Bronchite che non va via

Salve dottori, sono un ragazzo di 19 anni, non fumo e sono uno sportivo.
Questa è la seconda bronchite nel giro di 3 mesi che mi diagnosticano, la prima a settembre, nel giro di una/due settimane guarì senza problemi.
Adesso sono da tre settimane che non se ne va.
Dopo aver avuto sintomi come tosse secca e muchi, sono andato dal medico il quale la prima settimana mi ha detto fosse tracheite e mi ha dato velamox per 6 giorni e integratori viscogel per 7, dopodiché il lunedì successivo dopo che la tosse non passava e cacciavo tanti muchi di colore giallo a tal punto che soffiando sempre mi vennero mal di testa e dolori facciali, mi dice che è bronchite e mi da siringhe rocefin per 6 giorni e mi fa continuare viscogel per altri 7.
La tosse si calma e inizio a farne sempre meno ma mi fanno male le spalle, il lunedì della terza settimana rivado e mi dice che la bronchite non si è ancora tolta, e mi prescrive un rx al torace.
Dopo aver ritirato l’rx vado da uno pneumologo il quale mi dice che i bronchi sono abbastanza puliti, e l’rx è normale e c’è solo un po’ di trama bronchiale.
Referto rx: Marcata accentuazione della trama polmonare alle basi senza lesioni a focolaio in atto, mediastinto libero, seni costofrenici pervi, immagine cardiovasale conforme al tipo costituzionale ed all’età del paziente.
Quindi mi prescrive zitromax per 3 giorni, deltacortene per altri 6 di cui primi 3 intera compressa e altri 3 dimezzata e aeresol con fluimucil antibiotico + clenil + acqua fisiologica da portare a 8 cc il tutto per 14 giorni di cui 7 mattina e sera e altri 7 una volta al giorno.
Adesso sono passati altri 7 giorni e ho finito sia lo zitromax e il deltacortene e mi resta da fare solo il restante di aeresol, la tosse è poca quasi tolta ma grassa, ma il dolore alle spalle rimane anche stando fermo, seduto, sdraiato, come fosse un dolore muscolare o un bruciore e ho un po’ di affanno quando mi muovo.
Cosa può essere?
[#1]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 1.3k 79 2
Salve, quando è presente tosse con secrezioni si parla sempre di bronchite. La sua è stata curata solo con antibiotici, ma quale è la causa? Erano utili gli antibiotici? Questi eliminano esclusivamente i batteri se sono presenti ma certamente non le secrezioni. Queste arrivano nei bronchi assai spesso prodotte da rinite le cui secrezioni che scolano anche per via retronasale in gola e quindi in trachea e nei bronchi. Se non le eliminiamo non superiamo la bronchite. Le conviene effettuare frequenti lavaggi delle narici con acqua salina ipertonica, ovvero salata al 3% come l'acqua del mare, tante volte al giorno da mantenere il naso sempre libero ed asciutto. Contemporaneamente anche aerosol con un mucolitico sulfureo addizionato con qualche goccia di broncodilatatore e cortisonico per aerosol, un paio di volte al giorno tramite boccaglio orale. Eliminate le secrezioni dal naso e dai bronchi eliminiamo la bronchite. Gli antibiotici, ripeto, non eliminano le secrezioni ma solo i batteri, SE presenti. Ci accorgiamo che ci sono quando le secrezioni divenissero giallo verdognole e solo in questo caso andrebbero aggiunti, onde evitare le infezioni e ciò che ne consegue.
CORDIALMENTE

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la risposta, non so perchè mi hanno dato solo antibiotici, il medico di base mi ha prescritto la prima settimana velamox e viscogel e la seconda rocefin e viscogel. Dopodiché non avendo risolto sono andato da uno pneumologo il quale mi ha dato zitromax x 3 gg per copertura e delta cortene 6 giorni, 3 intera e 3 dimezzata, e l’aeresol questa volta con fluimucil antibiotico + clenil + e acqua fisiologica da portare a 8cc il tutto, per 14 giorni di cui 7 due volte al dì e altri 7 una volta. Sono passati i primi 7 la tosse è quasi sparita, ogni tanto ho muchi, ma le spalle continuano a farmi dolore e bruciore, a volte sulla parte sinistra a volte destra sempre all’altezza dei bronchi/polmoni e ho dolori fastidiosi tra il petto e le costole.
[#3]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 1.3k 79 2
I bruciori/dolori possono essere relativi esclusivamente a coste e muscoli, messi sotto tensione dalla tosse persistente. I polmoni, costituiti da bronchi alveoli e vasi sanguigni non hanno alcuna terminazione nervosa del dolore. Superata la tosse supererà pian piano anche i dolori, osteomuscolari. A meno che non siano relativi a problemi della colonna vertebrale.

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#4]
Utente
Utente
Capisco, la ringrazio per la risposta, quando posso considerata passata il tutto e tornare a fare attività fisica? Oggi tosse neanche una volta, ho solo questi dolori.
[#5]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 1.3k 79 2
L'attività fisica anche subito, tenga sempre sotto controllo la rinite con lavaggi delle narici con ipertonica.

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#6]
Utente
Utente
Si, di muchi nasali ne ho pochissimi, quasi niente. Quindi non corro nessun rischio di ricaduta a fare sport e sudare?
Rinite

La rinite è una malattia infiammatoria del naso molto diffusa, può essere allergica e causare prurito, ostruzione nasale, starnuti. Diagnosi, cure e complicanze.

Leggi tutto