Utente cancellato
Gentile staff di Mediciaitalia,

chiedo il vostro consulto per una questione estremamente complessa e delicata. Le domande che porrò sono due, la seconda è direttamente collegata alla prima.

Riassumo la situazione: sono stato in terapia con uno psichiatra per diversi anni quando poi ho interrotto la terapia con zyprexa e ho avuto un episodio psicotico (non ricordo adesso a che dosaggio ero, se a 5 o 2,5mg). Adesso sono seguito da una persona che non è di questo specifico settore ma è un luminare e segue il mio caso affidandosi a persone di sua conoscenza, stiamo scalando lentamente il farmaco e siamo arrivati dopo 9 mesi a 2,5 mg. La prima domanda che pongo è questa:
Sì pone adesso il problema della totale sospensione del farmaco e del rischio che la psicosi possa ripresentarsi e per questo appunto vorrei avere opinioni a riguardo. Vorrei inoltre evidenziare che sintomi residui a 2.5 mg sono del tutto assenti. Vorrei quindi avere delle opinioni a questo riguardo su questa questione estremamente delicata.

La seconda questione é inerente al mio peso.
Assumo una dieta di circa 1200 calorie e nonostante pratichi anche sport (30 minuti di tapis roulant 4 volte a settimana) non riesco a dimagrire di un singolo chilo. Questo è dovuto al farmaco zyprexa che ha totalmente bloccato il mio metabolismo. Non ho idea su cosa fare. Nonostante faccia una dieta abbastanza rigida essa non da benché minimo risultato. Il mio metabolismo è totalmente rallentato e assorbisce tutto e non brucia niente. Vorrei avere dei consigli su questo merito.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Vuole avere una opinione sul fatto che con la sospensione del farmaco può avere una ricaduta?

Ma lei stesso lo sa, che opinione sarebbe?

Se ha dei problemi metabolici deve farli valutare appropriatamente con degli esami e poi stabilire se deve fare una dieta od altro.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
436546

dal 2019
Vorrei avere un opinione nel senso che stando alla mia situazione e alla totale assenza di sintomi residui e contando anche il fatto che il tipo di psicosi è stata una psicosi da interruzione improvvisa di farmaci(e questo può benissimo causare le psicosi) vorrei quindi avere delle opinioni in merito sul rischio che ci può essere o dei consigli.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La valutazione di sospensione la fa lo psichiatra sotto la sua responsabilità.

Lei prendeva dei farmaci per la psicosi, poi ha interrotto la terapia ed ha avuto quella che si chiama una ricaduta in modo tecnico, non altro.

Se sospende la terapia senza controllo potrebbe avere una nuova ricaduta.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139