Antidepressivi e ansiolitici 29 anni

Salve Dottori, non voglio dilungarmi troppo quindi cercherò di essere riassuntiva.

Ho 29 anni, circa 6 anni fa ho avuto il mio primo attacco di panico, e da lì dopo vari esami mi fu prescritta una cp di "ansiolev" alla Sera per 3 mesi
È andato tutto bene per 6 anni, in cui ho avuto anche una bambina che adesso ha due anni e mezzo.

Circa 5 mesi fa, ho ricominciato ad avere ansia e attacchi di panico, in uno di questi sono anche andata in pronto soccorso perché non riuscivo a farmelo passare
Sono in psicoterapia da 2 mesi, senza effetti benefici
Ho fatto esami di ogni tipo, il gastroenterologo mi ha diagnosticato colon irritabile e mi ha prescritto 20 gocce di SpinOff la sera + spasmomen all occorrenza
Da circa 3 settimane ho ansia costante, dolore al petto, allo stomaco, nausea e diarrea
Sono andata da un neurologo che mi ha prescritto Amasci + Xanax a rilascio prolungato per 1 mese e poi ci dobbiamo aggiornare.

Non ho ancora cominciato la cura perché sono terrorizzata dagli effetti collaterali avendo una bambina piccola di cui mi prendo cura praticamente da sola perché il papà è sempre a lavoro
Sono qui per chiedere dei chiarimenti riguardo la cura del neurologo, vi prego di capire la situazione ansiosa inerente al prendermi cura della bambina.

Ho assunto per due giorni 15 gg di lexotan e non riuscivo ad essere " nella realtà"
Non c'è niente di più leggero senza questi effetti collaterali che mi spaventano?

Vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Ma la cura ricevuta dal medico è diversa, non le ha ridato il lexotan, che peraltro non avrebbe molto senso. Lei non prende la cura poiché ha delle ansie sintomatiche della sua condizione. Finché sta così ha questo tipo di paure, che da fuori si capiscono solo perché si è abituati a immaginare che una persona abbia timore di non essere in sé mentre prende le medicine (ma non non verrebbe di pensar questo, è che sono le cose di cui tipicamente chi deve fare le cure si preoccupa, e sono lo specchio del tipo di ansia che uno vive).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Grazie Dottore per la celere risposta.
Io domani ho un consulto con un altro neurologo
Lei comunque è d'accordo con la cura che mi hanno prescritto? Quindi Amasci e Xanax
Può gentilmente dirmi quali potrebbero essere gli effetti collaterali?
Grazie ancora
[#3]
Utente
Utente
Ho dimenticato di dire che soffro di tiroidite cronica , ma senza cura poiché i valori tsh, ft3 e ft4 sono in norma
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Non ha per niente commentato la prescrizione, cioè nessuna descrizione di possibili effetti, dopo quanto funziona, etc ? Se è così, chiami il medico e si faccia dare un paio di chiarimenti.
Comunque, la cura funzione dopo un mese, e i primi giorni c'è un possibile peggioramento dei sintomi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#5]
Utente
Utente
Grazie
Oggi sono stata da un altro neurologo che mi ha trasmesso più serenità.
Mi ha prescritto brintellix 5 mg x 7 GG, poi 10 mg x 7 GG e poi 20 mg x 6 mesi .
Oggi ho già iniziato la prima cp, e dopo neanche mezz'ora ho avuto una nausea fortissima.
È normale?
Lo Xanax me l ha prescritto solo all occorrenza , mi conviene prenderlo per quanto tempo per questo stato ansioso?
Grazie
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Non capisco perché rispetto a quello che aveva riferito. Ma quale diagnosi è stata fatta ?
E soprattutto non capisco perché un parere a breve da quello già avuto, e perché ha seguito la terapia del secondo anziché del primo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#7]
Utente
Utente
Disturbo di panico con lieve tendenza alla depressione
Il primo neurologo non mi ha ispirato molto fiducia, quello di oggi si.
Mi ha detto che il brintellix riporta meno effetti collaterali degli altri ssri essendo di "nuova generazione" , data la mia paura per il senso di stordimento etc.

Lei consiglia la prima terapia rispetto alla seconda quindi?
E se posso chiedere, perché ?
Inoltre, la nausea può essere comparsa dopo solo mezz'ora dall assunzione?
[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
[#9]
Utente
Utente
Diagnosi: Disturbo di panico con tratti fobici.
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Non le consiglio niente.
Le dico che la prima terapia c'entra con la diagnosi e la seconda no.

L'impressione che uno ha del medico è condizionata dal tipo di malattia. Ad esempio un medico rassicurante in chi ha l'ansia è gradito, ma non c'entra nulla con la qualità delle cure.
Ovviamente il fatto che il brintellix non sia indicato nel panico (stando alle conoscenze attuali) non c'entra con l'aver avuto un effetto collaterale dopo averlo iniziato.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#11]
Utente
Utente
Comprendo
Quindi secondo lei io cosa dovrei fare?
Ho già deciso di sospendere il brintellix perché ieri sono stata troppo male, peggio di quando ho l ansia e non assumo farmaci.
Mi saprebbe gentilmente indicare quando potrei provare ad iniziare con la cura dell altro neurologo?
E ultima domanda se me lo concede, per la mia diagnosi è meglio " Amasci + Xanax oppure laroxyl ?
Le laroxyl me le ha prescritte il gastroenterologo ad un dosaggio di 5 gocce iniziali , fino a 15 gocce al gg per 3 mesi
[#12]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Qui non si danno indicazioni su quali cure fare, o come farle.
Per la sua diagnosi la prima cura con s-citalopram corrisponde come indicazione. Brintellix è un farmaco attualmente indicato nella depressione. Poiché ci sono numerose alternative all's-citalopram, la scelta di un farmaco che attualmente non ha chiara utilità in quella diagnosi non mi torna.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#13]
Utente
Utente
Grazie Dottore per la spiegazione.
Non volevo chiedere a lei la cura da fare, mi scusi se è trapelato questo.
Invece sul laroxyl cosa può dirmi?
Perché avendo avuto 3 cure diverse tra loro, sono un po' in confusione sul quale seguire.
E come ultima fastidiosa domanda, c'è qualche controindicazione nell'aver preso una sola compressa di brintellix e oggi non assumerlo più?
[#14]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Ma non capisco perché non si rapporta con un medico. Sta di fatto continuando a chiedere indicazioni sul da farsi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#15]
Utente
Utente
La ringrazio per la sua disponibilità, ma non mi è molto chiaro il senso di questo sito a questo punto. Vabbè comunque grazie lo stesso .
[#16]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Il senso del sito secondo Lei sarebbe di risolvere le ambiguità tra pareri diversi dandole un'indicazione ? No. Questo è assolutamente non consentito e sarebbe controproducente proprio per chi gestisce le cose in questo modo.
Il punto è che Lei capisca che è arrivato a chiedere a chi non la conosce un parere "sopra" quelli ricevuti da chi l'ha valutata direttamente. E questo non ha senso. Se le pare di sì, è perché ha na deriva verso l'avere risposte.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini