Utente 327XXX


Buongiorno, mi chiamo Alessio, ho 24 anni e ho questo problema che mi accade una notte si e una no da circa 4 anni, sempre lo stesso con varianti diversi ma in generale é sempre questo.
Quando mi addormento, dopo poco, mi inizio a sognare che finestra o dal soffitto, si crea una persona nella stanza e quindi mi sogno che c'è una persona nella stanza. Con alcune varianti di entrata, mi sogno sempre che c'è qualcuno nella mia stanza.
Visto che so che mi accade, la mia parte del cervello che non sogna pensa"è solo un sogno" per l'assurdita del sogno e perchè mi conosce e quindi magari accendo la luce oppure mi convinco che non é nessuno, peró alcune volte questo non succede quindi credo veramente che c'è qualcuno con le conseguenze, tipo sveglio la mia ragazza per dirli che c'è qualcuno oppure lotto con le coperte o altre cose del genere..
Scrivo perchè questa notte mi stavo sognando che questo ipotetico ladro, stava stringendo al collo la mia ragazza e quindi mi sono ritrovato per stringerla al collo, grazie a dio lei mi conosce, si è svegliata e urlandomi mi ha chiamato.
Dopo questo episodio mi sono convinto che devo fare qualcosa, magari prendendo un farmaco e poi se non mi tranquillizzo, magari uno psichiatra.
Questi fatti succedono da circa 4 anni (che mi sogno qualcuno nella stanza) ma non sono mai stati pericolosi, prima ogni tanto ero sonnambulo.
Io ho 24 anni e vi chiedo un consiglio e un aiuto.
Vi ringrazio
Alessio

[#1]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
E il farmaco lo prende dove?
Prima va da uno psichiatra, poi prende il farmaco che le prescrive lo psichiatra!
Le consiglio anche una psicoterapia.

I sogni o le visione preipnotiche (prima del sonno) sono comuni e sono assolutamente innocue.
L'insonnia è comune ed è assolutamente innocua.

L'angoscia notturna ed eventuali acting di dubbia origine sonnambolica sono invece da prendere in seria considerazione, appunto parlandone con uno psichiatra dal vivo e con uno psicoterapeuta.

Le ricordo che se davanti ad un tribunale se ne esce con questa storia avrà comunque una condanna in caso lei ferisca la sua compagna a cui consiglio vivamente di prendere tutte le necessarie cautele perché i maltrattamenti notturni, con la scusa del sonnambulismo, sono solo atti violenti mascherati.
Dr. Manlio Converti

[#2] dopo  
Utente 327XXX

Ok, quindi dovrebbe essere proprio angoscia notturna..
Comunque gli aspetti giuridici non li prendo in considerazione, a livello personale non potrei mai perdonarmelo, solo il pensiero mi distrugge ed ecco perchè ho subito scritto..
Io amo la mia ragazza, l'ho presa per il collo solo perché pensavo che un ladro stava strangolando lei e non sono una persona violenta..

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#4] dopo  
Utente 327XXX

Nessuna perchè fino ad ad ora non mi aveva creato nessun problema grave

[#5]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Signor Alessio,
provo anche io a darle qualche ulteriore spiegazione in merito ai suoi sogni e ai problemi che le provocano.
L'apparente sintomaltologia che Le si presenta può a mio giudizio, essere "letta" da due angolazioni diverse ma che, in realtà, tendono a completarsi vicendevolmente.
La prima, attiene ad una interpretazione psicodinamica e, pertanto, riguarda i "contenuti" del sogno e quindi, la sua interiorità più profonda.
Lei afferma che questi sogni, sempre gli stessi, si protraggono da quattro anni.
Essendo molto simili, evidentemente sono collegati in modo significativo l'uno all'altro. Cioè, è come se cercassero di esprimere un significato centrale da angolature sempre diverse.
Se si riesce a cogliere questo nucleo significativo, allora si potrebbe trovare la chiave della spiegazione dei singoli sogni ricorrenti.
In genere, nei sogni quando qualcosa tenta continuamente di "irrompere" nel nostro sistema di Coscienza (nel suo caso simbolizzato dalla stanza da letto in cui si trova..) potrebbe voler dire che una qualche istanza psicologica, automaticamente repressa, deve essere integrata a livello cosciente, cioè nel nostro sistema di personalità.
L'altra chiave di lettura è,essenzialmente, neurofisiologica.
Non vorrei aver capito male, ma ho interpretato che Lei ha dei pensieri coscienti "durante" il sogno stesso, (anche se la Sua esposizione, al riguardo, è un pò confusa..).
Se le cose stanno in questi termini, si tranquillizzi.
Il suo è un così detto "sogno lucido", per altro abbastanza raro, caratterizzato da una più intensa attività EEgrafica di alcune zone del cervello, tipica della fase di veglia rilassata.
Pertanto Le consiglierei una buona psicoterapia per comprendere meglio il "perchè" dei contenuti ripetitivi del suo sogno ricorrente.
Un saluto cordiale
Dr. Mario Zampardi

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
A mio parere dovrebbe sentire la valutazione di un centro specifico per il sonno in quanto questo fenomeno possono essere evidenza anche di epilessia sottosoglia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#7]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Sono d'accordo con il Collega. Si faccia valutare anche da un punto di vista neurologico con tracciato EEgrafico. In caso di referto negativo (come io sospetto..) si sarebbe autorizzati a leggere le sue manifestazioni oniriche come innescate da cause psicodinamiche.
Ancora un saluto
Dr. Mario Zampardi