Utente 631XXX
salve
vorrei chiedervi se gli stati depressivi possono manifestarsi solamente con caratteristiche somatiche, ovvero per via di piccoli e medi malesseri del fisico.
Nella pratica mi riferisco in particolar modo a:
- fenomeni di insonnia
- lievi cefalee muscolo tensive
- difficoltà di concentrazione nelle ore mattuttine e miglioramento serale
- e sopratutto astenia, non intesa come mancanza di forza (anzi...) ma come un lieve e continuo stato di stanchezza che ( guarda caso) tende a scomparire nelle ore serali.

specifico che tale astenia, di tipo lieve ma cmq continuativa nei mesi, è presente maggiormente alla mattina ( anche dopo un sonno ristoratore) ed è piu' accentuata da fermo...insomma camminando sparisce.

Ho effettuato analisi del sangue completa ( emocromo, proteine totali, ves, fattori reumatoidi, transaminasi, epatite B e C, esami della tiroide, sali minerali, cpk, fibrinogeno, azotemi, creatinina, tempo di protombina, il tutto molte volte nell'arco di quest'anno) gli esami sono sempre risultati perfetti.
Unico valore fuori norma, spesso e volentieri e nonostante un integrazione in bustine, è il Magnesio ( poco magnesio).

in teoria vorrei capire quali sono i meccanismi che fanno si che la depressione si manifesti in modo somatico, premettendo che sono un tipo ansioso, un po' timido, ipocondriaco. E quabnto possono durare tali sintomi nel tempo? possono anche durare svariati mesi o magari anni?
grazie

[#1]  
Dr. Giovanni Lo Turco

24% attività
8% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
ACI CASTELLO (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,

i sintomi che lei riferisce rientrano tra quelli che possono presentarsi in un disturbo dell'umore.

Tuttavia, per un corretto inquadramento diagnostico è necessaria una visita diretta da uno specialista.
Dr. Giovanni Lo Turco

http://www.giovanniloturco.it

[#2] dopo  
Utente 631XXX

gentilissimo dott. Lo Turco
la ringrazio per la risposta.

Vorrei precisare che ad ottobre dell'anno scorso ( quando i sintomi erano predominanti) sono stato indirizzato da Psichiatra la quale mi ha diagnosticato una depressione dovuta a fattori di preoccupazione quale il lavoro, il cosa fare da "grandi", la sitemazione sociale etcc.
Insomma ha detto che ero, se pur in modo mascherato, Depresso. (Mio padre alla mia età, 27 anni, soffrì di depressione, adesso ha superato alla grande)
Ho fatto 15 sedute con la dottoressa, e un ciclo di 6 - 7 mesi di paroxetina (sereupin a 20 gg al die).
Dopo i primi 15 gg ho inziato a stare meglio e devo dire che da allora dormo bene, non ho piu' avuto cefale, ho superato la confusione mattutina ( poca concetrazione insomma)e ho ridotto del 80% la stanchezza mattutina.
Insomma, sto meglio...su questo non ci piove.

1)Adesso pur non necessitando di pastiglie, mi chiedo se in modo lieve, meno accentuato, alcuni sintomi possano perdurare anche dopo il fenomeno depressivo.
Insomma se ci possiamo trascinare dietro, per mesi e mesi, quello stato di lieve malessere fisico..ovviamente in modo meno accentuato.

2) poi, per curiosità, ho letto che il magnesio puo' curare le depressioni ma al contempo è consumato dall'organismo proprio dalla depressione....dico cio' perche' dalle mie analisi, l'unico valore sempre fuori norma è il magnesio che nonostante lo integro con bustine, è sempre basso. Non è che magari sia prorpio li il problema? e magari il resto lo fa l'ipocondria?

3) so che lei si è occupato dell'aumento di peso con l'assunzione di farmaci...io ho preso circa 6 kg con gli ansiolitici (xanax , minias) e altri 6-7 kg con la paroxetina...oltre ad un aumento di transaminasi che ora è nella norma.
volevo solo dirvelo, per i vostri studi.

scusate e grazie gentile dottore.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"Adesso pur non necessitando di pastiglie" lei dice. Ma questo chi lo ha stabilito ? Non vorrei che al secondo episodio lei prendesse strade inutilmente "fantasiose" per motivi che in fondo sono chiari, ovvero l'aumento di peso che lei non gradisce. Allora sarebbe meglio consultare lo specialista facendogli presente che questo effetto collaterale se possibile vorrebbe evitarlo.
Che "il magnesio" possa curare "le depressioni" è un'affermazione poco comprensibile. Direi proprio di no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 631XXX

1. ho accettato di prendere antidepressivi il giorno in cui stavo male. mi ha aiutato ad uscire dal problema dell'insonnia, della poca concentrazione, e della stanchezza - fisica e mentale.

adesso, di non prendere piu' medicine, me lo dice il mio corpo,in quanto non credo che lievissimi sintomi possano portare ad affrontare il tutto con 20 mg di sereupin.

me lo disse la dottoressa che disse dall'inizio che doveva essere una cura di 6 mesi.

2. il secondo episodio, gentile dottore, spero proprio che non ci sia mai...se ci fosse, da dove è venuto li se ne andrà...nel momento che so che parliamo di depressione vorra' dire che la prendero' per quello che è....alcuni l'hanno definita come un modo utilizzato da Dio per stare piu' vicini al soggetto in questione. ( nbon suona male come incipt di qualche noioso libro da strizzacervello...non trova? )

3. perche' mai dovrei prendere strade fantasiose??..per motivi che in fondo sono chiari??....non sono mica una donna,,,a me 6 o 12, o 20 kg in piu' non fanno un palmo...

4. il magnesio è a detta di molti dottori e suoi colleghi un elemento che in mancanza puo' provocare sintomi che imitano la depressione. E al contempo è dimostrato che bassi livelli di magnesio di registrano nei pazienti affetti da derpessione...per via dello stress.

grazie arrivederci

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

che è il secondo episodio lo ha riferito Lei nella spiegazione. Depressione - cura di 6 mesi - sospensione cura - ancora sintomi. Oppure si tratta di sintomi che sono ANCORA presenti ma non sono mai andati via neanche prima, in tal caso l'episodio è unico.

"adesso, di non prendere piu' medicine, me lo dice il mio corpo,in quanto non credo che lievissimi sintomi possano portare ad affrontare il tutto con 20 mg di sereupin."

Qui lei dà per scontate alcune cose assolutamente non scontate, compresa l'indicazione dei 20 mg di sereupin che è soltanto la dose assunta inizialmente, non l'unica possibile. Né il sereupin è l'unico farmaco possibile.

"me lo disse la dottoressa che disse dall'inizio che doveva essere una cura di 6 mesi. " Probabilmente intendeva di circa 6 mesi come termine minimo, non esiste alcun obbligo a sospendere la cura dopo tale termine, mentre se dura di meno vi è discreta probabilità di recidiva.

Che la carenza di magnesio abbia alcuni sintomi della depressione è vero, non quelli essenziali. Anche l'influenza e la demenza hanno sintomi comuni alla depressione. La depressione non è una malattia da carenza di magnesio. Quindi non si cura con il magnesio. Che lo stress possa ridurre i livelli di magnesio è un conto, esiste una spiegazione nota, ma questo non significa che dando magnesio si annulli lo stress né la depressione associatagli. Questi ragionamenti è bene che li faccia un medico, lei trae conclusioni da letture non meglio specificate che hanno un senso diverso.

Se il peso non è una sua preoccupazione, non c'è motivo di "evitare" strade di efficacia nota per cercare una soluzione nascosta chissà dove. Il suo corpo le dice di curarsi quando proprio sta male, il che non è un buon motivo per non curarsi quando non si sta proprio male. Altrimenti la medicina preventiva quale base avrebbe ?

Per quanto riguarda l'interpretazione della depressione, se uno crede in qualcosa allora quel qualcosa spiegherà tutto, compresa la depressione. Non mi sembra molto interessante come prospettiva. Francamente quando leggo considerazioni del genere sul senso della depressione penso che non ce n'è proprio bisogno di sapere "perché ?". Un perché ci si può sempre inventare e non cambia mai le cose.


Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 631XXX

Forse, anzi sicuramente, non mi sono espresso bene.
La mia dottoressa disse che dopo 6 mesidovevo interrompere l'assunzione del farmaco.
parlo del farmaco che in effetti mi ha rissolevato.

prima della cura:
- cefalee
- insonnia
- astenia mattutina e migliroamento serale
-confusione la mattina e migliroamento serale

dopo la cura
- no cefalee
- dormo benissimo
- sono sempre molto attivo mentalmente ( non mi sento apatico ...diciamo cosi,,riesco a concentrarmi)
- riporto una lieve stanchezza...molto minore di quella pre - cura...ridotta dell'75 %

fatte queste premesse, mi chiedo perche' riprendere un medicinale.
non ne vedo le motivazioni.
ma cmq il mio intervento era per capire la dinamica, le motivazioni e magari la vostra illustre esperienza nel raccontarmi episodi simili, il loro evolversi, le motivazioni della ricaduta sul fisico della deprssione di tipo mascherato...e magari anche le cause, a lei note, del rapporto magnesio - consumo - depressione o viceversa come lei preferisce.
tutto qui...insomma tutte le analisi del sangue perfette, a parte il magnesio, vedo su internet un gran casino di dottori americani che eloggiano il magnesio...mi viene da chiedrmi se il magnesio centri qualcosa sui miei sintomi, ovviamente ammettenedo problemi ipocondriaci, sociali etcc..

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

neanche io ne vedo le motivazioni in specifico, non conoscendola. Le motivazioni generiche sarebbero che i sintomi residui di una depressione, se tali perché percepiti dal paziente non come margine di malessere fisiologico ma come sintomi depressivi irrisolti. Se non intende curare questi sintomi residui è liberissimo di farlo, ma in realtà lei intenderebbe curarli con metodi "letti" su qualche sito internet con messaggi del tipo "il magnesio può aiutare la depressione" che non significano niente.
Vedo che ancora siamo sul magnesio e sui rapporti magnesio depressione che, tentavo di spiegarle, non sono di tipo causale diretto. Per quanto riguarda i "dottori americani", noi siamo italiani e ci basta e avanza. Internet non è una buona fonte di informazione per pazienti, ci può trovare qualsiasi sciocchezza e qualsiasi informazione corretta. Il fatto che a scrivere siano dei medici non cambia le cose.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 631XXX

no, sono frainteso...scuatemi.

allora io per natura, essendo un conservatore a livello di vedute, non vado dietro alle medicine alternative, alle soluzioni frivole, al magnesio come panacea sociale, o altro.

insomma, volevo solo dire una cosa.
sono stato male, tanto male. ero - a detta di medici di base e dottori specializzati - in depressione con sintomi anche fisici. la chiamano anche depressione mascherata.

adesso mi sono curato, i problemi di base dellamia vita non sono stati risolti dal sereupin ( ....), ma sto meglio.
ho smesso di assumere paroxetina, sulla base delle indicazioni di un suo collega, sto meglio.
molto meglio.
ad oggi accuso solo una lieve, lievissima stanchezza...ma nulla di che, passerà anche quella? spero di si..
certo noto che ho il magnesio basso, nonostante le bustine...i kg di bustine...insomma forse puo' centrare qualche cosa?

chiedevo a livello di informazione, ma di certo so bene che la depressione, i disturbi mentali...perche' di questo si parla, non passano solamente con l magnesio,,ma necessitano di shifezze chimiche, che neanche voi sapete cosa contengono e neanche voi sapete perche' e come funzionano sulle nostre teste.
questo è un dato di fatto.
non volevo far polemica, ma il fatto che ho sofferto di deepressione, non significa che sono una persona fragile a cui fa paura il dottore che li dice: "sai te sei depresso, hai paura del grasso corporeo, adesso sarebbe meglio che ti metti a riprendere il tuo sereupin"
no, non è questo.
volevo chiedere i meccanismi della depressione, volevo chiedere come funziona sul nostro corpo, come funzionano gli sati post depressivi.
non volevo mettermi a fare cure alternative..sono proprio il tipo sbagliato per fare cure alternative..mi creda

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

una "lieve, lievissima stanchezza" è un qualcosa di cui lei si lamenta o che ci sta dicendo che non è degna di considerazione ? Perché non si capisce, voglio dire "lievissima" stanchezza la abbiamo tutti credo e spesso. Passerà una lievissima stanchezza ? (che oltretutto lei dice essere "va e vieni") - passerà perché è un disturbo oppure è lieve anzi lievissima e intermittente ?
Lei sta già assumendo magnesio allora, ne ha assunti CHILI (???) perché ha il magnesio basso (questo non lo aveva detto) e quale è il valore ?

Lei continua a insistere con questa sua idea del magnesio nonostante le risposte.
Inoltre dimostra sempre più di avere una certa avversione nei confronti di quelle che lei chiama "schifezze chimiche" (noi non ne abbiamo particolare amore né repulsione). Le ricordo poi che il contenuto dei farmaci è noto in maniera precisa, c'è scritto tutto sui relativi foglietti, non vedo proprio il motivo di affermazioni tipo "non sapete cosa contengono", e abbiamo anche una certa idea di come funzionino. Quindi è doppiamente privo di senso fare affermazioni del genere come se lei avesse chissà quali conoscenze e poi chiudere la mail dicendo che vuole spiegazioni sulla depressione.
Credo sia meglio lei si occupi di fare la parte del malato se ha una malattia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 631XXX

gentile dottore
il sottoscritto forse, viene frainteso.

facciamo finta che i messaggi di sopra non siano stati scritti e faccio un po' d'ordine.

