Sport e psicofarmaci

Salve, dal luglio 2013 prendo Risperdone e da qualche mese dopo anche antidepressivi di vario tipo. Questo e il disturbo che ho avuto possono influire sulle prestazioni sportive tipo nuoto o corsa che faccio ? Perchè correndo e nuotando che faccio regolarmente da mesi faccio molta fatica e non riesco a avere buone sensazioni come in passato. In particolare mi ho fatto nuoto migliorando nel tempo per un anno e mezzo e più ( ottobre 2013 fino a oggi ) e corsa negli ultimi due mesi mi sono rimesso a correre per tornare a giocare a calcio , ma le prestazioni faticano a arrivare.

Ci vuole solo pazienza o è meglio prende qualche farmaco tipo l'Akineton per incrementare aiutare lo sforzo fisico ? E' possibile che il prossimo anno anche da gennaio , dopo aver corso per 6 mesi agosto-gennaio ( media di 20 minuti netti ) possa tornare a giocare a calcio a livello agonistico o dilletantistico ? L'ho fatto da 6 a 18-21 calcio e poi calcio a 5..
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
I farmaci possono influire sulle prestazioni agonistiche sebbene è consigliato praticare attività sportiva.

Eventualmente è possibile parlare con i suoi curanti per una rimodulazione del trattamento in corso.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie, forse però prima di ritornare a livello agonistico da amatoriale sarebbe bene aspettare forse. Il mio medico dice che posso fare certamente sport anche giocare a calcio anche se io non riesco a sentirmi pronto a ritornare in campo. Allora preferisco il nuoto e una corsetta di 20 minuti magari con qualche esercizio ginnico associato .