Utente 358XXX
Salve, per problemi di somatizzazioni ansiose sono in cura da 4 mesi con Citalopram (4 gocce dopo pranzo e 10 gocce la sera), da 3 mesi assumo mezza compressa di Sulamid al mattino e da circa 3 settimane ho iniziato a prendere 3 compresse di Xanax al giorno. Ho iniziato questa cura perchè ho problemi di ansia da ormai 3 anni ma 5 mesi fa le cose sono peggiorate notevolmente ed ho cominciato a sentire la testa come se mi stringesse nei momenti in cui andavo in ansia ed avevo costantemente delle scosse elettriche dietro la nuca, oltre ai più caratteristici sintomi dell'ansia come tremori alle mani e alle gambe, tensione muscolare e spasmi. Grazie al Citalopram i problemi di somatizzazione alla testa sono passati dopo circa 2 mesi di cura, ma dato che invece le scosse elettriche dietro la nuca non andavano via, sotto prescrizione del mio psichiatra ho iniziato ad assumere anche lo Xanax e finalmente anche questo problema sembra essersi risolto. Ma da quando assumo lo Xanax, ovvero 3 settimane fà, sembra che stiano tornando i problemi di somatizzazione alla testa, sopratutto al mattino appena sveglio sento una pressione alla fronte e i muscoli del cuoio capelluto leggermente contratti. Prendo una pillola di xanax al mattino e questi problemi passano e non mi capitano durante la giornata. Volevo quindi chiedervi, potrebbe trattarsi di una microastinenza da xanax? Faccio questa domanda perchè le 3 pillole di xanax che prendo giornalmente le prendo ogni 7 ore, una alle 10:00, una alle 17:00 e una alle 24:00. Ne consegue che tra l'ultima pillola serale e la prima al mattino passano 10 ore invece di 7. Se cosi fosse sarei molto preoccupato, se già vado in astinenza dopo sole 10 ore figuriamoci quando dovrò smettere la cura. Tra i farmaci che prendo l'unico che mi preoccupa è lo xanax, dato che ho letto che porta anche una dipendenza fisica. E a tal proposito volevo anche chiedervi dopo quanto tempo si instaura una dipendenza fisica alle dosi che prendo io. Vi ringrazio per l'eventuale risposta

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 358XXX

La ringrazio innanzitutto per la risposta. Per quanto riguarda il citalopram come le ho già detto 4 gocce dopo pranzo e 10 la sera; il sulamid mezza compressa da 50 mg al mattino; lo xanax invece 3 compresse al giorno da 0,50 mg, una la mattina, una il pomeriggio e una la sera

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
lo xanax è pronto o a rilascio prolungato?

Quale è il motivo per cui è stato introdotto un farmaco benzodiazepinico mentre era ancora in trattamento?

Il dosaggio di citalopram sarebbe comunque basso per il trattamento dei suoi disturbi.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 358XXX

No lo xanax non è a rilascio prolungato. E' stato introdotto perchè quando ero solo in cura col citalopram ero riuscito a risolvere il problema delle testa che mi stringeva quando andavo in ansia ma le scosse dietro la nuca non ne volevano sapere di passarmi, appena ho cominciato con lo xanax invece sono passate immediatamente e non sto avendo più quel tipo di problema ma sembra essere tornato quello della testa che stringe, ma come le ho anticipato è un problema che avverto solo la mattina al risveglio e che passa dopo un oretta che assumo la prima pillola di xanax. Pensa che potrebbe dipendere dal fatto che al mattino è terminato l'effetto dello xanax?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Una benzodiazepina deve avere un uso limitato nel tempo mentre nel suo caso sembra introdotta stabilmente in terapia anche a dosaggi piuttosto generosi.

Non sono molto convinto che questo trattamento possa darle benefici sulla sua problematica.

Il dosaggio di citalopram è basso.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 358XXX

La ringrazio nuovamente per la risposta e provvederò a parlarne al più presto con il mio psichiatra. Lo xanax mi preoccupa davvero molto, sembra essere il farmaco che mi fa stare meglio quando lo prendo ma allo stesso tempo quello che mi fa stare peggio quando non ne faccio uso. Solo un'ultima domanda e non la disturbo più: lei quindi ritiene che al dosaggio che sto prendendo di xanax rischio seriamente di iniziare ad avere una dipendenza fisica? (sempre se non si è già instaurata una dipendenza fisica). Grazie di nuovo per l'attenzione

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
il farmaco va utilizzato e dismesso entro 8 settimane dall'assunzione iniziale.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139