Può essere che deva prendere dosaggi più alti per dare una sferzata a questa ansia

Buongiorno dottori. Chiedo cortesemente un consulto medico. Vi racconto piu brevemente la mia storia. Fin da piccolo ho sofferto di ansia, i primi sintomi sono apparsi all età di 6 anni con derealizzazione (che ho scoperto solo a 20 anni cosa fosse restando sempre nel dubbio di avere chi sa che cosa) verso i 25 anni ho iniziato ad avere attacchi di panico e i primi sintomi di doc. Mi sono deciso di intraprendere un percorso psicoterapeutico cognitivo comp. Di 3 anni con l aggiunta farmacologica di zoloft 25mg e una bassa dose che nn ricordo di trilafon per via delle continue ruminazioni mentali.dopo 3 anni di terapia lo psicologo mi dice che più di cosi nn si poteva fare per via della fase di stallo. Decido così di intraprendere un altra terapia (analisi transazionale) con l aggiunta del training autogeno.riparto con una cura (citalopram ed en) le cose da li sono cambiate sopratutto perchè ho trovato una compagna.tutto sembrava andare per il meglio con grossissimi miglioramenti finchè dopo un anno dopo ci siamo lasciati.da li pian piano complice anche il forte stress di ore di lavoro i sintomi e i miglioramenti sono ritornati al punto di partenza.apro una piccola parentesi dicendo che la causa di tutto sembra derivare da un trauma infantile (stile di attaccamento insicuro ambivalente ) difatti anche nel lavoro esser da solo oppure avere qualcuno vicino a me anche nn competente la mia mansione mi rassicura tantissimo. Alla fine ho fatto un altra visita psichiatrica da un luminare della mia zona che mi ha fatto la diagnosi di depressione mascherata con ansia. La cura che mi ha dato è lo zoloft con partenza da 25 per poi passare periodicamente a 50,75,100 . Ora sono 3 mesi che prendo lo zoloft di cui i 100 da 2 settimane con l associazione di en. Diciamo che l umore è migliorato ma le ansie/ paure/insicurezze nn hanno avuto un gran miglioramento... ho risentito il mio psichiatra e mi dice di risentirci fra una 20ina di giorni per vedere come va e semai aggiungere un antipsicotico a bassi dosaggi. Chiedo a voi dottori ma è possibile che la sertalina nn riesca a fare effetto su queste ansie o è ancora troppo presto per vedere l effetto massimo? Può essere che deva prendere dosaggi più alti per dare una sferzata a questa ansia? Scusate dimenticavo di dire che come visite ho fatto di tutto e di più visto le sintomatologie create dall ansia. Ringrazio già da ora per la risp. Buona giornata.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Il dosaggio attuale potrebbe non essere sufficiente per il trattamento completo dei suoi sintomi per cui i dosaggi andrebbero rivisti per capire quali siano quelli corretti.

L'attuale aumento non ha comunque esplicato la sua azione totale sulla sintomatologia per cui è utile attendere.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Buongiorno dottore. La ringrazio per la tempestiva risposta! Mi permetto di farle un altra domanda... come mai il mio psichiatra nn ha parlato di un ulteriore aumento di sertralina ma sta vedendo di aggiungere anche un antipsicotico a basso dosaggio? È un tipo di terapia piu efficace? Poi mi domandavo questa ansia che da anni mi attanaglia nn è che in origine sia stata lieve ed ora a distanza di molti anni si sia cronicizzata ed è diventata un circolo che si autoalimenta? Grazie dottore buona giornata!
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto