x

x

Non riesco più a dormire la notte,inoltre ho continui pensieri ossessivi

salve,sono un ragazzo di 17 anni da circa 4 giorni non riesco più a dormire la notte,rimango per 5-6 ore sveglio al letto girandomi di continuo quando provo ad addormentarmi sembra che non ci riesca proprio o solo per metà cioè come se una parte della mia mente fosse sveglia e l'altra si riposi infatti mi sveglio ogni 5 minuti e le notti non passano mai mentre ci sono altre volte che non riesco proprio a prendere sonno,quando provo a dormire e non ci riesco comincio ad innervosirmi e quindi accelera anche il battito cardiaco che mi dà molto fastidio,se riesco a dormire prendo sonno solo dalle 3-4 in poi svegliando alle 7 : 00 e dormendo pure male ultimamente da quando frequendo la palestra essendo un amante delle notizie mi informai sulla vigoressia il che mi impressionò e comincio a turbarmi continuamente da pensieri ossessivi compulsivi infatti appena vedo una persona troppo pompata mi impressiono e la penso tutto il tempo ogni minuto anche la notte e mi rende molto nervoso spero mi possiate aiutare vi supplico sono veramente disperato ormai non ce la faccio più le richieste che vi faccio sono due : come faccio ad allontanare questi pensieri che compaiono nella mia mente in ogni momento facendomi anche cambiare umore da un momento all'altro e soprattutto come faccio a prendere sonno la notte regolarmente come ho sempre fatto prima?
inoltre non fumo,non bevo caffè nel pomeriggio ma solo la mattina e non mangio cacao e quando devo andare al letto mangio sempre qualche ora prima di andare a dormire,dimenticavo non posso andare da nessuno psicologo o robe del genere ne ho parlato ai miei genitori ma non prendono sul serio ciò che gli racconto per favore mi affido solo a voi grazie anticipatamente a tutti coloro che mi aiuteranno
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
Mi dispiace, nelle regole del sito è scritto chiaramente che rispondiamo solo a maggiorenni.
Se i suoi genitori non la prendono sul serio ne parli col medico di famiglia, con un insegnante, con un familiare o un amico di famiglia che possa a sua volta riferire ai suoi.

Franca Scapellato

[#2]
dopo
Utente
Utente
scusatemi ma volevo avere solo qualche opinione magari anche curativa va be grazie lo stesso