Utente 144XXX
Gentili dottori,
Quattro anni fa ho sofferto prima di disturbo ossessivo compulsivo e poi di attacchi d'ansia.

Ho iniziato la terapia con Entact (10mg) e Xanax (0,25mg) al giorno. E ho iniziato ad andare in terapia (cognitivo comportamentale) e a leggere libri di crescita personale.

Il risultato c'è stato. Ho risolto entrambi i problemi e sono anche cresciuto molto come persona. Tuttavia il risultato è stato graduale e le poche volte che ho provato a staccarmi dalla terapia in passato qualche elemento di pressione / tensione mi ha costretto a riprenderla.

In breve sono almeno 3/4 anni che assumo entrambi i farmaci ogni mattina. Proverò a smettere di nuovo tra qualche mese, in maniera graduale, ma ci sono controindicazioni ad un uso così prolungato? Tali magari da suggerirmi di effettuare esami di controllo specifici? Le dosi che assumo sono leggere? è il caso di cambiare principio attivo?

Qualche anno fa avevo letto pareri entusiasti su questi farmaci prima che lo psichiatra me li prescrivesse. Sono ancora i "migliori"?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
L'utilizzo prolungato della benzodiazepina non è consigliato a differenza dell'antidepressivo che non crea alcun fenomeno di dipendenza.

Il farmaco è efficace nella cura dei suoi disturbi e prima della sospensione andrebbe valutata l'opportunità e l'eventuale presenza di sintomi residui che possono essere indicativi di una possibile ricaduta.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 144XXX

La ringrazio della risposta.

Mi pare di capire che il rischio maggiore è quello di dipendenza. Il che mi rassicura in quanto è un rischio reversibile.

Approfitto della sua cortesia per porle un'altra domanda. Per limitare il fenomeno di assuefazione e tolleranza ci sono altri principi attivi con cui mi consiglierebbe di sostituire xanax? Ad esempio tavor, depas, valium?

Attualmente non prendo xanax al bisogno, ma come prevenzione. Ho acquisito una buona consapevolezza nella gestione dell'ansia, ma so che se mi metto a pensare in maniera "sbagliata" posso ancora entrare nella classica sintomatologia da iperaraousal

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La dipendenza è reversibile relativamente in quanto la riduzione e la sospensione sono più complicate quanto più il farmaco è utilizzato continuativamente.

Come da condizioni di servizio non si forniscono indicazioni prescrittive on line.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139