Utente 407XXX
Salve ho 26 mi rifaccio a una richiesta di consulto fatta in precedenza nel quale ho ricevuto la gentile risposta di uno dei medici in linea
Rispiego in sintesi,sono sempre stato un ragazzo ansioso ed emotivo e molto irrascibile, 6 anni a seguito di anni di uso di droghe leggere e moderato uso di droghe pesante una vita vuota vissuta prevalentemente di notte pe discoteche e compagni non proprio raccomandabili, cominciai a soffrire di un disturbo ossessivo con vari altri sintomi susseguenti a seguito della forte demoralizzazione dopo un colloquio psicologico e neurologico cominciai a prendere entact a un dosaggio di 7 gocce per via di un incomprensione con il neurologo che invece me ne aveva date 10, nonostante questo dopo alcuni controlli vedendomi tranquillo a suo parere disse che andava bene ma in realtà dopo 3 mesi nn sopportando piu il farmaco lo scalai a 5 e non so come ho cominciato a riprendermi....
Da allora vedendo un comportamento strano da parte del neurologo, ho tenuto un dosaggio di tre gocce senza fare piu un controllo e senza recarmi da un altro medico siccome mi sentivo bene per ben quasi 6 anni alla fine e lo sono stato fino a pochi mesi fa
Recentemente parlando con alcuni miei amici con problemi di ansia e umore dipendente da farmaci a dosaggi alti, mi hanno fatto notare che secondo loro quel dosaggio e inutile e non e terapeutico e che per tutto questo tempo e stata un cosa psicologica secondo loro...
Non so se è stato un bene o un male saperlo ma ora sono confuso mi sono recato da un psicoterapeuta che mi ha detto che probabilmente è stata una cosa per riempire un vuoto mio personale collegato al mio stile di vita un po cosi non proprio salutare fino a pochi mesi fa....
Arrivato a 26 anni e avendo capito tante cose e volendo cambiar vita sto cominciando a sofffire di fasi d'ansia da un po di tempo mi sento come se avessi perso l'equilibrio e sono ossesionato dalle cose che ho fatto con conseguenti sensi di colpa di una vita sbagliata ma sopratutto mi chiedo perche ho preso queste 3 gocce inutili per tanto tempo ed alcune volte mi ritornano alcuni sintomi che avevo anni fa...
Lo psichiatra oltre ad avermi confermato la poca utilità dell'entact, servito solo in psicologiamente per riempire il vuoto o per un freno di alcuni miei eccessi, ed alla fine mi ha detto che questo ragionamento di pensare a quello che ho avuto e fatto fa parte di una personalità ossessiva e che avrei bisogno di farmaci serotoniergici o stabilizzatori dell'umore per le mie ossessioni
Ora prima di prendere questi farmaci ci sto pensando bene ma vorrei un consiglio sul dafarsi e sapere se è normale tutta questa ansia adesso che mi sta bloccando in varie cose oltre sento proprio che si è inceppato qualcosa...
Ringraziandovi anticipatamente porgo cordiali saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non sono chiari questi punti.

Dopo alcuni mesi non sopportava più il farmaco, nonostante dose ridotta, in che senso ? Cosa non sopportava ?

"Da allora vedendo un comportamento strano da parte del neurologo"

Quale comportamento strano ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 407XXX

Mi rimbambiva troppo e dopo 3 mesi riscontrando pochi giovamenti e avendo ancora un po' alcuni sintomi..ho deciso di scalarlo 5 gocce...
Comportamento strano perché il farmaco mi era stato dato con troppa superficialità.. E ne la psicologa ne la neurologa avevano capito cosa avevo...oltretutto mi facevano sentire anche a disagio ai controlli e deciso di nn andare più la neurologa in particolare era molto frettolosa e superficiale

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei riferiva di disturbo ossessivo, e la cura data in effetti è indicata per questo disturbo, quindi almeno questo parrebbe tornare nel percorso terapeutico.
Se non tollera un medicinale, si passa ad un altro, anche perché usarlo a dosi piccole non avrebbe senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 407XXX

