Utente 308XXX
Gentili dottori,sono una ragazza di 32 anni e vorrei chiedervi un opinione..
Premetto che nel 2014 ho avuto una forte depressione che ho curato senza farmaci, ma con l'aiuto di una psicoterapia. Sono stata molto meglio per 2 anni e mezzo e adesso da fine agosto/settembre ho di nuovo dei problemi che mi sembrano peggiorati. Ho avuto ipocondria e ansia che mi ha fatto perdere 5 kg perché mi si blocca lo stomaco e sto male mi viene la nausea, mal di stomaco e mangiando mi sembra di stare peggio, ogni sintomo che sento per me è sempre qualcosa di grave è come se non riconoscessi più anche una banale influenza e la prendo per qualcos'altro (tanto per farvi un esempio) e sto sempre a controllarmi Etc.. Inoltre anche se raramente posso avere delle crisi di pianto assurde tanto da rendermi apatica e provare un serio dolore dentro.. Sarebbero tante le cose da dire a riguardo, ma scriverei dei poemi.. Adesso va meglio rispetto allo scorso mese( ripeto che è da fine agosto che alterno tanti momenti di ansia, ipocondria Etc a pochi di serenità) dopo le feste farò le analisi e vari accertamenti( anche se ho sempre paura dei responsi)sono sempre stata una persona ansiosa Etc ma sono peggiorata tantissimo negli ultimi anni. Non capisco di cosa soffro e non so bene cosa fare.. Al momento sto prendendo dei fiori di Bach ma non mi aiutano molto. Vorrei evitare i farmaci. Cosa potrei fare? Secondo voi questo peggioramento da cosa può essere dovuto? Mi sconforto molto ogni volta che mi sento così. Scusate la confusione del testo spero di aver fatto capire qualcosa riassumendo molto. Vi ringrazio molto.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Vorrei evitare i farmaci."

A quale scopo ? Per far aggravare eventualmente la malattia ?

Inoltre, sta assumendo dei prodotti, su cui non commento, ma che teoricamente lo sarebbero già.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottore, intanto grazie per la sua risposta. Vorrei evitare i farmaci perché temo delle dipendenze o che peggio non possono funzionare e aggravarmi ulteriormente. Mi trovo in un periodo particolare dove non so bene cosa sarebbe giusto fare so che non posso continuare a stare così e sto veramente male a pensare la persona che ero a quella che sono diventata adesso con tutte queste paure che hanno preso il aopravvento e tutti questi dubbi.
Per quanto riguarda i fiori di Bach credevo fossero rimedi più naturali senza controindicazioni..

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
" Vorrei evitare i farmaci perché temo delle dipendenze o che peggio non possono funzionare e aggravarmi ulteriormente"


Teme la dipendenza, cioè uno si cura e come effetto non può più smettere di prender farmaci. Interessante, ma a cosa si riferisce.

I farmaci possono non funzionare. Si. Quindi uno non si cura mai, perché le cure possono non funzionare.

Ci si può aggravare. Si. Per esempio non curandosi. Quindi uno non si cura perché si potrebbe aggravare.

A me pare che questi ragionamenti siano una scusa per evitare i farmaci in quanto oggetti misteriosi che le fanno paura, e la ragione è che in realtà manca il concetto di malattia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 308XXX

Sicuramente anche la paura influisce molto..
Il fatto è che non credevo di cadere in questo stato e faccio ancora tanta fatica ad accettarlo.. Purtroppo da quella forte depressione del 2014 non sono stata più la stessa,per quanto poi sono stata meglio negli ultimi due anni..non so qualcosa si è rotto dentro me e mi manca tanto la persona che ero prima di quella maledetta depressione che mi ha proprio segnata. Non mi sento capita o appoggiata dai familiari e questo contribuisce a farmi sentire più sola con questo mio stato d'animo che mi rovina tutto e che mi allontana.. Scusi lo sfogo.. Crede che dovrei rivolgermi ad uno psichiatra o dovrei riprendere la psicoterapia? La ringrazio ancora per la sua disponibilità..

