Utente 192XXX
Buonasera,
volevo avere, se possibile, un consulto orientativo sulla somministrazione di zyprexa. Si tratta di mia madre che dopo essere caduta in una forte depressione per aver lasciato una terapia antidepressiva, si è ripresa grazie alla diagnosi e ad una nuova terapia somministratale dal suo psichiatra. Mia madre prende xeristar (60 mg per due volte al giorno, laroxyl 4 gocce alla sera e xanax da 1mg a RP alla sera prima d andare a dormire, che sta x sostituire con zyprexa...) lo psichiatra le ha consigliato di lasciare xanax xchè troppo pesante ed obsoleto per essere sostituito con zyprexa e x il momento ne sta prendendo solo mezza compressa alla sera insieme a xanax prima d andare a dormire, per abituare l'organismo e per iniziare a fare lo scalaggio. Almeno così dice lo psichiatra.
Il mio quesito ora è il seguente: su internet ho letto parecchi effetti indesiderati riportati da zyprexa: aumento glicemia e comparsa diabete. Sinceramente mi sto preoccupando perchè mia madre ha fatto gli esami del sangue e ha icolesterolo a 260, mentre dovrebbe essere a 200. Sto provando a mettermi in contatto con lo psichiatra per saperne di più. Esiste un farmaco alternativo?
Grazie a chi mi saprà rispondere con competenza e professionalità.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Corretto che la riduzione di xanax debba essere graduale. Non mi torna invece il discorso sulla sostituzione, sostituzione forse nella funzione (sonno), ma si tratta di due medicinali diversi con indicazioni diverse. Xanax è un ansiolitico/sonnifero, il cui effetto si esaurisce dopo un po', mentre zyprexa è un farmaco dai molti usi, indicato sostanzialmente nei disturbi dell'umore, o come aggiunta in altre terapie.
Di solito si utilizza in quelle forme di depressione che appartengono all'ambito del disturbo bipolare, in senso lato.

I rischi sono possibili effetti collaterali, ed esiste la possibilità di monitorare se compaiono, mediante esami del sangue.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
come scrive il Dr Pacini, la prescrizione del nuovo farmaco (zyprexa, nome chimico: Olanzapina) deve essere vista nella luce della diagnosi che la Sua madre ha. Un Episodio Depressivo può presentarsi nel corso di un Disturbo Bipolare (la malattia nota ad alcuni come "Maniaco-Depressiva"), o anche nel Disturbo Depressivo Maggiore con sintomi psicotici (che, nel linguaggio povero, riguardano diverse forme del distacco dalla realtà), dove l'Olanzapina è indicata non solo a scopo ipnotico, ma per la cura della malattia psichica principale.

Chiederei dunque al vostro specialista in ogni modo di precisare la diagnosi.

Bisogna dire che esiste nella pratica clinica anche una tendenza, discutibile, ma che avrebbe i propri ragioni, di utilizzare i farmaci sviluppati inizailmente come antipsicotici (come l'Olanzapina) in sostutuzione agli ipnotici e agli ansiolitici tradizionali (come Xanax: nome chimico Alprazolam) perché i primi, a bassi dosaggi, nonostante altri loro effetti collaterali, potrebbero essere meno dannosi per i processi cognitivi, soprattutto negli anziani, e dare molto meno luogo al fenomeno della dipendenza rispetto agli ultimi. E ciò a prescindere dalla diagnosi.

In ogni modo, da valutare da una parte l'utilità clinica e dall'altra parte gli effetti collaterali, fra i quali, oltre a quegli più frequenti e da Lei già menzionati, a livello metabolico, esistono, anche se meno probabili, quegli a livello cardiaco, anche se con Olanzapina in misura minore rispetto a tanti altri farmaci della stessa classe. Dalle Sue discussioni precedenti apprendo che la Sua madre è cardiopatica. Ciò non costituisce la controindicazione assoluta, ma rende prudente il monitoraggio, consultando magari anche il cardiologo che segue la Sua madre.

L'entità dei rischi dipende poi anche dalla dose (che Lei non ha specificato) e dalla durata dell'assunzione del farmaco, che devono essere monitorate dal vostro psichiatra, come, devono essere monitorati, sempre da lui, eventuali sintomi neurologici.
Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk

[#3] dopo  
Utente 192XXX

Grazie Dottore,
mia madre assume 1/2 Zyprexa da 5 mg. Ho fatto presente allo psichiatra tutto ciò di cui Lei ha parlato (cardiopatia, diabete, etc..) e mi ha detto che non è un farmaco che assumerà a vita. Anzi ha detto che lo toglieremo presto. Andando a visita l'altro giorno lo psichiatra ha dato a mia madre anche Gabapentin da 100 mg, per iniziare a mordicchiare piano piano xanax da 1 mg a RP.
PRATICAMENTE L'OBIETTIVO è DI SCALARE PIANO PIANO XANAX E DI TOGLIERLO COMPLETAMENTE ATTRAVERSO UN GRADUALE E OPPORTUNO SCALAGGIO.
Cosa ne pensa?
Grazie ancora dott. Gukov

[#4]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
se l'obbiettivo è quello che Lei menziona, l'uso dell'olanzapina (zyprexa) è possibile, come ho già scritto. La dose del farmaco è opportunatamente bassa. Mi fiderei del vostro psichiatra.
Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

continuo però a non capire quale ruolo dovrebbe avere una terapia a breve termine con zyprexa. Rispetto a quale diagnosi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

la prescrizione di Zyprexa non ha indicazione se non per le patologie riferite.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139