Attacchi di panico (farmaci senza effetto)

Salve, soffro di attacchi di panico da giugno dell'anno scorso, mese dal quale intrapresi una terapia con sereupin e xanax, seguito da uno pschiatra. Dopo 2 mesi ebbi già benefici positivi, abbandonai lo xanax e mantenni sereupin. Tra dicembre 2009 e febbraio 2010 ebbi delle ricadute, anche se non gravi come i primi attacchi. Insieme al medico si decise dapprima di variare il dosaggio e poi di cambiare terapia, passando al cymbalta. Anche per questo farmaco ebbi sin da subito effetti positivi ma già da questo giugno il medicinale sembra non fare più effetto: ho solo gli effetti collaterali (tanta sonnolenza associata a spossatezza) e tutti i sintomi pre-attacco, che si manifestano soprattutto durante la notte. Sentendo il mio medico di base (l'altro è in ferie) dice che forse neanche questa molecola mi sta facendo effetto. E' possibile che debba provare così tanti farmaci prima di arrivare a quello idoneo? Anche perchè per ogni nuova terapia devo aspettare almeno 1 anno per poterla concludere.
PS: per completezza, le dosi che stavo assumendo erano 90mg di cymbalta, abbassate da un mese a 60mg per via della troppa sonnolenza.
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 112
Gentile utente,
cymbalta non è tra i farmaci di prima scelta nella terapia del disturbo da attacchi di panico, contrariamente invece al sereupin. Personalmente avrei optato per un altro ssri prima di decidere di cambiare classe farmacologica. Ad ogni modo bisogna aspettare il suo specialista per concordare il da farsi.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Capisco. La scelta è caduta sul cymbalta per via della poca reattività che mi provocava il sereupin e devo dire che all'inizio della nuova cura le cose erano migliorate, ma ora questa continua sonnolenza non mi lascia vivere bene: sono anch'io in vacanza ma non faccio altro che dormire.
Grazie.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test