Pazzia

Salve,
vado all'Università a Milano, e l'altro giorno ho visto una cosa che mi ha turbato molto. Praticamente c'è questa ragazza che fa il prima anno di università che sembra davvero matta. Ma nel senso che sembra proprio abbia qualche rotella fuori posto. E' espansiva in maniera esagerata, si presenta a qualsiasi persona passi,a un certo punto si spoglia, durante la pausa pranzo sale su tavolo e, incitata dai soliti deficienti, si mette a ballare(assenza totale di vergogna); in una iperattività continua attira l'attenzione di chiunque.Si comporta come una ubriaca o piena di cocaina...ogni santo giorno. Ma la cosa strana è che ho avuto l'impressione che fosse una cosa voluta perchè di testa è lucida: parla normalmente (facendo discorsi sconnessi, e senza molto senso), ma in modo corretto. La cosa che non capisco è che non sembra malata nel senso di danneggiata nel fisico, cioè se avesse il cervello danneggiato da una malattia (non so schizofrenia, o cose del genere)si vedrebbe anche nel linguaggio o no? Davvero l'unico modo in cui potrei descriverla è "avere qualche rotella fuori posto" "matta", ma esiste in psichiatria una patologia che traduce queste parole?

Vi ringrazio se mi rispondete, questa cosa di non saper dare il nome a dei comportamenti del genere mi incuriosice e angoscia. Potete spiegarmi brevemente e darmi dei riferimenti bibliografici?

grazie
[#1]
Dr. Francesco Salvadori Neuropsichiatra infantile, Psicoterapeuta 4
Gentile utente io mi orienterei verso un disturbo bipolare I in fase francamente maniacale (il vero pazzo nell'immaginario è il bipolare maniacale non lo schizofrenico!.
La compatibilità con questo isturbo appare per i sintomi che ha descritto(espansività, perdita di freni inibitori come ballare o cantare in luoghi e situazioni inappropriate, forse comportamenti sessualizzati e iperattività). I discorsi sconnessi possono far parte del quadro maniacale (a volte nei casi gravi c'è pedita dei nessi associativi, termini inesistenti, accostamenti di parole per assonanza avendo quindi la così detta "insalata di parole")
La schizofrenia o un disturbo di personalità mi sembrano meno probabili.
Cerchi di convincere questa persona a farsi vedere da uno psichiatra, anche se immagino potrebbe essere difficile.

Cordialmente,

DR: FRANCESCO SALVADORI
PISA
www.psicoterapia.pisa.it

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto