Utente 421XXX
Salve, sono 18 anni che soffro di ansia generalizzata, curata con terapie mai stabilizzate nel tempo.
Adesso la mia cura è con gabapentin 300mg x 7 al giorno e lantanon 60 mg prima di dormire.
Negli ultimi anni la mia ricerca è stata quella di trovare un ansiolitico che non crei impotenza ma evidentemente ho fallito.
Chiedo al vostro staff medico uno spiraglio di speranza, ovvvero indicazioni o consigli su principi attivi di adiacente effetto per poi sottoporre naturalmente al mio medico l' applicabilità al mio caso specifico.

Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Cosa intende per ansiolitico ? Perché in generale non hanno questo effetto collaterale, non è chiaro se intende terapie per i disturbi d'ansia o ansiolitici.

Il meccanismo per cui lei ricerca e poi sottopone al medico è assolutamente sbagliato. Non glielo consiglio. Otterrà cure peggiori. Si presume che se si fa seguire da un medico lo ritenga in grado di scegliere da solo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Attualmente lei non sta assumendo ansiolitici. Assume due prodotti differenti, tra questi l'antidepressivo può dare a lungo termine problematiche di tipo sessuale per l'evidenza di effetti collaterali noti.

Se il problema che permane è esclusivamente di questo tipo lo deve rappresentare al suo psichiatra che dovrà stabilire se fare delle variazioni per il suo caso.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 421XXX

Beh, dunque, il metodo di ottenere lo spunto per una terapia non è a mio avviso sbagliato, visto che ogni medico può dire , non prescrivere, un principio attivo mirato all'ansia generalizzata che ha basso impatto sulla sfera sessuale maschile.
E' una domanda precisa penso, e la rivolgo qui perchè potrei avere informazoni da diversi medici in contemporanea.
Ma se la solita risposta standard è : si vada a far curare dal suo medico, non so che dire sinceramente.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Veramente le chiedevo altro nella mia replica, cioè cosa intendesse per "ansiolitico". Ne deduco che intende non ansiolitico, ma "un principio attivo" per l'ansia generalizzata.
Poiché tutti possono avere effetti del genere, di fatto si provano, in base a un criterio di efficacia, poi si cerca di correggere eventuali effetti, non sapendo mai se e in che misura capiteranno, e se durano o svaniscono.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 421XXX

Questa è una risposta a mio avviso costruttiva, sana, e professionale.
Comunque, in riferimento al gabapentin come utilizzo per l'ansia generalizzata, al dosaggio di 300mg x 7 al giorno, e dall'esperienza di effettiva mancanza dell'erezione.
Per consentirmi di comprendere, anche se sono il paziente, è rispettabile tentare di capire quale parte del meccanismo d'azione es. riportato da wikipedia sarebbe la causa dell'effetto collaterale?
Il gabapentin si lega ai canali del calcio voltaggio dipendente diminuendo l'attività di numerosi neurotrasmettitori come
-glutammato
-noradrenalina
-sostanza P
-amplificando l'attività del neurotrasmettitore GABA aumentandone la concentrazione intersinaptica.
-attivo inoltre sull'attività GABAergica non sinaptica.
Potrebbe sembrare una domanda fine a se stessa, ma per me non lo sarebbe..
Ringrazio
Cordialmente

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Si ragiona in un modo diverso. Gli effetti collaterali sessuali possono comparire per farmaci tra loro molto diversi, e del resto i fattori che influenzano l'erezione sono diversi, per cui non c'è un solo meccanismo.
Se andiamo sulla chimica alla fine abbiamo detto una ventina di nomi tecnici senza aver concluso nulla di chiaro.

Dicevamo quindi che Lei ha effetti sessuali con il gabapentin, ma con quali altri tipi di medicinali ha avuto lo stesso problema ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 421XXX

Dunque, con il lyrica l'erezione è praticamente impossibile, viagra o no, con il depakin ancora peggio. Meglio con il librium.
Il gabapentin si trova nella via di mezzo.

L'andrologo per ovviare all'azione di alcuni farmaci mi ha prescritto per provare la yohimbina.
Riporto sempre dalle informazioni reperite su mypersonaltrainer:
la yohimbina e l'alfa-yohimbina contenute all'interno dello yohimbe sono in grado di interagire con i recettori alfa-adrenergici. Più nel dettaglio, queste molecole esercitano un effetto bloccante nei confronti dei recettori alfa-2 adrenergici e svolgono un'azione debolmente antagonista nei confronti dei recettori alfa-1.
Con il blocco dei recettori alfa-2 si va incontro a un aumento della biodisponibilità di noradrenalina. Grazie all'azione antagonista sui recettori alfa-1, invece, queste molecole sembrano esercitare un'attività ipotensiva.
Inoltre, ad elevate concentrazioni, pare che la yohimbina sia anche in grado di interagire con i recettori di neurotrasmettitori quali dopamina e serotonina.
L'azione afrodisiaca tradizionalmente ascritta alla pianta, invece, pare sia esercitata dalla yohimbina attraverso un meccanismo d'azione che prevede l'eccitazione della porzione lombo-sacrale del midollo spinale

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Con gli antidepressivi, ssri, snri, stesso discorso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 421XXX

Dottore, si ma gli ssri e snri li ho abbandonati da tempo, perchè inefficaci per la sintomatologia di ansia generalizzata e insonnia.

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Diciamo che nel suo caso sono stati inefficaci, rimarrebbero una serie di medicinali di altro tipo con proprietà anti-ansia, come alcuni antipsicotici atipici.

In generale, le strategie per correggere un effetto come quello sessuale è, se non c'è una cura che non li produce, antidoti da combinare. Le cure con i farmaci viagra-simili non hanno solo un effetto al bisogno, molti andrologi usano anche delle cure periodiche per facilitare la ripresa dell'erezione spontanea.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it