No io ai tempi dicevo solo di sentirmi strano molto apatico non conoscevo nulla di disturbi o di sintomi psichiatrici o psicologici non le avevo manco sentite mai nominare....
Io la chiamai paranoia gay e la psicologa mi disse che avevo un vuoto riempito con questa cosa e mi mando nell'ufficio affianco quello della neurologa, a prendere questo farmaco...
Mi trovavo all'ASL un luogo dove prima ci si libera del paziente e' meglio èper questioni di tempistica....
Quindi dottore può immaginare.....nel referto del neurologo tra l'altro c'era scritto tutto tranne che il disturbo ossessivo
Quindi anche secondo lei, come per gli altri psichiatri anche 7 gocce erano inutili?? io di più non ho mai preso e sono riuscito a stare bene fino adesso o comunque a gestirlo bene e controllarlo, solo che dopo 6 anni quasi accuso certi sintomi di allora....mi viene da pensare che praticamente non mi son mai curato farmacologiamente e che ho preso un farmaco a vuoto e che ne ero assuefatto ed ora che ho capito che nn mi faceva nulla ho perso di nuvo un po l'equilibiro e nn capisco perchè....

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"nel referto del neurologo tra l'altro c'era scritto tutto tranne che il disturbo ossessivo"

Che cosa c'era scritto ?

Una dose inferiore alla media è possibile, ma improbabile. Quindi meglio ricorrere a un medicinale che uno sopporta bene, e usarlo alla dose che è indicata.

La diagnosi è un passo fondamentale perché la terapia si sceglie su quella base.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 407XXX

Grazie per le cortesi risposte
SI proprio cosi dottore sul referto nn c'era scritto disturbo ossessivo....
Era riportato pensieri intrusivi di depersonalizzazione, astenia rabbia eterodiretta siccome avevo riferito che mi arrabiavo spesso e mi venivano in mente pensieri violenti contro certi amici che nn mi avevano contracambiato in alcune situazioni
E anedonia questa secondo me errata siccome mangiavo bevevo dormivo e avevo una voglia quasi folle di avere un rapporto sessuale con qualche ragazza mi ricordo che infatti quando uscivo anche se stavo male e capitava di parlare con delle ragazze per qualche istante mi passava tutto poi tornava appena ero da solo....
Cmq sono stato meglio per 5 anni ora ho questi vissuti di quel tempo mi tornano in mente alcuni sintomi che avevo e mi viene l ansia, finisco dottore dicendole che in questi anni ho continuato a usare alcune droghe non soquanto possano centrare....ora sto usando amino relax al triptofano per darmi un po di sollievo ma nn so quanto può essere utile....
Saluti

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Andrebbe chiarita la diagnosi, così non si capisce esattamente quale sia il problema. Se le sono stati consigliati stabilizzatori dell'umore, la cosa può tornare con quello che scrive, in cui alcuni elementi sembrano ossessioni ma poi ci sono anche altri aspetti.
Quindi mi parrebbe sensata la soluzione che le ha indicato lo psichiatra.



Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 407XXX

La ringrazio per le cortesi risposte...
Cmq sono stato dallo psichiatra mi ha prescritto maveral....mezza compressa per un sett per poi arrivare a una....
Mi ha detto che nn da effetti collaterali cmq volevo solo sapere se nel caso dovessi capitare potrei bere una birra o un bicchiere di vino con questo stabilizzatore???
Grazie saluti

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non dà effetti collaterali in che senso ? Tutti i farmaci possono avere effetti collaterali, sono elencati nel foglietto. Avrà voluto dire che in generale ne dà pochi e non spesso.

Non si può chiedere se assumere o meno alcolici.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore per questa ulteriore risposta l' unico dubbio rimane il fatto Dell assorbimento del farmaco...
Cioè se x questo tipo di farmaci come gli altri può centrare il peso riguardo all assorbimento dello stesso.... Cioè mi spiego in parole povere se una persona e magrolina Come me e' vero che assorbe di più il farmaco è quindi può bastargli anche un dosaggio inferiore alla media

