Utente 391XXX
Salve, mio figlio di 14 anni ha avuto l'influenza. Il secondo giorno ha avuto un picco di febbre a 39° che non scendeva né con la tachipirina né col ghiaccio così, preoccupata, lo porto in ospedale dove fanno le lastre dalle quale si evince un principio di polmonite. Gli si prescrive terapia con doppio antibiotico: augmentin e macladin da 500 1 ogni 12 ore x 8 gg e mi consigliano cure domiciliari. Alla fine degli otto giorni viene sottoposto a visita di controllo dal medico di famiglia il quale mi dice di sentire ancore un leggero rumore pertanto mi consiglia di continuare con augmentin x ancora 7gg e fare rx di controllo. Due anni fa abbiamo avuto lo stesso problema ma dopo la cura (senza rx di controllo) ma dalla visita ambulatoriale risultava guarito. Vorrei sapere se può essere pericoloso rifare le lastre dopo solo una settimana e se effettivamente la guarigione piena è così riscontrabile oppure bisogna attendere un pò di più. Inoltre come mai ha avuto nuovamente questo problema alla prima influenza? esiste un potenziatore delle difese immunitarie dei polmoni per evitare rischi di principio di polmonite? mio figlio fa calcio a livello agonistico, fra quanto tempo potrà riprendere la normale attività fisica? Attendo un cortese riscontro e ringrazio anticipatamente per la risposta che vorrete darmi. Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Cesare Arezzo

28% attività
4% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Ad oggi, 20 febbraio, ciò di cui parli sicuramente sarà solo un ricordo. In tal caso saà effettivamente utile rifare la radiografia.
Dr. Cesare Arezzo