Utente 490XXX
Buongiorno..... Se uno decidesse di volersi ricoverare a causa di ansia e depressione o qualsiasi altro disturbo, può benissimo farlo cioè possono ricoverare chiunque ne senta il bisogno a prescindere dalla gravità della situazione oppure a decidere è il medico di base o altro medico? E x farsi ricoverare basta andare al pronto soccorso e dire che si sta male e richiedere un ricovero?? Cioè, vorrei sapere come funziona, cosa si deve fare se uno volesse farsi ricoverare....... Xke' io non ho ancora uno psicologo, xke' ho telefonato e non c'è posto, è pieno..... Io non faccio altro che stare male...... Sono stufa, non si sa mai che io decida di farmi ricoverare! E un'altra domanda, quanto tempo si passa là in ospedale? Ho sentito addirittura che può essere di 2 mesi.... E se uno decidesse di tornare a casa xke' cambia idea, può farlo oppure una qual volta che si è la', bisogna obbligatoriamente fare quello che dicono??? Vorrei mi spiegaste come funziona il ricovero x malattie psicologiche.... Psicologi x sedute non ne trovo, è pieno di pazienti...... Non so più che santi chiamare..... E dico che sono contraria ai farmaci xke' ho paura di prenderli, x questo volevo prima provare con sedute che mi facessero passare un po' la paura dei farmaci ovvero psicofarmaci, in modo che se c'è da prendere un farmaco x forza, lo prenderei più tranquillamente a quest'ora e forse chissà, starei già meglio e non starei qua a scrivere...... Grazie e mi scuso del poema....

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Mi sembra che abbia una grande confusione. A parte il discorso insensato di dire che non vuole i farmaci, che sarà una paura dettata dalla sua condizione, ma non è certo un criterio per scegliere come curarsi.
Quindi su questa base si ricovera in un ospedale, a far che di preciso se non vuole terapie farmacologiche, che è sostanzialmente quello che si fa in un ospedale durante un ricovero ?
Ricoverarsi per parlare con uno psicologo ? Inoltre, sta parlando di medici o di psicologi, perché non si capisce esattamente.
Il ricovero lo può chiedere, lo decide il medico che la visita, non c'è nessun automatismo, al di là del fatto che i posti sono limitati.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Si, x parlare con uno psicologo, parlavo di psicologi..... Che mi facessero iniziare con sedute per liberarmi della paura dei farmaci, in modo che se c'è da prendere farmaci, li prenderei più tranquillamente... Comunque soffro di depressione e ansia....

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una psicoterapia per superare una fobia dovrebbe essere effettuata quindi per quale motivo in ricovero ?
Qualcuno ha già stabilito che farmaci debba assumere, glieli ha prescritti e Lei non li ha presi per questo motivo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 490XXX

In ricovero xke' farei prima a curarmi..... Dato che sto ancora aspettando un appuntamento...... Si, una volta avevo visto uno psichiatra che però non mi faceva sedute, mi ha solo prescritto la sertralina..... Che io non ho mai preso per paura degli effetti collaterali...... Soprattutto dove c'è scritto sul bugiardino, che possono dare voglia di suicidarsi o comunque pensieri suicidi..... Cioè possono fare effetto contrario..... Io nel dubbio, x non rischiare, non voglio prenderli, mi terrorizza.... So anche che però non prendere niente, rimango forse così..... Xke' la dottoressa di base mi ha detto che è molto difficile che fare solo sedute, uno ne esca fuori...... Di solito una cura di farmaci ci vuole..... Ma dico io che dipenda da persona a persona anche.....

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi pare che non abbia un'idea di cosa sia un ricovero, a cosa serve.

Lei aveva già ricevuto una cura ma non l'ha seguita, non capendo ovviamente di preciso quello che ha letto, ma solo la parte "spaventevole" e in versione spaventosa.

La dottoressa di base le ha dato una giusta indicazione a mio avviso.

Dipende da persona a persona.... ? E quindi come si fa a sapere che c'è una cura che funziona ? Perché sostanzialmente per fortuna non dipende da persona a persona, altrimenti per ogni persone non sapremmo dove mettere le mani.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 490XXX

Vorrei prenderli i farmaci prescritti, ma non riesco..... Ho una fobia...... Stare così però, con i problemi che ho, non è nemmeno una soluzione mi rendo conto....

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi rimane solo il problema della tempistica degli appuntamenti. Non è però escluso che se la fobia non è assoluta si riescano a trovare dei "compromessi" per iniziare le cure in maniera per Lei più rassicurante.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 490XXX

Poi vorrei non avere questa paura dell'ansia, cioè paura della paura...... Ovvero ho paura dei suoi sintomi..... Il bisogno di stendermi e il malessere generale del corpo dovuto ad una tensione che sento all'altezza stomaco e fegato..... Se almeno non ne avessi paura, se almeno questo..... Starei un po' meglio, affronterei meglio. Ma non ci riesco. Xke' da sintomi brutti. E faccio fatica ad uscire, xke' se esco sto peggio, mi metto più paura.

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo mi pare ovvio, perché lo aggiunge a questo punto ? Stavamo dicendo che non riesce a iniziare la cura, non altro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 490XXX

L'ho aggiunto x sfogarmi..... Anche se so benissimo che online le sedute non si possono fare.....