Antidepressivo

Salve ho 26 anni circa 6 anni ero incline all' uso di doghe leggere a un moderato uso di droghe pesanti e alcol ma sopratutto avevo una vita superficiale con pochi interessi fatta esclusivamente di divertimento e atti rissosi e varie insoddisfazioni sentimentali
Una sera mi trovavo con dei miei amici in un bar di gente molto pericolosa con la quale per difendere una ragazza, scoppio una rissa e ci fuorno conseguenze pesantissime per me e i miei amici io infatti vomitati l'anima una volta finito tutto, finimmo poi all'ospedale io per fortuna non subi alcuna operazione a differenza dei miei amici avevo infatti solo rimediato un trauma cranico per via dei colpi subiti e avevo avuto dolori per vari giorni l'evento mi traumatizzo molto sopratutto per com era andata la cosa per un bel perido infatti andavo a trovare i miei amici all'ospedale dov'erano ricoverati...
Passato quel periodo ricominciai la mia vita superifciale fatta di abuso di alcol e droghe con i soliti amici dopo un po di tempo cominciai a sentire della senzazioni di apatia molto forti sentivo che mi stava accadendo qualcosa di strano...
Una sera mi ristrovai in procinto di far sesso con una ragazza cosa che non mi capitava sovente, per motivi imprecisati la ragazza a un certo punto si tiro indietro proprio durante il rapporto dopo mi rivesti e me ne andai casa un po deluso forse troppo...
Alcuni giorni dopo mi sentivo sempre più apatico e deluso e insodisfatto senza una ragione precisa...in quel periodo guardavo tanti film di ogni genere un giorno dopo aver visto un film riguardante i rapporti sessuali in un college americano tra ragazzi e ragazze dove erano presenti anche figure omosesssuali....
Dopo quel fim io giò molto suscettibile in preda alle mie frustrazioni per alcuni mie relazioni fallite come quelle scritta in precedenza... cominciai a fare strani ragionamenti cominciarono a venirmi dei pensieri intrusivi contrari alla mia morale e quello che avevo sempre desiderato disperatamente dalle donne
Entrati quindi in una fase ossesiva molto forte che mi demoralizzo era diventato un vero disturbo ogni volta che uscivo e stavo in mezzo alle persone della mia eta cominciai a provare quelle che poi ho scoperto essere depersonalizzazione e derealizzazione, uscivo con gli amici e mi sentivo come se nn mi vedessero
In preda al panico mi recai dallo psicologo che mi mando dal neurologo il quale mi prscrisse entact presi 7 gocce per 3 mesi ma anche se di casa uscivo sempre e facevo sempre la mia vita, nn andava bene mi rimbambiva troppo scalai a 5 e mi ritrovai nel frattempo avevo trovato un ragazza con il quale son ancora fidanzato e da allora ancora oggi prendo queste fantomtiche 3 gocce da 5 anni ora vorrei capire se mi servono o se mi son servite oppure ne sono assuefatto e se da quando ne ho prese 3 è sempre stata una cosa psicologica e/o placebo, ora vorrei toglierlo perche mi sono accorto che nn non serve e mi fa venire mal di testa a volte vorrei sapere il vostro parere
Attento risposta sul quesito grazie cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Andrebbe capito il motivo della prescrizione, tra l'altro a dose bassa ed anche il motivo per cui non si è recato a controllo ed ha fatto una autogestione del farmaco fino a questo punto.

Tre gocce non possono essere considerate terapeutiche e andrebbe rivalutata la sua condizione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
Intanto la ringrazio per la cortese risposta
Cmq dottore allora quando il neurologo me lo prescrisse era stato su indicazione della psicologa che dopo il primo colloquio molto superficialmente e senza capire bene cosa bene cosa avevo disse solo che avevo bisogno del farmaco al neurologo che prescrisse queste gocce...quando andavo al controllo mi disse che 7 gocce andavano bene ma dopo 3 mesi non stavo proprio benissimo anzi nn sopportavo proprio il farmaco....
Dopo 2 controlli nn sono più andato ne dalla psicologa che mi faceva solo irritare ogni volta che andavo e neanche dal neurologo che continuava a dire che era tutto normale.....e quindi feci solo non fidandomi di queste figure superficiali..
Cmq dr dopo anni ho capito oggi che si trattava di un disturbo ossessivo e loro in 2 nn hanno capito cosa avevo.... Io ho fatto come mi sentivo si avrò preso un farmaco a vuoto forse...ma ad un certo punto anche se nn stavo benissimo in quel periodo avevo capito che avrei peggiorato la situazione appresso a loro
Cmq ora se lei mi dice che i dosaggi sopra descritti nn sono terapeutici toglierò il farmaco ora che la suggestione e' finita
Cordiali saluti
Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto