x

x

Depressione agitata ricorrente

Dopo una diagnosi di depressione agitata ricorrente (da quasi 15 anni con brevi periodi di benessere passati) con sintomatologia ansiosa (lo specialista non era stato chiaro in un primo momento) mi è stato prescritto il Lamictal, prima 25mg per 2 settimane, poi 50 per 3 settimane ed adesso a 100 mg.
Effetti per il momento (devo ancora provare con 100 mg) assolutamente minimi.
Lo specialista dice di continuare con 100 mg.
Sono scoraggiato perchè non è cambiato nulla. Volevo chiedere se nella pratica clinica può esserci l'associazione con un farmaco SSRI almeno per brevi periodi e se sono indicati per diagnosi come la mia.
Lo so che deve essere lo specialista a prescrivere ed a valutare ma io sto davvero male e non ho molta fiducia nel Lamictal che al momento mi ha dato solo un pò di sonnolenza.
Vivo un grande tormento interiore, ansia, agitazione, irequietezza, qualche volta rabbia e tanta disperazione.
Sto tanto male ed ho paura. Sto peggio di prima.
Grazie
[#1]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
lamictal è un farmaco utilizzato come stabilizzatore dell'umore. In altre parole viene prescritto qualora una persona presenti oscillazioni significative dell'umore (in senso depressivo e/o euforico).
Non si tratta però di un antidepressivo, quindi non può da solo curare una forma depressiva.
A mio parere dovrebbe verificare con il suo curante lo scopo di tale prescrizione, che immagino sia frutto dell'esperienza di 15 anni di assunzione di terapie farmacologiche (antidepressivi? ansiolitici? altri stabilizzatori dell'umore) e che quindi tenga conto del quadro clinico attuale.
Cordiali saluti,

Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#2]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Gentili dottori,
l'esperienza è stata la seguente:
- Paroxetina 5 mg - risposta ottima ma soltanto la prima volta. Alle somministrazioni successive quasi inefficace. Assunzione due anni circa
- Escitalopram - 10mg/15 mg/20mg. Lieve efficacia, maggiore le prime volte. Disturbi del sonno e sessuali. Assunzione ricorrente per molti anni (l'ultima volta per due anni)
- Zoloft - 10 mg - poche settimane perchè non tollerato e con vari effetti collaterali
- Ansiolitici (tavor, xanax, en, trittico) utilizzati al bisogno e per poco tempo.
Depressione ricorrente a distanza massima di un'anno dall'interruzione degli antidepressivi (nei casi migliori), sempre di tipo agitato. Ricorrenza negli ultimi tempi più frequente.
Gli sbalzi umorali sono frequenti e contenuti nell'arco di pochi giorni e talune volte nella stessa giornata. L'umore depressivo (quasi sempre grave) si alterna ad un umore normale ma agitato, inquieto ed irritabile.
Alla luce di queste informazioni ci potrebbe essere indicazione terapeutica?

Grazie
[#3]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
probabilmente ha fatto un po' di confusione con i dosaggi dei farmaci che ha indicato.
In ogni caso la terapia della depressione prevede come prima scelta l'uso di un SSRI (paroxetina, escitalopram e zoloft lo sono) fino al massimo dosaggio terapeutico prima di sostituirlo con un altro farmaco.
Se più di un SSRI si dimostra inefficace, allora si può scegliere un'altra classe di antidepressivi (ad esempio SNRI).
A questa terapia, secondo la valutazione del medico, possono essere aggiunti altri farmaci che abbiano indicazioni diverse (come ad esempio gli stabilizzatori dell'umore).
Cordiali saluti,