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Credo che dovrebbe far riferimento ai consigli del suo psichiatra, che potrebbe anche consigliarle di attendere senza particolari interventi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio di nuovo..
Mi scusi ancora in che senso attendere? Lei pensa che se mi affiderò ad uno psichiatra potrò riuscire a trovare una minima stabilità e stare meglio? Mi piacerebbe tornare come una volta o meglio prima del mio peggioramento che sapevo affrontare meglio tutto e anche i miei disagi mi chiedo se sarà possibile un giorno.. Inoltre sono preoccupata perché ovviamente avendo questi problemi temo sia difficile riuscire ad avere una vita normale..

[#7] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottori rieccomi, oggi è stata una giornataccia e chiedo consigli se possibile..
Ho avuto crisi di pianto, sensi di colpa, oppressione, pesi costanti sensazione di non farcela, abbattimento e paura di sentirmi male.. sensazione di non respirare bene come se mancasse aria,mal di stomaco Etc..non capisco più se sono tutte cose psicologiche oramai ne soffro da tempo.. È difficile distrarsi quando mi capita. Mi sento così giù per tutto questo.
Come posso contrastare queste terribili sensazioni? Purtroppo sono anche fisiche! Possibile che la testa crei tutto questo? È davvero dura..

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Nel senso che se un medico la valuta le dirà se iniziare la cura.
Nessuno decide se avere paura, avere l'ansia o farsela passare.
Se il cervello può produrre ansia, paura e sintomi corporei ? Altrimenti da dove dovrebbero venire ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottore, il problema è che questi sintomi sembrano altro e si amplificano quando ho il picco di ansia o non so bene cosa è anche difficile da spiegare e non riesco a credere che sia la testa e quando me ne rendo conto mi rattristo perché non capisco come mai io debba stare così mentre tutti gli altri mi sembrano normali, spensierati e io non riesco più ad esserlo per questi enormi disagi. Ero riuscita ad "addormentare" questo "mostro" e forse per altri 'cambiamenti' sta risvegliandosi..
Cmq la ringrazio ancora per la sua disponibilità..

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"tutti gli altri mi sembrano normali, spensierati e io non riesco più ad esserlo per questi enormi disagi."

Una visione decisamente alterata rispetto alla realtà delle cose.

La cosa non mi parrebbe complicata da affrontare, visto anche che in passato ha già fatto trattamenti efficaci.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 308XXX

Ieri non sono stata bene mal di testa, nausea tanto da farmi stare a letto in alcuni periodi mi capita purtoppo. Dovrò fare degli accertamenti anche se ho molta paura essendo ipocondriaca può immaginare... Il fatto è che mi sembra di non stare mai bene per una cosa o per un'altra e questo mi fa cadere in depressione ora come ora. Inoltre ho notato che da settembre mentre stavo a casa del mio fidanzato per vacanze(che poi si sono prolungate)ho cominciato ad avere mal di stomaco, senso di agitazione per paura di mangiare alcuni cibi che possono farmi stare male oppure non digerire bene o anche perché sono giù e mi si chiude lo stomaco..Questa "fissazione" va a momenti, ma ho perso dei kg per questa cosa..
È un sintomo nuovo perché non mi era mai capito.. Anzi, in genere mangiavo anche di notte per dire..
Secondo lei da cosa può dipendere? A casa mia non sto molto bene perché sento delle mancanze da parte dei miei. Negli ultimi anni ho avuto molti cambiamenti stressanti e credo abbiano influito molto.

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il medico deve decidere se e quali accertamenti fare.

