Utente 455XXX
Salve a tutti, vi contatto in seguito ad una problematica personale che ormai mi preoccupa moltissimo, è ormai da più di un anno che mi capita di strapparmi le ciglia, non lo faccio regolarmente, è qualcosa che faccio in seguito ad una strada reazione psicologica alla vista di ciglia ispide, o che presentano una curvatura strada, penso di sistemare la situazione e vado di pinzetta, e mi trovo con voragini prive di ciglia sulla palpebra superiore, ripeto, non è una cosa che faccio regolarmente, ma quando vedo le ciglia in questo modo non ne faccio a meno, ed è diventato un grosso problema per me, qualche mese fa ho chiesto un altro consulto simile, perché le ciglia strappate non crescevano più bene come prima, ma al contrario si mostravano sottili, molto arcuate e con un pigmento più chiaro del normale, mi hanno consigliato di aspettare qualche mese e lasciar fare alle ciglia il proprio corso, ho fatto esattamente così, ma la situazione non è cambiata nonostante siano passati un 4/5 mesi, quindi mi si è attivata la molla psicologica ed ho tolte quelle che non mi piacevano, sottili e con una curvatura strana, adesso come ho detto ho una notevole porzione priva di ciglia, quel che mi preoccupa è l'eventualità che le stesse non crescano più, dico ciò perché i peli che strappo vengono via con il bulbo, esattamente quella piccola pallina bianca all'estremità della ciglia, vorrei prendere un integratore per favorire la ricrescita Delle ciglia, nutrirle dall'interno, rafforzarle e rinvigorirle, mettere magari anche dell'olio di ricino, o provare qualche siero per facilitare la crescita. Chiedo gentilmente consiglio a voi Dottori e mi rimando alla vostra professionalità e disponibilità, come devo comportarmi, cosa posso utilizzare, mi rimando totalmente a voi, vorrei prima di tutto sapere se secondo il vostro parere ho intaccato la crescita Delle stesse o senso contrario continueranno a crescere regolarmente, per finire vorrei anche chiedervi qualche consiglio, come prodotti da utilizzare, per aiutarmi in questo percorso di recupero, vi ringrazio anticipatamente e rimango in attesa di un vostro gentile riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mia cara amica

il suo problema non è di competenza oculistica ,
ma di altra branca specialistica della Medicina.

Inoltro il suo consulto agli specialisti giusti per il suo quesito.
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 455XXX

Buongiorno, grazie per la sua gentile risposta, questo mio gesto insensato non capisco da cosa dipenda, mi vedo male e strappo, poi subito dopo me ne pento, non è qualcosa che capita con una certa regolarità, però capita, e purtroppo non l'avevo mai fatto come questa volta, una delle prime cose che ci tengo a domandare è se le ciglia strappate, che spesso vanno via con il bulbo alla base, ricresceranno, inoltre una volta che saranno in fase di crescita ho intenzione di usare un integratore e dell'olio di ricino, in modo tale da rafforzarle e permettere alle stesse di crescere con la giusta curvatura. Attendo una vostra gentile risposta. grazie

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La sua richiesta è stata spostata in psichiatria in quanto evidentemente questo gesto è da considerarsi un fenomeno psichiatrico per il quale è invitata a rivolgersi ad uno specialista dal vivo per una valutazione specifica del disturbo e prima che provochi ulteriori danni non reversibili.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 455XXX

Sicuramente attenzionerò diversamente questa problematica, l'accettazione della stessa è per me molto importante, anzi di fondamentale importanza. Adesso è per me di fondamentale importanza risolvere il problema sia dal punto di vista psicologico che estetico, come ho detto non è un qualcosa che faccio con una notevole frequenza, assolutamente, lo faccio raramente e tolgo uno/due ciglia, stavolta non so cosa mi sia successo, avendo Delle ciglia deboli, corte, sottili con una brutta curvatura le ho tolte senza nemmeno razionalizzare nell'immediato, vorrei sapere se secondo voi è un danno irreversibile o se al contrario le ciglia ricresceranno normalmente, nonostante qualcuna che ho rimosso aveva il bulbo alla base, mi sarebbe di enorme aiuto ricevere un vostro riscontro in merito a questo aspetto. Inoltre per aiutare la crescita, rafforzarle ed irrobustirle sto applicando dell'olio di ricino e vorrei pure prendere un integratore di melatonina 1mg vitamina E e biotina, in modo da trattarle bene e mantenerle sane una volta cresciute, inoltre vorrei utilizzare un mascara dell'erboristeria, sicuramente più sano di quelli classici. Rimango in attesa di un vostro gentile riscontro. Grazie