Utente 564XXX
Buongiorno, ho 32 anni e da circa 10 anni sono in cura per disturbo bipolare. Nel corso degli anni ho cambiato diverse terapie, fino a trovare quella che mi consente una più che discreta qualità della vita e che consiste in: 6mg di Invega (1 volta al giorno) +300 depakin RP (mattina) + 500 depakin (sera) + 25mg quietapina (sera) + 3 gt entumin (sera).

Fin da quando ho iniziato ad assumere antipsicotici mi si sono presentati dei disturbi sessuali, in particolare disfunzione erettile, ma essendo un forte fumatore attribuivo questa disfunzione al fumo. Mi sono fatto visitare da un andrologo che non ha evidenziato problemi di sorta, ma mi ha prescritto viagra 50 mg, che in effetti ha migliorato la situazione.

Ora ho smesso di fumare da 9 mesi e la disfunzione persiste non assumendo viagra.

In che misura la terapia psichiatrica incide sulla sfera sessuale? A me sembra che lo faccia in maniera invalidante. Esistono farmaci che non causano disfunzioni sessuali?

In aggiunta sono ingrassato di 30 chili da quando assumo psicofarmaci.

Grazie a chi risponderà.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Gli effetti possono comparire con tutti i prodotti di quel tipo, per quanto con alcuni siano meno probabili.
In una parte dei casi sono correlate a anomalie ormonali, purtroppo non facilmente correggibili mentre li si assumono senza contrastarne l'effetto terapeutico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 564XXX

Grazie della risposta. Sostituendo o cessando di assumere le medicine ci può essere una ripresa dell'attività sessuale, o i danni sono permanenti?
Grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le disfunzioni sono tipicamente associate alle terapie "In corso". Dopo di che alcuni confondono il ritorno dei sintomi del disturbo, che possono includere anche problematiche sessuali, con la permanenza degli effetti dei farmaci che hanno smesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 564XXX

Grazie dottore. So che nei disturbi mentali anche le disfunzioni sono un sintomo, correlato a un malessere. Io intendevo dire: in un periodo di benessere senza terapie (ovviamente io non intendo smetterle) dopo quanto tempo c'è una ripresa dell'attività sessuale? Perché io ho sempre la speranza di guarire un giorno.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se sono legati all'aumento della prolattina, può impiegare un mese a tornare a posto, per esempio. Viceversa, anche prima.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it