Sta continuando però a ripetere la stessa cosa, adesso per la parte psichiatrica deve semplicemente curarsi, niente di particolare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 308XXX

Stanotte ho avuto un panico assurdo..
Ho sentito dolore intercostale davanti e dietro al lato sinistro (mi era già successo ma ogni volta mi spavento) e quindi mi sono agitata, irrigidita, faticavo a respirare, pensieri catastrofici.. ho preso a raffica i fiori di emergenza, ma stavolta non mi aiutavano e mi agitavo sempre più..solo dopo un bel po' mi sono calmata.
La cosa assurda è che qualora io avessi realmente bisogno di aiuto non riuscirei neanche a chiederlo direttamente perché la paura mi blocca completamente.
Inoltre ho questi problemi gastrointestinali che mi danno non poco pensiero e non mi fanno stare bene.
Cmq ho delle perplessità che mi portano ad esitare la via psichiatrica(anche se so di averne bisogno come il pane) La prima perplessità è quella che se prendo degli ansiolitici e sento che non agiscono subito e mi prende questo panico ingestibile come prima..potrei fare come faccio con i fiori e prenderne più del dovuto finché non vedo che mi calmo.. purtroppo in quei momenti è difficile mantenere un controllo di se stessi un po' come quando si ha un forte mal di denti..uno prenderebbe di tutto per farselo passare in quel momento così acuto..
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa.. la ringrazio in ogni caso e scusi ancora il disturbo.

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Penso che non si sta curando. Oltretutto fa ragionamenti inutili, le cure non sono basate su ansiolitici, e non sul prendere qualcosa quando si ha l'ansia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio dottore.. Appena torno a casa mia ho deciso di consultare uno psichiatra e spero tanto possa aiutarmi perché sto a pezzi tra ipocondria, dolori e cose varie.. Ogni giorno non è vita..
Spero mi tornerà anche un po' di appetito senza tutte ste fisse paure... Non mi riconosco più.
Ci tenevo a ringraziarla ancora per la sua gentilezza.

[#16] dopo  
Utente 308XXX

Salve, rieccomi qua.. Ho deciso di fare delle visite, ma ho un problema a riguardo...ovvero: la paura delle diagnosi che posso ricevere!!
Solo il pensiero mi angoscia, mi mette ansia mi deprimo tanto che mi chiudo pensando di avere di tutto. Ultimamente ho dolori che ho avuto anche in passato, ma che mi danno pensiero perché non mi sembrano normali ho molti disturbi e sono impanicata.. Ho paura delle malattie gravi, neurologiche, cardiologiche insomma non c'è la faccio più!! Purtroppo a quanto pare sono anche poco coraggiosa e l'idea di fare accertamenti mi rende ancora più vulnerabile... Poi cerco su internet e non mi aiuta.. Dormo male, soffro di insonnia poi con questi pensieri
Vi chiedo cortesemente se c'è un modo o una tecnica per cercare di affrontare questi esami che mi farò prescrivere con serenità senza averne così paura da evitarli.. Anche farmi delle analisi è un impresa.. Sono convinta di avere qualcosa di grave!!
Chiedo il vostro aiuto per favore sono sempre così pensierosa ed esitante.. Aiuto! :(

[#17] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si capisce perché si deve far prescrivere degli esami di sua iniziativa.

E' sempre nella stessa condizione di prima, non si sta curando.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 308XXX

Dottore,purtroppo avendo veramente questi disturbi sono molto preoccupata e quindi vorrei escludere cause organiche. Il problema è che ho realmente paura di avere qualcosa che non va.. In passato avevo già avuto queste sensazioni al cuore: vuoti, tonfi, battuti accavallati ravvicinati (come se in quelle frazioni non pompasse bene e si contorcesse) che durano qualche secondo ma che mi fanno terrore quando mi capita. Proprio ieri notte ero più o meno rilassata a letto ed ho avuto questi tonfi forti all'improvviso mi sono spaventata tantissimo, poi mentre crollavo da sonno avevo apnee e anche di queste a volte ne soffro da tanto tempo.
Ho paura che queste cose facciano seri danni o che siano qualcosa di grave e mi deprimo ovviamente e purtroppo anche se so di dover fare degli accertamenti mi agito e la prenderò male quindi volevo sapere se c'era qualche tecnica o modo per cercare di affrontare queste cose un po' più seranamente..

So di essere ipocondriaca credo da sempre...ho sempre pensato e penso di avere tutte le malattie più gravi, ma queste che ho non sono immaginarie, ma ci sono realmente e quindi mi destano non poche preoccupazioni.

