesie cardiache. ecg attuale: rs con asse normale, assenza di segni di ischemia o lesione, non aritmie. Respiro aspro con basi mobili libere da rantoli o sibili, toni cardiaci netti pause libere. Addome trattabile non dolente non peritonitico. Fumatore. Non allergie a farmaci.

Note: consiglia riduzione del fumo ed eventuale visita pneumologica ed ecg secondo Holter a discrezione del medico curante.

Grazie
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I disturbi ceh lei riporta sono verosimilmente da attribuirsi ad una patologia gastro esofagea (reflusso? ernia jatale?).
La rx torace mostra dei segni di iniziale enfisema polmonare (iperinsufflazione).
E' pertanto fondamentale che il paziente smetta immediatamente di fumare, per evitare ulteriori danni
Arrivederci
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza