Utente 453XXX
Premetto che sono fin da bambina un soggetto ansioso e tendente alla depressione. Due anni fa ho iniziato a sviluppare una depressione maggiore con disturbo d'ansia generalizzato, che con il tempo mi ha portato a uno stato quasi di disabilità. Nel frattempo comunque per vie traverse (il medico di base mi prescrisse dei dosaggi ormonali per l'acne) sono arrivata alla diagnosi di microprolattinoma. Ho un microadenoma di 7 millimetri con deviazione del peduncolo. Al momento sono al secondo mese di cura con dostinex e mi sento molto meglio, anche dal punto di vista psicologico. Soffro ancora di depressione, ma almeno sono "funzionale". Vorrei capire: ci può essere una correlazione tra prolattina/prolattinoma e depressione, considerando che sono un soggetto altamente predisposto? Prima di essere diagnosticata con prolattinoma, ero stata da una psichiatra (da cui non ho continuato il trattamento perchè voleva curarmi con l'omeopatia e io non ero d'accordo) per il trattamento della depressione e le avevo accennato il problema della prolattina, ma lei non sapeva neanche cosa fosse la prolattina. Su internet (non sono fissata ma solo estremamente curiosa) ho trovato anche forum americani in cui molte persone affermano di avere depressione e ansia correlate a prolattinoma, ma che i medici raramente riconoscono l'associazione perchè appartenente ad un ambito diverso dal loro (gli psichiatri non ci capiscono di ormoni e gli endocrinologi non ci capiscono di depressione). Ovviamente ai fini medici (almeno per me) ha poca importanza, ormai sono in cura per la prolattina e sto cercando uno specialista per trattare la depressione, però mi è rimasta questa immensa curiosità: c'è qualcuno di voi che è a conoscenza di questa correlazione? O magari possono essere solo i disagi indotti dalla prolattina (disturbi ormonali anche visibili come acne, peli in eccesso, gonfiore) che possono aggravare una situazione pregressa ma magari ignorata perchè non tanto invalidante? Perchè in questo secondo caso non si spiegherebbe com'è possibile che io mi senta tanto meglio anche se i sintomi "estetici" della prolattina non sono passati, e non può essere nemmeno un qualche tipo di effetto placebo perchè per tutto il primo mese il dostinex mi aveva anzi fatto stare così male che mi sono scoraggiata moltissimo per la cura, ma comunque emotivamente stavo sempre meglio di prima. È possibile siano solo coincidenze?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Una correlazione ci può anche essere, però nel suo caso avendo provato il dostinex con effetti non brillanti (secondo quanto diceva) sull'umore, in realtà la correlazione non sembra così diretta.
In generale la depressione non è una malattia legata a alterazioni della prolattina.
Esistono forme di sindrome abulica, non propriamente depressiva, coincidenti con uno stato ormonale indotto da alcuni farmaci, ma è una sindrome particolare.

"Prima di essere diagnosticata con prolattinoma, ero stata da una psichiatra (da cui non ho continuato il trattamento perchè voleva curarmi con l'omeopatia e io non ero d'accordo) per il trattamento della depressione e le avevo accennato il problema della prolattina, ma lei non sapeva neanche cosa fosse la prolattina."

Ci sarebbe da dubitare che si tratti di un medico, qualunque medico conosce la prolattina.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

La ringrazio per la risposta.
Sinceramente non me ne faccio un cruccio, volevo solo un parere professionale per togliermi la curiosità, che è stata soddisfatta dalla sua risposta. Per la questione del dostinex in realtà non credo si possa ancora dire perchè ho iniziato con il dosaggio minimo che dovrò continuare fino a dicembre per "testare" l'organismo, e infatti i sintomi ormonali stanno diminuendo molto lentamente (ho ancora cicli di 40 giorni, ma almeno ovulo). Per cui se fosse correlata agli ormoni forse si dovrebbe aspettare che mi si ristabilizzino. Anche se un miglioramento dell'umore c'è effettivamente stato, il fatto di stare peggio era riferito alla forma fisica perchè il dostinex per il primo mese mi aveva causato pressione così bassa da non potermi alzare dal letto.
Per la questione della psichiatra, devo ammettere di aver esagerato nel dire "non sapeva neanche cosa fosse la prolattina". Diciamo che quando le ho accennato il problema ha fatto una faccia così perplessa che io ho pensato che non sapesse di che parlassi. Quindi mi scuso nuovamente per essermi presa questa libertà di interpretazione.
La ringrazio nuovamente per aver risposto.