[#19] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appunto, quindi se uno è ipocondriaco si farà prescrivere esami. E questo è parte del problema, non della soluzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 308XXX

Salve, so che questa non è la sezione giusta, ma non mi fanno più scrivere consulti non so perché.. comunque spero che qualche medico legga e possa aiutarmi sono molto preoccupata! È da sabato che ho un fastidio localizzato nella parte alta della schiena destra che è anche laterale nella gabbia toracica destra laterale.. inizialmente era tipo un dolore intercostale ho preso un aulin e si era un po’ attenuato ma ancora non sparisce da sabato!
Sembra che ho pesantezza o sensazione di un organo che mi da fastidio dalla parte laterale destra e colonna che si irradia anche di fianco e sotto la costola zona seno sempre destro non è proprio un dolore non so neanche spiegare bene ma è un fastidio tipo anche pesantezza.. ho paura possa essere il fegato, il colon o il pancreas inizialmente pensavo il polmone non so che pensare sto a pezzi psicologicamente perché penso sia grave in quanto non è passato questo fastidio! Premetto che ho preso per giorni degli integratori per l’umore in erboristeria erano 30 capsule e ne prendevo 2 al giorno ma non credo influiscono inoltre venerdì avevo un forte mal di testa presi un moment e sono stata tutto il giorno a letto assumo credo posizioni scomode fatto sta che è da sabato che ho questo fastidio e non va via ho letto che può essere grave e sto molto angosciata.. oggi ho anche il ciclo. Ho problemi di stitichezza, talvolta reflusso. Non ho febbre perché controllo spesso la temperatura il massimo può essere 36.6
So che mi ripeto, ma ho paura di malattie gravissime dato questo disturbo cosa devo fare secondo voi a parte andare dal medico? Ho tantissima paura... ogni volta sbuca un sintomo nuovo che sembra non passare più 2 settimane fa avevo fastidio al tallone sinistro anche a poggiarlo e mi è durato giorni tanto per fare capire.. ed ero preoccupata anche per quello! Ora ho questa cosa che mi preoccupa ancora di più! Cosa potrebbe essere? Chiedo aiuto!

[#21] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Perché fa finta di non sapere perché in altre sezioni possono limitare le risposte.

Sta ripetendo esattamente lo stesso problema che già conosciamo. Se ancora non si sta curando, c'è poco da aggiungere.

"Premetto che ho preso per giorni degli integratori per l’umore"

Appunto, non vedo il nesso. Sta cercando di evitare di curarsi. La ragione è che ancora non ha compreso cosa debba e possa fare la cura, è dirottato dalla preoccupazione. Prima cerca risposte e poi si curerebbe l'ipocondria. Invece deve fare diversamente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#22] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottor pacini, la ringrazio per la sua risposta, mi creda non ho fatto finta di non sapere non avrei alcun motivo.. cmq spero di non avere violato le linee guida ma ho scritto di getto in quanto realmente preoccupata..
le assicuro che ho provato in qualche modo a curarmi perché so di non stare bene di umore da molto tempo, ma in ogni caso ho fastidi reali fisici che come vede vengono dal nulla e durano tanto tempo e io sto veramente male al pensiero che sia qualcosa di grave come al solito poi mi passa l’appetito e si ripercuote su tutto questo mio stare così.. mi creda che sono a pezzi oserei dire sfinita da tutto questo! Sono stata bene una settimana e poi è bastato questo dolore o fastidio venuto così dal nulla a rigettarmi nel panico più assoluto perché appunto non passa e non capisco cosa ho.. A questo punto non credo neanche più sia ipocondria perché i sintomi sono reali e quindi non so dove orientarmi se non forse farmi un check up completo anche se ho il panico al solo pensiero. Io non credo sia la testa a causare questi disturbi anche perché un tempo mi passavano adesso perdurano come si può spiegare tutto questo? Credo che il mio problema principale comunque sia la paura di fare degli accertamenti perché pensò già a cose catastrofiche.. Grazie e scusi se sono così petulante me ne rendo conto.

[#23] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che tipo di cure avrebbe provato ? Lasciando perdere rimedi non specifici, parlo di cure farmacologiche vere e proprie o psicoterapie con metodo definito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#24] dopo  
Utente 308XXX

Salve, oggi sono stata dal medico mi ha visitata i polmoni ha detto sono ok il fastidio c’è l’ho sempre al momento non mi ha segnato alcun visita specifica se non quella psichiatrica e mi ha fatto prendere le EN gocce ha detto che posso prenderne 6 in attesa della visita psichiatrica. Secondo me era meglio segnarmi ulteriori accertamenti perché ho sempre il fastidio.. cosa ne pensa anche delle en? La ringrazio

[#25] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ha risposto alla domanda, naturalmente non è obbligata. Diceva di aver fatto già delle cure, ma non è chiaro quali.

"Secondo me era meglio segnarmi ulteriori accertamenti perché ho sempre il fastidio.. "

Per questo dico che sembra far finta di non capire. Quindi se uno ha un sintomo si segnano all'infinito accertamenti, non si passa mai alla cura. La diagnosi impostata non la considera tale. E' per questo che dico che non ha compreso il senso della diagnosi, che di fatto le è stata già impostata. Il sintomo è stato individuato (la preoccupazione) e attribuito ad un organo (il cervello), e lo specialista è stato indicato: lo psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottore, volevo rispondere alla sua domanda..da quando ho avuto la ricaduta qualche mese fa non mi sono curata con specialisti perché pensavo di riuscire a migliorare e poi non avevo molto chiaro cosa mi stesse succedendo e quindi tutta una successione di dubbi su cosa era meglio fare. Comunque nel 2014 come avevo scritto, intrapresi un percorso psicoterapeutico che non prevedeva assunzione di farmaci. Sono stata meglio per circa due 2 anni più o meno ma non subito ci sono voluti mesi ed era stata dura per me perché stavo malissimo.

Nell’ultimo periodo avevo provato rimedi naturali come i fiori di Bach che inizialmente un po’ aiutavano ma successivamente no e degli integratori per l’umore sempre naturali che mi hanno fatto stare bene una settimana( mi era tornato l’appetito etc) poi ho avuto questo disturbo e punto a capo.

Adesso mi affiderò alle cure dello psichiatra perché ho capito che da sola non posso farcela ma solo peggiorare come appunto è successo.. sto prendendo le en nell’attesa di andare dallo psichiatra ieri prima dormire ne ho prese 4 ma per ora non fanno molto ma credo sia normale..
Intanto la ringrazio perchè mi ha aiutata se vorrà l’aggiornerò.. grazie ancora.

[#27] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Farmacologicamente, non ha quindi fatto per adesso alcuna cura.
La psicoterapia non saprei valutarla poiché non specifica di che tipo fosse.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#28] dopo  
Utente 308XXX

Farmacologicamente anni fa ma non stavo così male era una cosa molto più blanda leggera e gestibile. Mi curai con sereupin e en ma ripeto che non stavo a questi livelli forse perché avevo poco più di 20 anni e i problemi erano diversi,più leggeri. Infatti non credo neanche che ci fosse bisogno di una terapia farmacologica a quel tempo, ma vabbè..
Per quanto riguarda la psicoterapia che ho fatto qualche anno fa era di tipo breve/strategico.
Non ho molta fiducia perché ad oggi non capisco di cosa soffro esattamente, boh! E i miei problemi sono peggiorati..
In ogni caso mi affiderò allo psichiatra e vediamo se sarà la volta buona..

[#29] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La ragione per cui non si sia riproposta una cura farmacologica attualmente è oscura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#30] dopo  
Utente 308XXX

Perché credevo di farcela da sola e poi avevo molti dubbi, paure.. per questo tentennavo riguardo lo psichiatra e i farmaci. Comunque dottore sto prendendo 6 gocce al giorno di En come mi ha indicato il mio medico.. ma non vedo grandi miglioramenti.. forse è perché le assumo da poco? il fastidio nella zona laterale destra schiena/spina c’è l’ho ancora e mi preoccupo perché non passa.. allora non è un problema di ansia giusto? a questo punto credo dovrò farmi vedere questa cosa mi butta troppo giù perché pensavo passasse invece ci faccio ancora caso. Ho anche avuto una crisi di pianto ieri.. non ce la posso fare :/

[#31] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non vedo come si dovrebbero ottenere grandi miglioramenti con 6 gocce di en. Che infatti è solo un rimedio momentaneo in attesa che Lei vada a farsi visitare e prescrivere una cura più specifica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#32] dopo  
Utente 308XXX

Dottore,domani vado subito perché sto troppo giù da troppo tempo e oramai il pensiero va sempre al fastidio e mi fa crollare inevitabilmente per le paure che sa..pure ieri ero tutta demotivata ho cercato di nasconderlo ma non è facile! L’appetito manca sempre ieri avevo anche mal di stomaco non so più cosa pensare.. in tutto questo in questi mesi di ricaduta ho perso kg ora sono 49.. spero di avere una visita psichiatrica al più presto perché sto tanto male. Non so se andare anche a farmi vedere per il fastidio.. forse doveva segnarmi accertamenti ho questo tarlo. Comunque scusi il disturbo e buona pasquetta a lei..

[#33] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottor pacini se possibile gli vorrei chiedere un parere..
dopo un bel po’ di giorni di gocce (perché all’inizio non mi facevano niente )prese 2 volte al giorno e sto continuando da ieri io mi sento molto meglio L’ipocondria sembra essere svanita e anche il mio umore è migliorato mi sembra anche quasi strano dopo mesi di continuo malessere..
Volevo chiedergli se a questo punto è sempre consigliabile rivolgersi allo psichiatra oppure non ne ho più bisogno? L’unica cosa è che non so se posso smettere da sola le gocce. Sono quelle che mi hanno migliorato? Mi scusi ma sono confusa la ringrazio.

[#34] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Secondo me sì, perché in realtà un miglioramento a distanza giorni con questa dose oltretutto piccola non è da imputare alle gocce quanto ad uno spontaneo miglioramento, che però non è detto duri molto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#35] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio dottore in effetti mi era già capitato con gli integratori come gli scrissi. Comunque io attualmente da un po’ prendo il pomeriggio 6 gocce e alla sera prima di coricarmi ne prendo 10 perché 4 non mi facevano niente e stavo malissimo.. per quello ho pensato potessero essere le gocce in quanto ho aumentato il dosaggio. La ringrazio per il suo parere presto avrò la visita psichiatrica almeno sarò seguita..

[#36] dopo  
Utente 308XXX

Dottore, scusi se la disturbo di nuovo ma ho notato un calo dell’umore(forse ho parlato troppo presto).. che però non ha motivo di esserci e che non comprendo in quanto io associavo il
mio stato tutto all’ipocondria che per ora non ho.. non capisco perché mi succede così non è successo nulla di particolare per giustificare questa cosa anzi ero euforica.. non so più che pensare. Scusi di nuovo il disturbo ma in attesa della visita non so davvero che pensare. secondo lei è normale? E posso smettere le gocce? Non vorrei fossero quelle.

[#37] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il motivo di esserci è che la cura data sostanzialmente non incide sul disturbo.
Farà la visita e ne riceverà una.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#38] dopo  
Utente 308XXX

Salve, rieccomi dopo un po' di tempo ho bisogno di un consiglio perché sono un po' confusa e sconforta.
Ho avuto la visita psichiatrica. Mi ha detto che devo assolutamente curarmi perché abbastanza grave la mia situazione e che dovevo essere seguita e se volevo anche con un ricovero se non avevo nessuno che potesse seguirmi. Io sono rimasta un po' perplessa e scioccata perché non mi sembra di stare così male (non sempre se non altro) mi ha segnato tipo 5 medicine non saranno troppe? Secondo voi dovrei sentire altri parere circa la mia diagnosi? Non sono convinta di intraprendere questa cura mi sembrano troppe medicine.. grazie e scusate ancora il disturbo.

