Utente 334XXX
Buona sera,
ho ritirato il referto della TAC Torace eseguito da mia moglie il giorno 16/01/2014.
il referto recita:
TC TORACE DIRETTA eseguita in data 16.012014:
Esame eseguito nella sola fase diretta, come da richiesta, ricostruito anche con algoritmo per l’alta
risoluzione.
Elemento nodulare subpleurico, del maggior asse di 6 mm si riconosce nel segmento apico-dorsale
del lobo superiore di sinistra, a ridosso del piano pleurico.
Nello stesso lobo, nei settori laterali, si apprezza sfumata chiazzetta "a vetro smerigliato" di 7 mm.
Ispessimento dei setti interlobulari, con presenza di alcune sfumate chiazze addensative confluenti in
sede di lingula. Nodulino sub pleurico in sede più craniale.
Nei settori laterali del lobo inferiore di sinistra si evidenzia nodulo di 8 mm.
Nodulino subpleurico nei settori basali laterali del lobo inferiore di destra. Ispessiti alcuni setti
interlobulari in entrambi i lati specie al 3° inferiore.
Pervie, fino ove analizzabili, le principali diramazioni bronchiali.
Non evidenti adenopatie mediastiniche, per quanto valutabile all'esame diretto.

Mia moglie ha 46 anni, nell'infanzia è venuta ripetutamente a contatto con manufatti e laterizi contenenti amianto (Eternit), si è sottoposta a questa TAC come screening per le patologie legate all'amainto.
Cosa ne pensa del referto?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Ottorino Perrone

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
COTIGNOLA (RA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
mi permetto di indicarLe in approfondimento un esame PET-TC (tomoscintigrafia) a mezzo del quale riuscire a meglio valutare la focalità metabolica delle lesioni. Chiaro che, pur considerando che questa indagine vada riservata a noduli di dimensioni maggiori, più dettagliatamente visibili e per questo "caldi" all'esame PET, il caso potrebbe essere di pertinenza chirurgica. Lo screening TC, d'altro canto, serve per riconoscere questo genere di forme che necessitano di uno studi molto particolareggiato.
Dr. Ottorino Perrone