Utente 210XXX
Buongiorno dottori.
Io sono 3 mesi che prendo il rivotril in gocce insieme ad altri psicofarmaci per il DAG e da 15 x 3 volte al giorno sono arrivato a prenderne anche 200 gocce al giorno.
Questo farmaco insieme al lyrica e il valdoxan mi ha fatto rinascere ma tra tutti e tre penso che sia il rivotril che mi ha aiutato di piu', perchè mi toglie l'ansia e non mi dà effetti collaterali soltanto che piano piano cominciava a fare meno effetto e io,sotto consiglio dello psichiatra lo ho aumentato gradualmente, però ora mi ha detto che bisogna scalarlo e io solo al pensiero tremo perchè miè venuta una forte dipendenza.
Volevo chiedervi se per cortesia potevate darmi qualche consiglio per stare male il meno possibile quando inizierò a scalarlo.
Grazie e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
La disassuefazione da benzodiazepine, soprattutto quando si raggiungono dosaggi così alti, deve essere effettuata sotto stretto controllo specialistico. Il fai da te e' sconsigliato e potenzialmente molto pericoloso. Online non e' possibile fornire consigli terapeutici.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non si capiscono due cose: innanzitutto valdoxan non è un farmaco per il dag; poi la dose di 200 gocce al giorno deriva da una prescrizione ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 210XXX

no ma io soffro anche di depressione.
no il massimo era 120 ma poi ho avuto problemi personali gravi e insieme al mio psichiatra abbiamo dovuto aumentarlo.
ma solo 2 giorni ne ho prese 200, e non mi facevano nulla.
mi toglievano l'ansia e non mi hanno dato nessun effetto collaterale.
io non faccio mai il fai da te.
e mai lo faro'.
però ora ho paura a scalarle.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"insieme al mio psichiatra" non mi è chiara come espressione. Ha deciso il medico di presciverle una dose di 200 al giorno o lo ha fatto Lei, perché da come scrive sembra che se lo gestisca da solo, cosa ovviamente sbagliata perché inutile. Dice che non fa il fai-da-te ma è quello che dice di aver fatto per due giorni, mentre la dose di prima se non era 120 quale era ?
Inoltre l'associazione rivotril-depressione non mi torna.

In ogni caso, se il medico ha recentemente deciso di aumentarle, la decisione che si debbano adesso scalare da dove proviene ? Chi lo avrebbe deciso ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 210XXX

buongiorno dottore.
la mia terapia e le dosi le decide il mio psichiatra, le ho scritto insieme per farle capire che sono in cura da lui, ma senza il suo consenso non faccio nulla,infatti se sto male prima di prendere piu' o meno dosi lo chiamo al cellulare.
200 gocce ho dovuto prenderle per 2 giorni, sempre col consenso del medico, perchè mi è salita l'ansia a mille per problemi famigliari.Ora che sto un pò meglio mi ha detto che piano piano devo scalare 15 gocce al giorno fino ad arrivare a prenderne 30 x 3 volte al giorno.
Il mio psichiatra mi dice che il rivotril è un farmaco di passaggio, cioè che mi cura l'ansia ora ma piano piano elimineremo.
Inoltre per l'ansia prendo il lyrica 150 mg 3 volte al giorno.
Per quanto riguarda la depresssione prendo il valdoxan 25 mg 2 pastiglie la sera prima di andare ad andare a dormire.
Se non mi sono spiegato bene chieda pure.
Il problema è che io ora ho una forte dipendenza del rivotril, ho già iniziato a scalarlo ma sto malissimo e volevo chiederle qualche consiglio per soffrire meno.
Grazie per la sua disponibilità e buona guiornata.
Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non userei il termine dipendenza. Lei è assuefatto al rivotril in quanto lo assume con regolarità ad una determinata dose. Il rivotril sta svolgendo una sua funzione, che forse il medico nel futuro vuol provare a far svolgere ad altre molecole, tipo il lyrica.
La dose è decisamente alta, non è detto che oltre un certo tetto di dose (12 mg di solito) l'effetto aumenti.

Quindi la diagnosi sarebbe DAG e depressione a quanto ho capito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it