Utente 355XXX
Buongiorno,
scrivo per un disturbo che mi infastidisce da alcune settimane e penso sia legato alla situazione di forte stress e ansia che sto passando in questo periodo.
Il problema è che ho come la sensazione che la mia parte destra del viso sia intorpidita, forse più che intorpidita semi-paralizzata (o troppo in tensione, non capisco ancora) ed è una sensazione che provo sia a viso fermo, ma soprattutto durante l'atto del ridere. Ho scritto in questa sezione perchè cpme dicevo sto vivendo un momento di forte stress, ma volevo aggiungere, se può essere di aiuto, che ho l'orecchio destro che si tappa molto facilmente con l'acqua (non da solo) tant'è che devo stare molto attenta mentre mi faccio la doccia a non farci entrare acqua, altrimenti mi ci vorrebbe molto tempo prima che si stappi completamente. In più, talvolta ho prurito.
Spero di essermi spiegata. Grazie in anticipo. Saluti.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il modo in cui descrive queste sensazioni fa in effetti pensare ad uno stato di preoccupazione, rivolto al corpo. Quindi pensava di farsi vedere da uno psichiatra ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 355XXX

Sì, in effetti mi trovo in uno stato di preoccupazione anche per altri lievi problemi di salute. Quello che chiedevo a voi è se è possibile sapere se il problema dell'intorpidimento è riconducibile allo stato ansioso o ad un'altra causa organica.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lo stato ansioso è organico anch'esso, stiamo parlando di cervello e circuiti nervosi.
Non è un'esclusione, è una diagnosi. Se è ansioso, si vede dai sintomi che presenta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it