Utente 395XXX
Salve sono in "cura" con 75 mg di sertralina 2 di perfenazina e 1, 5 mg di tavor al bisogno.
Il mio problema è che il bisogno del tavor c'è sempre per motivi che non sto ad elencare, qualche giorno però faccio delle pause dal lorazepam (di solito uno o due giorni la settimana non lo prendo) per cercare di non aumentare la dose e di controllare l"assuefazione...la mia domanda è: serve adottare questi meccanismi o sono del tutto inutili? Inoltre non capisco la prescrizione della perfenazina perché il suo reale scopo è la cura delle schizofrenie e anche se ne prendo solo 2 mg mi demoralizza doverlo prendere visto che non sono schizzofrenico ma solo ansioso e leggermente paranoico

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'assuefazione si sviluppa nell'assunzione continua, per cui questa modalità può funzionare (se c'è astinenza la dovrebbe sentire subito). Il problema è che però se comunque il bisogno di tavor c'è, andrebbe trovata invece una cura che lo elimina perché produce dei benefici stabili.

La perfenazina a quella dose si usa o come sonnifero, o per sintomi corporei vari, oppure per tamponare l'agitazione. Non si usa solo nella schizofrenia.

La diagnosi esattamente qual'è ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Inanzitutto grazie per la risposta comunque il tavor lo prendo da circa un anno e mezzo e quando faccio queste pausette sento i sintomi di astinenza ma li sopporto per non dover eccedere in futuro... in ogni caso il mio psichiatra me li ha prescritti per sintomi da ansia sociale... secondo lei è più pericoloso soffrire l'astinenza o aumentare il dosaggio?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

In tal caso, se la diagnosi è di ansia sociale, allora la cura va calibrata meglio, o per dose o per molecole, visto che quando funziona bene l'uso del tavor semplicemente non è più necessario.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 395XXX

Indicativamente che molecole potrebbero sostituire il tavor( non userò il suo consulto come una prescrizione) visto che sono più o meno informato

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non ci siamo capiti. La cura base per un disturbo d'ansia, o una depressione, etc non è basata su farmaci destinati all'uso occasionale.
Non si pone il problema di trovare un altro tavor, ma di trovare una terapia di fondo come ad esempio è lo zoloft, attualmente in corso ma a dose inferiore alla media efficace.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it