La paroxetina è l'inibitore più potente della ricaptazione della serotonina

Salve gentilissimi Psichiatri,è da più di due mesi che assumo Sereupin.
Il mio Psichiatra mi ha fatto iniziare con 10mg e attualmente,da pochi giorni,mi ha aumentato il dosaggio a 40mg.
A parte il famigerato ritardo dell'orgasmo,non ho accusato nessun effetto collaterale.Ho notato che,col proseguire della terapia,tale effetto indesiderato sta migliorando gradualmente.
1)-Pensate che il ritardo dell'eiaculazione possa piano piano scomparire del tutto o al limite può solamente migliorare?
2)-E' vero che la paroxetina è l’inibitore più potente della ricaptazione della serotonina?Forse è per questo che interferisce più degli altri SSRI sulla sfera sessuale?
Già ho posto queste due domande al mio Psichiatra,ma vorrei un secondo parere,visto che su questo sito ci sono Psichiatri molto competenti.
Grazie di cuore!
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
[#2]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2.2k 80
Gentile Utente,

il suo Psichiatra è il più competente di tutti perchè l'ha visitata,

Cordiali Saluti

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#3]
dopo
Attivo dal 2009 al 2009
Ex utente
Grazie dell'aiuto.