Utente 417XXX
Salve.
Ho un problema molto serio con mia mamma.

Due anni fa ha tentato un suicidio dopo aver scoperto il tradimento del marito.
Io l’ho salvata portandola all’ospedale.
Dopo è andato tutto bene tra i due.
Lei poi ha conosciuto un uomo e se n’è andata di casa per vivere con lui lasciando marito e figli.
Il problema è che ieri mi ha chiamato la vicina dicendo che lei ha tentato di nuovo ci uccidersi ingerendo dei farmaci e siamo corsi tutti e tre Li a casa sua.
Ho anche chiamato un ambulanza ma l’operatore mi ha detto che ha chiamato mia madre per verificare e lei gli ha detto che non era vero e io ho rischiato di avere una denuncia.
Una volta arrivati (siamo a 40km da lei) lei piangeva e non voleva andare in nessun modo in ps.
Ho chiamato il centro antiveleni e mi Han detto cosa fare per quel farmaco che ha preso.
Fatto sta che papa non sapeva della relazione e lei ieri gliel’ha rivelato.
Lei dice di aver avuto una discussione con questo compagno e per questo ha tentato il suicidio, che poi se n’è andato.
Le abbiamo detto più volte di tornare a casa perché tutti e tre l’amiamo e anche papà ci passa sopra questa relazione.
Lei oggi mi diceva che non vuole più vivere, che non è felice.
A casa non vuole tornare in nessun modo.
L’uomo con cui ora vive è una persona che non vale niente: non lavora, la sfrutta economicamente e sessualmente, insieme bevono e tante volte litigano.
Ieri io ho avuto una discussione con questo essere perché mi ha riferito la vicina (che è stata chiamata da mia mamma dopo il gesto) che lei gli ha detto che si era avvelenata e lui non è nemmeno tornato a vedere se era viva o no.
Noi stiamo tentando in tutti i modi di salvarla ma lei è attaccata a lui e non vuole sentire ragioni.

Dottori, secondo voi a chi dovrei rivolgermi?
Come devo comportarmi?
Ho paura di perdere la mia mamma per una persona che davvero non vale nulla.
Ma non so cosa fare.
Rifiuta le cure.
Assume il lorazepam e Ieri da casa sua mi son portata tutte le medicine e le ricette mediche ma lei disperatamente cerca il farmaco.
Non vogliamo darle le prescrizioni perché due anni or sono ha tentato il suicidio con quel farmaco.
Mi sento impotente non so che fare.
Spero che potrete mettermi sulla strada giusta.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Purtroppo non può fare nulla in quanto sua madre è adulta e può decidere con chi stare indipendentemente da tutto.


I tentativi suicidari dimostrativi mostrano comunque un quadro psichiatrico che richiede attenzione.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139