Io vorrei sapere, gentilmente da lei o da altri suoi colleghi, se la depressione puo' avere sintomi fisici, che magari non passano in uno o due mesi, mache magari anche dopo l'evento massimo di depressione, uno si porta dietro in maneira molto + frivola per altri mesi.
Al contempo, specifico che avendo il magnesio un po' basso rispetto alla norma, nonostante i KG ( ..modo di dire per dire che ho assunto integratori di MAG per mesi...) ho sempre il magnesio basso.
Adesso, dalla mia ignoranza in materia, chiedo a voi che siete studiosi della materia, se eventualemnte oltre alle pubblicità effettivamente il magnesio possa avere a che vedere con gli stati depressivi ( pur non essendone la causa!!!!) e se magari possa in qualche modo uno stato carenziale di magnesio possa "imitare" uno stato depressivo lieve con sintomiclassici di stanchezza, insonnia, nervosismo etcc.

tutto qua.
cure alternative? no, grazie.

p.s. non volgio far polemniche, ma si sa bene che neanche i produttori degli antidepressivi SSRI sappiano come precisamente funzionino nel nostro corpo. non voglio mica dire che siete incoscienti..dico solo che se non vi è necessità di prendere certi medicinali e meglio lasciar stare.oltretutto io ho smesso su indicazione medica anche per un alterazione delle transaminasi a causa di quelle medicine, ma cmq era già stato deciso cosi.

io volevo solo sapere queste info, sapere come mai scattano anche meccanismi fisici, quali sono le cause, le basi, nsomma, in parole semplici spiegatemelo voi.
tutto qua, gentile dottore.

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non so più veramente cosa risponderle. Le ho detto ripetutamente riguardo al magnesio e continua a ripetere la stessa domanda. Una sindrome da carenza di magnesio è una sindrome da carenza di magnesio, una depressione è una depressione. Le ho ripetuto che sintomi "in comune" non significano niente. A quanto pare lei sta curando una carenza di magnesio (ma qual'è il valore del magnesio ? e chi ha prescritto il magnesio orale, e per quali sintomi attribuiti alla carenza di magnesio ?).
A questo punto la ragione del consulto è incomprensibile in quanto lei afferma di star sostanzialmente bene e di aver comunque ricevuto tutte le indicazioni dal suo specialista. Per il resto ci sono gli articoli di MinForma.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 631XXX

Mi scusi dottor Pacini
ma perche' mi vuol far passare per uno che prende il manesio senza prescrizione medicica, e che magari crede di risolvere i problemi del mondo con il magnesio.

mi dispiace che lei abbia frainteso, la mia domanda, era ben altra.
la ragione del consulto è la seguente:
- mi parlate un po' delle caratteristiche e delle cause, nonche' dei meccanismi alla base delle deprssioni di carattere somatico e/o cd. mascherate ?
ed eventualemente le carenze di magnesio possono agevolare tali sintomi o magari è la stesa carenza ad essere dovuta dalla depressione?

(e non mi dica che sto dicendo che il magensio sia panacea della depressione, anzi caos mai lo sto chiedendo a lei)
cmq a questo punto mi sembra di aver capito che la risposta non c'è.
alcuni sostengono di si, altri di no, altri dicono un po'.

grazie agli intervenuti e mille saluti.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Insiste ancora con le stesse domande sul magnesio "magari è la stesa carenza ad essere dovuta dalla depressione?"....Io non riesco proprio a capirla, se non legge le risposte a cosa le serve chiedere.Le ho dato una risposta quindi non capisco come faccia a concludere che una risposta "non c'è". Nessuno dice di sì, le ho spiegato che un articolo su internet con su scritto "questo serve per la depressione" non è uno studio scientifico. Sul cancro ne escono a decine tutti i giorni, di solito con "scoperte" vecchie di almeno dieci anni.

Per quanto riguarda la depressione, questo spazio è per richieste di consulti, non lezioni generiche sugli argomenti. Per quello ci sono articoli scritti da colleghi nella sezione MinForma.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 631XXX

non è che bisgona rispondere per forza. magari
se uno non ritiene di avere la risposta corretta, puo' anche astenersi dal rispondere.
consultero' im miniforma che non avevo idea esistesse.
di nuovo mille grazie agli intervenuti

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Io avevo una risposta che ritenevo corretta da darLe. Per questo ho risposto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it