Utente 112XXX
Gentili Dottori, chiedo gentilmente un parere su alcuni episodi notturni che mi riguradano, l'ultimo dei quali si è verificato due giorni fa. Capita che in piena notte mi svegli di soprassalto con una terribile fame d'aria. Con fatica riesco a riprendere il respiro regolare dopo qualche sforzo, ma la sensazione appena sveglia è quella di essere appena emersa dall'acqua dopo una lunghissima apnea. In quei momenti mi sembra di non riuscire ad inserire aria nei polmoni. Non sto a dire quanto sia sgradevole svegliarsi in piena notte con un senso di soffocamento. La cosa capita per fortuna raramente (si è verificata 5-6 volte nella mia vita), ma a questo punto mi chiedo da cosa potrebbe derivare questo sintomo e se possa rappresentare un pericolo. Preciso, se la cosa dovesse essere connessa, che sono giovane (30 anni) non ho alcuna tendenza a russare. Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Manucra

24% attività
0% attualità
8% socialità
BOBBIO (PC)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile utente leggendo quanto riportato mi sento in prima battuta di consigliarLe una valutazione specialistica internistica per mettere meglio a fuoco il disturbo, magari facendo attenzione a raccogliere una puntuale anamnesi.
In seconda battuta mi sentirei di consigliareLe, e questo dovrà trovare il parere di chi la visiterà,lo studio polisonnografico, esame che serve a valutare la presenza di apnee notturne (anche se Lei non russa).
Nel farLe un grosso in bocca al lupo La saluto cordialmente.
Dr. Antonio Manucra
Dirg. Med. AUSL PC
Specialista in Geriatria e Gerontologia.