Utente 131XXX
Egregio sig. come si può leggere della mia storia clinica sono attualmente curato (penso più per sicurezza che per un reale bisogno) con 1cp di dintoina che prendo verso le 21.00)
Per un problema di ansia uno psicologo mi ha consigliato il VAL.BIO.PAS. della Byron 20-30 gocce. Non c'è nemmeno il foglietto illustrativo dentro.
Mi chiedevo siccome le devo prendere prima di dormire c'è rischio che interagiscano negativamnte con la Dintoina?
Sul dosaggio è stato molto incerto 20-30 c'è una bella differenza. E' sicura una tale imprecisione sul dosaggio tale intervallo?

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Per quale diagnosi assume la dintoina?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 131XXX

Non lo so ma il neurochirurgo che mi segue e che mi salvò la vita 10 anni fa, mi ha fatto fare delle EEG e ha ritenuto di riprenderla....non riesco a entrare nello specifico ma mi fido di questa persona.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Una prescrizione farmacologica deve essere sempre accompagnata dalla spiegazione del trattamento e dal motivo della prescrizione.

Sarebbe il caso di chiedere il motivo della assunzione di tale farmaco.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Egr utente,
importante che Lei informa il Suo neurochirurgo che Le è stato consigliato il Valbiopas e chieda a lui della compatibilità. A secondo della Sua condizione clinica lui deciderà. Il Valbiopas contiene la Passiflora la quale ha una certa attività simile ai farmaci antidepressivi e, teoreticamente, può leggermente aumentare la predisposizione alle manifestazioni epilettiche. Anche se nei medicinali omeopatici i componenti sono rappresentati nelle minime quantità, l'assenza del foglietto illustrativo (e della concentrazione dei componenti!) rende imprevedibile la quota dei principi attivi contenuti. Per maggiori informazioni sul Valbiopas Lei può postare la Sua domanda nel nostro sito nella sezione delle "Medicine Non Convenzionali" (ma, mi raccomando, ne parli comunque con il Suo neurochirurgo).

I miei colleghi, che Le hanno risposto prima hanno ragione quando Le chiedono della diagnosi (ovvero del motivo della prescrizione). Questo riguarda sia la condizione neurologica che psichica (ansia), la quale, ultima debba essere indagata meglio prima di prendere un farmaco. L'ansia può significare tante cose.

Se il Suo psicologo ritiene che sia indispensabile, oltre alla psicoterapia, anche un rimedio erboristico, a questo punto forse vale la pena una visita da uno psichatra che può diagnosticare il disturbo (il tipo di ansia) e prescrivere i farmaci?
Dr. Alex Aleksey Gukov


[#5] dopo  
Utente 131XXX

La dintoina è stata prescritta per -leggo letteralmente- manifestazioni cerebrali irritative critiche.
P. Dintoina 100mg
S.1 cpr la sera.

Credo che dovrò prenderla fino a che il dott dirà che è necessaria.

Per quanto riguarda il VAL BIO PAS mi fa stare proprio bene.
Credo di aver finalmente trovato quello che fa per me.
Se è non è un farmaco ma solo un preparato naturale credo che sia una cosa positiva no?

[#6]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
mi fa piacere che sta bene, ma l'impostazione che Lei dà non posso ritenere appropriata per l'ambito medico:

<<..mi fa stare proprio bene.
Credo di aver finalmente trovato quello che fa per me..>>

però, neanche all'inizio Lei ha specificato il problema per il quale Le è stato consigliato il rimedio ("un problema di ansia" è generico) e non so se Lei ha approfondito la Sua diagnosi con specialista, come Le è stato consigliato; se assume la preparazione senza avere una condizione pischica che lo richieda ma solo perché fa star bene, allora non siamo nell'ambito medico.

<< Se non è un farmaco ma solo un preparato naturale credo che sia una cosa positiva no?>>

"l'opinione comune" sarebbe in accordo con Lei, ma dal mio punto di vista come medico, la distinzione fra il "farmaco" e il "preparato naturale" non vedo copmpletamente corretta: anche i prodotti a base di erbe sono farmaci, che in passato costituivano la maggior parte dei rimedi, non sempre sono innocui, alcuni sono usati anche oggi, e parecchi "farmaci di sintesi industriale" sono stati sintetizzati nei secoli recenti proprio a partire dalle strutture chimiche delle sostanze vegetali o presenti nella natura.
Dr. Alex Aleksey Gukov