Utente 121XXX
Buongiorno, mio padre di 69 anni, fumatore da sempre, già da un paio d'anni presenta una forte tosse che il medico di famiglia dice dovuta al fumo. Negli ultimi mesi mio padre decide di smettere di fumare perchè la tosse si è accentuata ed avverte un dolore all'altezza della schiena. Il mancato fumo gli provoca molto nervosismo (già caratterialmente è una persona nervosa)ed inappetenza in associazione a nausea: comincia una serie di esami che gli confermano una forte gastrite, ma nel giro di 2 mesi ha già perso 8 Kg. La settimana scorsa ha fatto una TC dell'addome completo con contrasto e l'esito è questo: "sono presenti nodulazioni pleuriche a dx, con placche di discrete dimensioni e qualche nodulo scissurale. A sx è apprezzabile ostruzione del bronco lobare inferiore e atelettasia del lobo inferiore. Coesiste ostruzione dell'arteria lobare inferiore a circa 2 cm dall'origine ed ostruzione completa della vena lobare inferiore ad opera di una massa di aspetto proliferativo ilo-parailare di almeno 35 mm di diametro.
L'atelettasia condiziona risalita parziale della cupola diaframmatica.
Non tumefazioni linfoghiandolari ilo-mediastiniche di rilievo.
Nulla al fegato
nulla ai surreni.
Non evidenti tumefazioni linfoghiandolari retroperitoneali o pelviche di rilievo.
Nulla i reni o agli ureteri.
Ingombropelvico probabilmente fluido, periprostatico con ispessimento delle fasce perineali, di incerta attribuzione eventualmente da valutare con Risonanza magnetica od esame prostatico transrettale.
L'alterazione al bronco lobare inferiore di sx deve essere accertata con broncoscopia".
Per ora mio padre assume quotidianamente pastiglie per pressione alta e per fluidificare il sangue, il cuore è a posto (test da sforzo effettuato la settimana scorsa).
Questo forte calo ponderale e la situazione generale ci fa molto preoccupare. Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Claudio Pedicelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile utente, il risultato della TC e la clinica di suo padre sono fortemente indicative di un tumore polmonare. Giusta l'indicazione di conferma con broncoscopia anche per effettuarne una biopsia, essendo l'istotipo importante ai fini prognostici.
Il passo successivo è una consulenza di Chirurgia toracica e Oncologica.
Cordiali saluti.
Dott. Claudio pedicelli
Specialista in Radiologia
Ecografia

[#2] dopo  
Utente 121XXX

Ringrazio per la cortese risposta il Dott. Pedicelli.
Purtroppo il quadro clinico ci già stata indicato dal ns. medico di base, confermato dalla 1° visita del pneumologo. Questa mattina mio padre ha eseguito la broncoscopia e poi si vedrà come procedere in base all'esito del suddetto esame.
Grazie ancora per l'attenzione.