Utente 422XXX
Buongiorno. Dopo circa un mese che assumo Risperdal (inizialmente 4 mg ogni sera, fino ad arrivare ad un 1mg) la psichiatra mi ha fatto concludere la terapia. Volevo chiedere: Quanto tempo dovrà passare prima che gli effetti del farmaco svaniscano? La distonia alla lingua che mi ha procurato il farmaco dopo quanto tempo scomparirà del tutto? Inoltre, quali saranno gli effetti della dismissione? Mi devo aspettare una assuefazione?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In un paio di settimane gli effetti motori tendono a svanire. Invece non si preoccupa minimamente della ricaduta, che dopo un solo mese di cura, senza altri medicinali a sostituirlo, non è così improbabile, a seconda della diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 422XXX

Gentile dottore, grazie della risposta. Quindi non dovrò ricorrere a cure specifiche per il trattamento della distonia? Come posso sapere che non si tratta di discinesia tardiva?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei descrive un effetto collaterale che, se consiste nell'irrigidimento come fa pensare il termine distonia, è un effetto collaterale del "durante" la cura, di una cura durata un mese.
Per quale motivo va a pensare alle discinesie tardive, oltre al fatto che il medico che la segue lo saprà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 422XXX

Sono a conoscenza del fatto che il Risperdal può provocare anche discinesie tardive permanenti, e dal momento che i sintomi della discinesia tardiva sono pressoché uguali a quelli della distonia mi chiedo come debba interpretare questo sintomo.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' una questione di decorso e di rapporto con la cura, oltre al fatto che si tratta di regola di fenomeni appunto, tardivi.

Il medico le sa distinguere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 422XXX

Quindi lei esclude che una terapia di un mese possa provocare una discinesia tardiva?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, anche se in questo caso tanto tardiva non sarebbe e non è certo il fenomeno tipico che si intende con questo termine.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 422XXX

Io però ho letto che le discinesie tardive possono manifestarsi anche durante la terapia, è vera questa cosa?

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si, il termine tardivo sia in contraddizione con questo. Del resto trattasi di fenomeni evidenziati nella cura di malattie come la schizofrenia, che non erano cure destinate a finire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 422XXX

Scusi ma noto una certa contraddizione nelle sue risposte, prima nega che sia una discinesia tardiva e poi mi conferma la possibilità che lo sia, mi potrebbe spiegare meglio per cortesia?

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Io non nego nulla, le indico cosa si intende per discinesia tardiva. Confermare la possibilità che lo sia non è in contraddizione con nulla. Da un consulto on line non si può pretendere diagnosi o esclusioni.
Piuttosto non si capisce come mai si sia orientato da solo verso questo dubbio quando ha dei medici che evidentemente non la pensano così, altrimenti le avrebbero dato indicazioni in merito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it