[#39] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi pare che banalmente le abbia segnato una cura, tutto qui, non so se complessa o meno. Quale cura è stata segnata ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#40] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottore,i
sul foglio leggo:
zolof, depakin, floux, olanzapina, abilify e un altro che non ricordo e non riesco a leggere bene la scrittura. A me sembra un esagerazione non le pare? Se può darmi una sua opinione la ringrazio.

[#41] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Iniziati così tutti contemporaneamente ? In effetti un po' strano.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#42] dopo  
Utente 308XXX

Si l’ha detto anche il mio medico quindi ho preso appuntamento con un altro da privato stavolta.Grazie per il suo parere.

[#43] dopo  
Utente 308XXX

Salve dottore, sono di nuovo qui scusi se approfitto ancora della sua gentilezza, ma dal 16 ho iniziato la cura datomi dal mio psichiatra 1 pasticca alla sera e 1 al mattino di mutabon mite e devo dire che mi sono sentita meglio(anche se è poco che ho iniziato)oggi però ho bevuto 4 caffé ed ho camminato un po' faceva caldo e forse con il primo giorno di ciclo avrei dovuto evitare..perché ora mi sento tutta agitata, mi sento la testa strana come fossi stordita e mi sento tutta impanicata,nervosa eppure prima non stavo in questo stato.. adesso sono distesa per cercare di tranquillizzarmi.
Secondo lei è colpa dei troppi caffè? Oppure può essere il farmaco che assumo?

[#44] dopo  
Utente 308XXX

Salve di nuovo, c’è qualche medico che può rispondermi? Da 2 settimane e mezzo sto facendo una cura prescritta dal mio psichiatra..
ho notato che mi è ritornato l’appetito e mi sento un po’ meglio, ma ci sono giorni come questo che ripiombo nella sfiducia e pessimismo.. tutto questo perché sono convinta di esserne malata, di avere una malattia grave e questa cosa mi rovina le giornate e di conseguenza l’umore.. ho sempre un fastidio sotto la scapola destra non so bene definire che sia ma sono 2/3 mesi che avverto questa sorta di pesantezza, fastidio o bucatura non so spiegare anche a seconda delle posizioni..
Adesso, come ho detto prima,sto facendo la cura. ma a quanto pare allora non è la testa che non va.. secondo voi potrebbe essere una malattia seria? Il dottore mi visitò con lo stetoscopio e disse che era tutto ok ma non so quanto può essere attendibile.
Sto nel terrore di avere una malattia e allo stesso tempo ho il terrore di farmi delle visite mediche più specifiche per paura degli esiti! Non riesco proprio.
Come posso risolvere questo enorme problema? Non c’è la faccio più ci sono giorni che ci penso meno ma altri che sto davvero impazzendo mi sento la testa spesso confusa anche..
Scusate ma ancora ci sto dentro e non so che fare o cosa credere.
Se fosse realmente una somatizzazione non dovrebbe essere già passata? Sto troppo giù.

[#45] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In due settimane e mezzo di qualsiasi cura, non farei nessun bilancio.
Quindi si sta ponendo da capo tutta una serie di domande, prima del dovuto.

Qui avevamo concluso dicendo che era uno schema un po' strano visto quella combinazione di farmaci iniziati tutti assieme. Ma questo è un altro discorso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#46] dopo  
Utente 308XXX

dottore.. Si forse è un po’ presto, ma volevo sapere se una somatizzazione può durare così a lungo..
mi scusi, ma non ho capito l’ultima parte del suo messaggio: “un altro discorso” in che senso? Io non ho mai iniziato la cura prescritta precedentemente perché appunto mi sembrava un esagerazione e non me la sono sentita.
Sono stata da un altro psichiatra ed ho iniziato quella prescritta da lui e basta.

[#47] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E quale sarebbe allora la cura che assume ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it