Utente 132XXX
Gent.mi Sig.ri medici,
vi scrivo per un'informazione. Attualmente seguo una terapia che prevede l'assunzione di 100 mg al giorno di clomipramina (anafranil), suddivisi in due assunzioni da 25 mg e una da 50 nei seguenti orari: 8:00, 16:00, 22:00.
Il farmaco tutto sommato ha i suoi effetti benefici, anche se sono sempre un po' preoccupato per gli effettivi o possibili effetti collaterali. In proposito, riguardo gli antidepressivi triciclici in generale, leggo da un sito: "ritardo dell'eiaculazione a bassi dosaggi, impotenza coeundi e calo della libido ad alte dosi".

La mia domanda verte specificatamente sulla possibile disfunzione erettile (dunque non mi interessano calo della libido e ritardo dell'eiaculazione): è vero quanto leggo, oppure la possibile impotenza precinde dal dosaggio, e dunque può manifestarsi anche a dosaggi minimi o bassi? Eventualmente l'informazione che ho reperito fosse esatta, a partire da quale soglia si riscontrerebbe questo spiacevole effetto collaterale per l'anafranil? In altre parole: cosa si sintende per "alte dosi"?

Grazie mille!

I miei più cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
gli effetti sessuali degli antidperssivi dipendono molto dalla reattività individuale; pertanto alcuni manifestano gli eventi avversi a bassi dosaggi, altri ad alti dosaggi. Altri ancora non manifestano alcun effetto.
Se vuole può leggere al riguardo questo breve articolo informativo:

https://www.medicitalia.it/minforma/psichiatria/219-effetti-sessuali-degli-antidepressivi.html

Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Nel frattempo lei ha avuto modo di constatare di avere qualche tipo di effetto di tipo sessuale?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 132XXX

Gentile dott.Martiadis, Gentile dott. Ruggiero,
vi ringrazio di cuore per la risposta. Per quanto riguarda effetti di tipo sessuale, mi piacerebbe poter rispondere in base alle mie esperienze con una partner, che però purtroppo non ho. Tuttavia circa un paio di anni fa mi sono rivolto per la prima volta ad un andrologo per due brutti ed amari episodi di eiaculazione precoce ante portam. Svolti gli esami del caso, dai quali è risultata la mia perfetta sanità (a parte degli spermatozoi un po' pigri), il mio andrologo mi ha suggerito di provare, proprio per il tipo di farmaci che da sei anni a questa parte assumo, una compressa da 5 mg di Cialis da prendere ogni 3 o 4 giorni. E purtroppo posso dire che in effetti il tono delle erezioni, come pure la frequenza di quelle spontanee al mattino, è tutt'altra cosa. Tuttavia non mi è possibile assumere questo farmaco, pur con questa larga frequenza, in quanto non posso sostenerne i costi (ben 130 euro per la confezione con 28 compresse).

Vi ringrazio nuovamente.

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

sarebbe il caso di risentire il parere di un andrologo in merito alla opportunita' della assunzione di Cialis nonostante non abbia rapporti sessuali completi in modo continuativo.

Eventualmente, l'utilizzo di Anafranil potrebbe darle l'effetto collaterale del ritardo eiaculatorio e, quindi, averne, un beneficio secondario.

Per la riduzione della potenza, questa andrebbe valutata al momento del rapporto sessuale.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139