Utente 797XXX
Salve,
sono una donna di 60 anni che 6 mesi fa è stata operata all'intestino per una deviazione delle vie biliari. Nei 2 anni precedenti sono stata sottoposta a 3 ercp per liberare le vie biliari da calcoli e fango biliare.
Da circa un anno soffro di piaghette ai lati della bocca, ho provato una marea di creme, cure vitaminiche a altro ma senza risultati. Finalmente poi mi hanno consigliato di fare un tampone faringeo ed è uscito positivo alla Klebsiella pneumoniae ssp pneumoniae. Mi hanno dato una cura con l'Agumentin. Ho letto in internet che si tratta di un batterio dell'intestino, potrebbe essere che lo preso durante i numerosi interventi subiti?? e se è così potrebbe aver causato danni in questi 2 anni?? e' vero che potrebbe causare una polmonite? Io ho già una bronchite cronica da anni!! Mi date cortesemente quanlche consiglio su cosa fare e quali altri esami effettuare. Sperando di aver trovato la causa del mio malessere.
Grazie. e saluti

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Rispondo io che le coltivo, perche' il suo germe si chiama pneumoniae ma non e' esclusivo del polmone.

La Klebsiella non "si prende", e' un batterio sempre presente nell'intestino di tutti noi, dove non fa danno.

Il danno lo fa quando va a impiantarsi fuori dal suo habitat (contaminazione fecale o anche passando dal sangue). Il primo studioso che lo ha scoperto lo ha trovato in un caso di polmonite e lo ha chiamato "K. pneumoniae", ma oltre alle polmoniti (tipicamente negli anziani e nei debilitati) il germe da' anche e soprattutto infezioni alla vescica.

Nel tampone in gola e' raro vederlo, sia perche' in gola noi usiamo tecniche specializzate per evidenziare tutt'altri germi, sia perche' in gola normalmente puo' esserci di tutto, anche la klebsiella, ma tutto in bassa carica, quindi non basta vederlo, occorre che ce ne sia tanto e che sia da solo, per dire che e' lui il patogeno.

Se era questo il suo caso (alta carica e coltura pura - ormai lo sa solo il collega che ha letto le sue piastre di coltura), adesso c'e' solo da finire la cura e vedere se migliora.

Le piaghette alla bocca di solito dipendono da una mancanza di vitamine o di ferro (vedo che l'hanno gia' curata) o da qualche infezione locale, ma allora il tampone va fatto sulla piaghetta e non in gola.



Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#2] dopo  
Utente 797XXX

Grazie Dottore per la risposta.
Vorrei precisare però che non sono proprio piaghette alla bocca, sono arrossamenti ai lati della bocca, e spesso durante la giornata se li sente bagnati...quindi probabilmente sono arrossamenti dovuti dalla saliva.
Ha da poco finito la cura antibiotica (Agumentin per 8 GG) ma non ha visto risultati. Anche la lingua risulta ancora tutta spaccata!!
Potrebbe essere il fatto che mia madre abbia preso per circa 6 anni il DEURSIL, il quale può aver reso la saliva più acida??
Oppure potrebbe essere la protesi dentaria mobile superiore che provoca più saliva??
Vi ringrazio ancora per il tempo dedicatomi.

[#3] dopo  
Utente 797XXX

Salve,
volevo informarvi che il problema non è ancora stato risolto, mia madre ha dinuovo fatto il tampone faringeo ed è risultato identico al primo. ovvero questo batterio è ancora presente anche dopo 8 giorni di cura con l'AGUMENTIIN. Forse i giorni sono stati pochi?? Presenta sempre gli arrossamenti alla bocca e la lingua rovinata. Inoltre ogni tanto ha sempre risentimenti (tipo spasmi muscolari) all'altezza delle vie biliari. ed ultimamente soffre di spasmi che partono dalla schiena ed arrivano alla gola con difficoltà di respiro, ciò dura un apio d'ore e poi passa del tutto. Potrebbe essere correlato alla presenza di questo batterio??
Ci consigliate di cambiare antibiotico??
vi chiedo cortesmenete di indirizzarci su qualche altra eventuale analisi più specifica in modo da poter capire da dove viene questo problema.
Grazie mille

[#4] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Beh prendo atto. Forse l'augmentin non era adatto.

Se trovano un germe, di solito fanno anche l'antibiogramma. la klebsiella era sensibile alla voce "ampicillina + acido clavulanico"?

perche' l'augmentin funziona bene con i cocchi gram positivi, che sono i tipici patogeni della gola, ma sua mamma in gola ha tutt'altro, ha un bastoncino gram negativo,

Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#5] dopo  
Utente 797XXX

Si le hanno dato l'augumentin proprio perchè era sensibile all'antibiogramma. Forse 8 giorni erano pochi
Che significa un bastoncino gram negativo!!
Cosa dobbiamo fare, rifare la cura con lo stesso antibiotico ma per più tempo o è inutile??
Grazie in anticipo

[#6] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Lo streptococco (tipico germe della gola) e' rotondo e colorandolo diventa blu. La klebsiella e' lunga e stretta (bastoncino) e colorandola diventa rossa (gram negativo). I due tipi di batteri sono molto diversi e possono richiedere tipi di antibiotici diversi.

No una settimana di antibiotico beve bastare. Occorre cambiare antibiotico. Se non passa, o non e' la klebsiella (checc'e dica il tampone), e' una faringite da reflusso acido, oppure e' virale.

Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#7] dopo  
Utente 797XXX

Ma se fosse Faringite da reflusso acido dovrebbe accusare mal di gola o sbaglio? Mentre lei oltre a questo fastidio ai lati della bocca non ha altri fastidi alla gola. Ora ha iniziato una cura di 10 GG con l'atibiotico ciproxin.
Potrebbe essere la scialorrea, ovvero eccessiva salivazione visto che spesso nell'arco della giornata mi madre si sente bagnata ai lati della bocca?
Grazie ancora per il vostro interessamento.