Utente 422XXX
Salve sei mesi fa ero nel pieno di una crisi d'identità sessuale perché mi ero lasciato e ho avuto questo crollo diciamo e sono stato per due anni senza fare rapporti solo a masturbarmi però con dei sex toy fatty da me:( senza pensare alle conseguenze anche perché psicologicamente ero a pezzi ma resta il fatto che ho introdotto questi oggetti fatti di silicone acetico :( nell'ano e acconttatto col pene:''( e da tre mesi che ci ripenso ripenso sono ossessionato ho molta paura di aver fatto un danno irreparabile ho forte prurito alle ascelle all'ano alle volte e su TT il pube e anche hai fianchi e non riesco a dirlo a nessuno aiutatemi vi prego:''( perché sono convinto di aver fatto danno perché da qnd mi sn ripreso dalla crollo psicologico ci sto rcadendo l'erezione e diversa più debole da qnd ho ripreso ad avere rapporti ho notato meno sensibilità dopo il rapporto per una nuova erezione devo aspettare 20 30 minuti cosa che prima in due tre secondi tornava bello eretto che ho combinato e a pensarci ancora prima del silicone il mio pene e venuto in contatto con la cocaina:'''''( +_+ aiutatemi per favore che posso fare

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Lei è in cura da uno psichiatra ? Ci è stato mai ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 422XXX

No la ho avuto una piccola depressione dovuta a una delusione amorosa come ho detto ho avuto un principio di esaurimento ma il mio problema è sapere se qll che ho fatto può essere nocivo allungandare e se si cosa posso fare per rimediare :'(

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Però ha inserito questo consulto nella sezione psichiatria, per cui si direbbe che ciò ce la tormenta è questo pensiero, e parliamo di qualcosa risalente a diverso tempo fa.
Inoltre le modalità con cui fa i paragoni sembrano un po' distorte (avere un'erezione dopo 3 secondi da un orgasmo, quello forse è anomalo).
Nei disturbi dell'umore talvolta si verificano fasi in cui si è disibinibiti, si prova, si sperimenta, a volte con rischio, altre senza, e poi fasi successive in cui partono ossessioni di essersi danneggiati, essersi compromessi etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 422XXX

Non le do torto fino a un certo punto perché come ho già detto ammetto di aver avuto un periodo diciamo di un anno di depressione che è stata dovuta a diversi fattori tipo il mio lascemento l'operazione di mia madre e qst mi ha scosso molto ma da 4 mesi a oggi con consulto neurologo essermi reso conto che ero abbattuto mi sono ripreso del tutto se non fosse per questo pensiero del silicone e la cocaine venuti a contatto con le mie parti intime io vorrei un consiglio un aiuto e vorrei sapere da lei se quello che ho fatto e stato un danno irreparabile o con conseguenze degenerative per il mio apparato riproduttivo o della mia salute stessa perché come ho detto ho vari sintomi di cui nn avevo avuto mai soprattutto prurito in varie zone e lerezione dopo la prima eiaculazione o orgasmo il pene mi risulta debole non è come era prima ho fatto visita urologa di controllo senza spiegare il problema è mi hanno DTT che è tutto apposto esami del sangue e urine normali la mia paura è che le cellule acetiche del silicone possano aver attaccato il mio corpo e anche la cocaina lei che ne pensa posso stare tranquillo o mi consiglia di fare qualche cosa controllo esame??? AA avrò sbagliato perché la sezione doveva essere urologa!!

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Io le consiglio di partire da una visita psichiatrica, di cui mi pare ci siano i presupposti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Lei è già stato visitato da un nostro Collega urologo, che non ha riscontrato a quanto pare nessuna alterazione, come ampiamente prevedibile. D questo punto vista non deve quindi avere alcun timore, mentre invece le sue ansie così profondamente radicate da causare delle evidenti somatizzazioni, per il suo bene, devono essere senz'altro affrontate dal punto di vista psichiatrico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing