Utente 769XXX
Salve , ho 25 anni ed un problema che mi assila da giorni.
Prendo anafranil 75 mezza compressa la sera da circa 7 anni causa ansia ma da 7 anni mi sento bene . Ora è capitato nel week end di aver finito e sospeso bruscamente l'antidepressivo . Per 4 giorni non l'ho preso ed ho avuto vertigini , ansia fortissima tanto da inziare a cercare le cause su internet . Adesso il problema ho iniziato a fissarmi su altre malattie , tipo ossessivo compulsivo , paura di impazzire etc.( avendole lette su internet in maniera continua)
Ho iniziato a fissarmi ( avendolo letto ) di ripetermi canzoni mentalmente.

Ora sto riprendendo da 2 giorni l'anafranil ma ho paura di diventare pazzo o qualche psicosi.

Devo preoccuparmi o tra un po di giorni ritornerà tutto alla normalità?

grazie per una risposta prima possible

saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Se non ho capito male, lei dice che da 7 anni starebbe bene, ma dopo aver sospeso per 4 giorni il suo farmaco avrebbe avuto ansia e vertigini.

Quindi, per 7 anni non ha avuto più nulla ma da 4 giorni l'ansia è ricominciata. Poi ha reiniziato a prendere il farmaco ma le è rimasta la paura d'impazzire.

Ho capito bene?

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2] dopo  
Utente 769XXX

Innanzitutto grazie per la veloce risposta.

Fin dall'adolescenza ho sofferto di disturbi d'ansia , ma volevo dire che è da 7 anni a questa parte che nonostante alti e bassi sempre dovuti all'ansia riuscivo a controllarla bene o male.

Solo che adesso , sarà che ho inziato a fissarmi leggendo varie cose su internet come descritto sopra , accuso questi sintomi da sospensione. Ora sto riprendendo la mezza compressa di anafranil e se non mi fisso , ad esempio mi distraggo va di nuovo bene.

Ma cmq ho una paura fortissima , la prego mi dica se posso stare tranquillo , e che è solo stress !

grazie

saluti

[#3]  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Se vuole stare tranquillo rispetto alla sua ansia, a tutte le cose che ha letto su internet e ai problemi che si è creato finora con le sue stesse mani, glielo dico: può senz'altro stare tranquillo.

Ad ogni modo consulti anche il suo medico riguardo al farmaco, per stare ancora più tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#4] dopo  
Utente 769XXX

grazie mille dottore.

Quindi mi starei fissando io stesso ed enfatizzando i sintomi che le ho riportato?

Ho una paura tremenda ed il mio medico è in ferie.

grazie

saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

il suo disturbo è tale da farle venire ansia "a mulinello", ovvero se ci pensa per cercare una rassicurazione, si sente meglio subito ma dopo ancora più angosciato da altre domande, magari con paure più particolari perché ha letto e ha ricercato informazioni.
Dice che tra le sue fissazioni c'è il disturbo ossessivo-compulsivo, ma questo è un disturbo d'ansia e si esprime per esempio con il tipo di "fissazione" sulle malattie e sulla paura di poter impazzire, etc. L'anafranil è un farmaco specifico per questo tipo di problema, quindi presumo che il suo medico abbia notato la stessa cosa, e magari con più elementi avendola visitata in prima persona). Se c'è stata una interruzione brusca può darsi che la situazione sia peggiorata bruscamente, adesso sta riprendendo la cura e ci vorrà un pò prima di riportare "a regime" l'effetto terapeutico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 769XXX

Egr. Dott. Pacini,

E da 4/5 anni che non sentivo piu il mio psicologo , ma non mi ha mai dato una diagnosi da disturbo ossessivo /compulsivo , ma sempre di disturbo ansioso dell'eta evolutiva.

Con l'ansia ho avuto alti e bassi ma mai sintomi preoccupanti.

L'unica cosa e che a volte mi fisso di avere paura di malattie , ma mai altre fissazzioni / compulsioni.

Da quando ho sospeso il farmaco ( mezzo anafranil la sera da 7 anni ) ho iniziato ad avere vertigini e ho iniziato a navigare su internet e prendere paura di quello che leggevo e cosi ho accusato anche il sintomo ( forse avendolo letto da 3/4 giorni ) di ripetermi mentalmente le canzoni , anche se la cosa sembra la induca stesso io ( piu voglio non pensarci , piu ci penso , visto che quando mi distraggo sto bene ).

mi farebbe piacere un suo commento.

grazie

saluti

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le vertigini dopo la brusca sospensione rientrano appunto nei sintomi da brusca sospensione.
Il fatto che "L'unica cosa e che a volte mi fisso di avere paura di malattie" richiama appunto ad una "fissazione", cioè il termine comune con cui si indica un pensiero ripetitivo e circolare (che ritorna nonostnate le rassicurazioni e richiede di essere urgentemente spento). Se a questo si aggiunge il ripetersi mentalmente le canzoni etc, direi che sono due forme abbastanza tipiche di ossessioni. Se aveva ricevuto una diagnosi "psicologica" che non individuava il tipo di disturbo, diciamo che non avremmo scoperto niente di nuovo e niente di più preoccupante. Oltretutto la scelta dell'anafranil, che non è né il farmaco più nuovo né il più pubblicizzato, di solito si fa proprio perché si nota la componente ossessiva (è uno dei farmaci più efficaci in questo senso).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 769XXX

grazie dottore,

ma prima di sospendere il farmaco , non ho avuto nessune di queste fissazioni o grossi problemi .

Ora che è successo ? Devo preoccuparmi ?

Anche perchè da 7/8 anni a questa parte si ho avuto momenti d'ansia e stress ma niente altro di piu .

Anche perchè l'ultima volta che sono stato dallo psicologo voleva togliermi del tutto la mezza compressa di anafranil poichè diceva che oramai non faceva piu effetto , dicendomi di prendere delle compresse di iperico ( neo - ipericin )

Ma io ho voluto continuare a prenderlo poichè non riuscivo a sospenderlo.

Ora dalla sua risposta sul disturbo ossesivo / compulsivo mi sono preoccupato.

saluti

[#9] dopo  
Utente 769XXX

dottore potrebbe rispondermi ?

so che tramite consulti via internet non si può fare una diagnosi , ma ho molta ansia.

grazie

saluti

[#10]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
come ha già ben detto lei il mezzo informatico non aiuta di per sè ed anzi in molti casi si rivela controproducente: pertanto segua il consiglio del Dr. Pacini e si rivolga al suo Medico Psichiatra per una eventuale rivalutazione psicofarmacologica. Diversamente senza una visita personale risulta impossibile dare indicazioni più precise, salvo quelle condivisibili del collega Pacini.
Cordialmente
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se si preoccupa questo significa che ha ansia. Non si concentri sulla necessità di avere risposte rassicuranti, segua le indicazioni in cui né io né i colleghi abbiamo usato toni allarmanti, di cui non ci sarebbe alcun motivo.
L'unico consiglio, come anticipato giustamente dal collega, è farsi fare a questo punto una diagnosi più precisa, in maniera che poi anche le terapie siano meglio definite negli obiettivi e nei tempi.
Come le ho detto, a parte la terminologia, la scelta dell'anafranil mi sembra in linea con il tipo di ansia che ha (tipicamente chi la ha tende a identificare come problemi diversi preoccupazioni diverse che hanno oggetti diversi, ma l'importante è la forma dell'ansia non i contenuti). Iperico e anafranil non sono farmaci equivalenti per le stesse indicazioni.
Si rivolga ad uno specialista psichiatra(credo che il suo fosse psichiatra se prescriveva farmaci, non psicologo).
Saluti
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it