Utente 108XXX
ciao sono un ragazzo di 23 anni è da parecchio tempo che avverto problemi veramente strani .... per fare un esempio l'altro giorno ero in aereoporto.. e quando mi sono trovato in mezzo alla sala d'attesa mi è preso un senso di disorientamento accompagnato da svarioni e dalla voglia di aggrapparmi a qualcosa per paura di cadere.. mi sentivo come se qualcuno mi tirasse indietro dal collo ... e le gambe indebolite... per non parlare di quando ho davanti grandi oggetti come puo essere lo stesso aereo non riesco a guardare in alto e mi disoriento.. !!! premetto che non ho mai avuto di questi problemi .. cosa puo essere che mi sta causando queste cose.?? p.s il dottore mi ha detto che è ansia e ho bisogno di uno psicologo... qualcuno sa aiutarmi... grazie mille!

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il parere quindi l'ha avuto già dal medico. Non è che si tratta di "ansia", significa probabilmente che il medico ritiene sia uno di quei fenomeni in cui si producono reazioni d'allarme e insieme sintomi di vario tipo.
Questi disturbi hanno delle cure di riferimento, quindi può fare una visita psichiatrica. Il medico non le ha consigliato una cura da seguire ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 108XXX

al momento mi ha prescritto per 10 giorni una volta al giorno dello xanax 0,25mg compresse.. alprazolam .. se è necessario andrò dallo psichiatra.. anche se purtroppo odio prendere psicofarmaci o cose del genere... premetto che 2 anni fà mi venne un attacco di panico e da quel giorno sono cambiato moltissimo... sono praticamente diventato ipocondriaco a tutti gli effetti... se ho un dolore lo moltiplico per il doppio come minimo ..tutti questi attacchi di ansia e panico mi prendono in momenti inspiegabili .. anche quando sono a mangiare una pizza con degli amici ad esempio.. quindi non riesco a spiegarmi la provenienza... comincia tutto con un leggero giramento di testa poi un dolore concentrato sotto le orecchie tipo mascellare... e poi parte l ansia... è come vivere in un ansia giornaliera.. !! :(

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
i disturbi d'ansia non si risolvono con terapie fondate unicamente su benzodiazepine. Lei ha già avuto dei precedenti e riferisce un notevole cambiamento nella sua vita quotidiana. Non le sembrano motivi validi per rivolgersi finalmente a chi è in grado di aiutarla in maniera risolutiva?
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

ha già ricevuto dei pareri diagnostici e sta ritardando la terapia per motivi non chiari. Non è che non le piaccia prendere psicofarmaci, seleziona automaticamente quelli che le danno un sollievo immediato anche se non incidono sul decorso del disturbo, come l'alprazolam.
Quindi a livello concettuale ne sta prendendo, e comunque nessuno pone queste barriere tra sé e le terapie quando si tratta di disturbi di altri organi (non cervello), poiché in questi casi non si è propensi a considerarlo un disturbo localizzato nel corpo, e non lo si "vede" come problema da curare, ma come problema della propria persona da gestirsi da soli.

I disturbi lasciati a sé tendono in varia misura a cronicizzare ponendo dei limiti o facendo subire alla persona disagi rispetto ai sintomi e ai comportamenti indotti.

La cura di un disturbo d'ansia non è cosa complicata, l'effetto terapeutico può essere verificato solitamente dopo un mese di cura, quindi non vi sono particolari ragioni per evitare di farsi indicare un'opzione terapeutica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 108XXX

innanzi tutto grazie mille per la disponibilità ...si in poche parole io ogni giorno vivo la paura della paura... ovvero quando mi alzo la mattina la prima cosa che penso è .. chissà come sto oggi ... e allo stesso tempo cerco di lottare da solo senza altri aiuti cercando distrazioni ecc... solo che ho notato che non riesco... perchè una o piu volte al giorno avverto questi attacchi inspiegabili... anche quando provo a distrarmi .. quindi voi mi consigliate una visita psichiatrica...?! scusate l'ignoranza in materia... psicologo o psichiatra ha differenza ?? grazie ancora...

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

una visita psichiatrica è indicata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 108XXX

ho prenotato da una cara amica psicologa ... seguendo il consiglio indicato... volevo ormai approfittare della vostra gentilezza ponendovi un altra domanda... ma l'ansia puo provocare anche dolori che in realtà non ci sono.. ?? ad esempio questi dolori mandibolari... mal di testa.. svarioni... senso di soffocamento... potrebbe essere un circolo vizioso?

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

psicologa e psichiatra sono due cose diverse.

Il dolore è quello che lei dichiara, che significa "che in realtà non ci sono ?".
Le è stato già dato un parere generico sul tipo di problema, manca la valutazione specialistica e la cura.
Il fatto che i disturbi cerebrali noti come disturbi d'ansia si associno a sensazioni corporee, o all'attenzione preoccupata al proprio corpo, è cosa comune.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 108XXX

per farle un esempio.... per quanto riguarda dolori al collo e mandibolari ho fatto una risonanza specifica per vedere se il problema delle vertigini e disorientamento poteva essere derivato a un problema al collo visto che ho fatto un incidente in macchina.. ma dal risultato della risonanza non vi sono problemi.. esami del sangue tutto ok .. tac dopo l'incidente tutto ok .. a questo punto penso che il mio stato di ipocondria influenzi questi " dolori " .. quindi lei mi consiglia.. psicologo o psichiatra perchè non conosco la differenza.. perdoni la mia ignoranza

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

mi sono già espresso in proposito perché mi ha già fatto questa identica domanda, se scorre qualche battuta indietro.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it