[#11] dopo  
Utente 407XXX

Grazie dottore per questa ulteriore risposta l' unico dubbio rimane il fatto Dell assorbimento del farmaco...
Cioè se x questo tipo di farmaci come gli altri può centrare il peso riguardo all assorbimento dello stesso.... Cioè mi spiego in parole povere se una persona e magrolina Come me e' vero che assorbe di più il farmaco è quindi può bastargli anche un dosaggio inferiore alla media
Grazie
Saluti

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Più che la magrezza, le dimensioni corporee, ma salvo casi estremi le dosi sono sempre quelle (che peraltro spaziano da 100 a 300 mg).
C'è poi una variabile metabolica, a parità di dose assunta, che non dipende dal peso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 407XXX

Quindi dottore anche le 7 gocce di entact quando le presi 6 anni fa quando ero più minuto ancora non avevano avuto più efficacia????

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se erano o meno efficaci è Lei il primo a saperlo. Le dosi efficaci variano da tot a tot e le dimensioni corporee (salvo casi estremi) non influiscono e non sono gli unici fattori. Il metabolismo, geneticamente determinato o influenzato da altri fattori, è decisamente più importante.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 407XXX

La ringrazio per le risposte,
Ho preso 3 gocce di entact a vuoto per anni quindi come nn averlo preso....
Dottore cmq ora da una sett sto prendendo una compressa la sera di maveral e devo dire che la mattina e veramente dura alzarsi e mi sento strano....Un attimo bene l attimo dopo male mi è tornata la testa vuota come anni fa ora insomma un po di malessere e ansia e normale???
Grazie saluti

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Anche perché 3 gocce sono una dose inefficace. I medicinali vanno giudicati a dose media efficace, salvo eccezioni.

Il maveral è lo stesso: se assunto a dosi basse non si prevede funzioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 407XXX

E immagino... infatti ma mi sa che anche 7 gocce entact nei primi mesi da quello che mi ha detto il mio medico non son servite tanto....spero solo che l'entact preso a vuoto x anni non mi abbia danneggiato ne mentalmente ne fisicamente.....
Cmq dottore grazie per tutte le risposte Lei è molto gentile..
Ora infatti se dovro prendere un farmaco lo faro nel modo corretto come sto facendo ora come da indicazioni che mi son state date da Lei e dal mio medico
Grazie ancora
Saluti

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"...spero solo che l'entact preso a vuoto x anni non mi abbia danneggiato ne mentalmente ne fisicamente..... "

Mentalmente e fisicamente sono la stessa cosa. Ma per quale motivo avrebbe dovuto ? E poi in base a quale dato ?

Se mai non avrà funzionato, ma perché danneggiato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
Utente 407XXX

Dottore Mi riferivo agli effetti collaterali cefalea, irritabilità disordine alimentare eccc.....
Ma penso proprio di no da quello che ho capito credo che queste tipo di cose c'e' le avevo perche dovevo averle non per le 3 gocce....
Anchequando ho tolto il farmaco credo che se ho avuto qualche problema o ero giu di morale oppure se avevo l ansia era perche mi sono tornati i sintomi ossessivi e non xche ho sospeso le 3 gocce cosi da un giorno all'altro o mi sbaglio dottore???
Ringraziandola ancora Le porgo cordiali saluti

[#20]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se si riferiva agli effetti collaterali, che c'entra di far riferimento a dei danni etc etc.
A patto poi che fossero effetti collaterali.

"A vuoto" può darsi sia dovuto alla dose insufficiente, quindi se mai il contrario.

La prima domanda se mai è chiedersi cosa produce un disturbo non curato con i suoi meccanismi lasciati lì nel corso degli anni, piuttosto che un farmaco sottodosato.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 407XXX

Dr Pacini e' un mese che prendo maveral e la cosa sembra funzionare....voleva sapere per quanto tempo di solito secondo Lei bisognerà a ancora prenderlo
Grazie saluti

[#22]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Su questo è bene che chieda delucidazioni al suo medico. Si tratta di cure che è bene fare per periodi lunghi, onde evitare il su e giù di sospensione della cura e ricadute, che significa perdere il lavoro fatto ogni volta. Questo specialmente se si è già verificato che la necessità della cura è a lungo termine.
Ci sono casi in cui il disturbo si limita a un singolo episodio, ma anche in questo caso la cura dell'episodio è bene che sia duratura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it